Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

CAPITOLO II - EVOLUZIONE

No description
by

Alberto Carrara

on 4 November 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of CAPITOLO II - EVOLUZIONE

CAPITOLO II
L’EVOLUZIONE BIOLOGICA
Diversità e comunanza
SPECIE
: l’insieme di organismi capaci di
accoppiarsi
tra loro
e
di
generare prole feconda
.

Sono organismi
simili
per caratteri morfologici, anatomici e fisiologici, che si differenziano soltanto per peculiarità accidentali
I . PROBLEMATICA
“Così, dalla guerra della natura, dalla carestia e dalla morte, direttamente deriva il più elevato oggetto che si possa concepire, cioè la produzione degli animali superiori. C’è qualcosa di grandioso in questa concezione della vita con i suoi diversi poteri, originariamente impressi dal Creatore in poche forme, in una forma sola; e nel fatto che mentre il nostro pianeta ha continuato a ruotare secondo l’immutabile legge della gravità, da un così semplice inizio innumerevoli forme, bellissime e meravigliose, si sono evolute e continuano a evolversi”
1.
Fissismo
o
evoluzione
?
l’origine di nuove specie viventi da altre specie preesistenti, per generazione biologica

nesso genetico
+ spiegazione in base agli
antenati

Evoluzione e creazione: creazione-evoluzione; creazionismo-evoluzionismo...
II . L’EVOLUZIONE COME FATTO
1. Argomenti della paleontologia
2. Argomenti dell’anatomia comparata
III . LE DIVERSE TEORIE
EVOLUZIONISTICHE

nella natura si cela “
qualcosa di potenziale
” da cui, una volta date certe condizioni favorevoli, si sviluppano “in atto” nuovi organismi viventi da altri preesistenti
1. Da
Lamarck
a
Darwin
RICAPITOLAZIONE
1. Due ingredienti:
selezione naturale
e
variazioni individuali
2. Selezione naturale: il gioco
casuale
di eventi che favoriscono la sopravvivenza degli individui
più dotati
e che
meglio si adattano all’ambiente
3. Il motore dell’evoluzione per Darwin: la
lotta per

la sopravvivenza
4. Per combinazioni casuali di eventi equiprobabili guidate dalla selezione naturale si produrrebbero vere e proprie
“trasformazioni” di una specie in un’altra di nuova

NEO-DARWINISMO

1. Tutte le specie oggi viventi sono derivate per discendenza diretta da un gruppo di organismi primordiali
2. Tutto ciò è accaduto grazie a due meccanismi: la selezione naturale tesa alla prole più numerosa e le mutazioni aparse per caso nel genoma degli individui
3. Le mutazioni sono casuali, possono essere state lente e graduali (teoria sintetica) o rapide e brusche (teoria degli equilibri punteggiati)

DUE MECCANISMI LAMARCKIANI

1. Ogni essere vivente nel corso della vita, secondo le sue esigenze e abitudini, modifica più o meno la struttura del suo corpo, sviluppando alcuni organi con l’uso che ne fa e indebolendone altri che non usa, fino a farli atrofizzare e scomparire

2. Le modifiche prodotte dall’uso o dal non uso di certi organi si trasmettono per vie ereditarie ai discendenti

Origine dell’uomo e la selezione in rapporto al sesso (1871)
...la specie umana deriverebbe da progenitori con caratteri scimmieschi che non sono però identificabili con le scimmie odierne perchè estinte da tempo e rinvenibili soltanto come fossili...
Osservazioni critiche

a) Dal punto di vista scientifico:

i. L’evoluzione è un fatto scientificamente provato?

ii. Il problema scientifico dell’evoluzione

b) Dal punto di vista filosofico...
IV. L’EVOLUZIONE E L’UOMO
1.
OMINIZZAZIONE
. Il corpo umano, cioè l’organismo biologico umano, è stato creato direttamente dalla Mente ideatrice (o Dio) o proviene da altri viventi per evoluzione?

2. L’anima umana spirituale proviene dai genitori o è creata direttamente da Dio?

3.
MONOFILETISMO O POLIFILETISMO
. All’inizio del genere umano ci fu un solo philum o si devono ammettere più phyla?
4.
POLIGENISMO O MONOGENISMO
. Se all’origine dell’umanità vi fu un solo phylum, questo era formato da più individui e quindi da più coppie oppure da una sola coppia originaria?

5. Gli uomini che costituiscono l’intera umanità attuale appartengono alla stessa e unica specie?

ominizzazione
: processo di apparizione-comparsa del particolare organismo che è il corpo umano. Tale processo culmina e conclude, come una sorta di punto finale, l’evoluzione dei mammiferi più evoluti, cioè i primati
Definizione scientifica dell’uomo
: primate dalla pelle nuda, la stazione completamente eretta, la mano capace di ogni genere di operazioni, il cervello molto voluminoso e differenziato che permette manifestazioni intellettive e spirituali
Monofiletismo o polifiletismo?
Monogenismo o poligenismo?
V. LA CHIESA E L’EVOLUZIONE
Full transcript