Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

ANALISI LOGICA

No description
by

Silvia Mazzanti Sissi

on 7 October 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of ANALISI LOGICA

ANALISI LOGICA
COME SI FA?
Nell'analisi logica bisogna:

-leggere l'intera frase per capire il senso

-riconoscere il verbo

-partendo dal verbo riconoscere il soggetto

-analizzare il significatodi altri concetti complementari

-ricostruire l'ordine cronologico
CHE COSA DEVI SAPERE?
Nell 'analisi logica bisogna:

-coniscere i nomi delle diverse funzioni logiche

-conoscere le regole della coniugazione dei verbi

-idividuare i legami che ci possono essere tra le parole

-distinguere i complementi

-identificare gli attributi e le apposizioni
CHE COS'E'?
Descrive le parti di una frase da un punto di vista della funzione logica.

Nell'analisi logica le frasi vanno raggruppate per concetti significativi.

Le parole non vanno analizzate nell' ordine in cui si trovano:
esempio "A me Piacciono le fragole" diventa "Le fragole piacciono a me"; quindi prima ci va il soggetto, poi il predicato e poi il resto della frase
A CHE COSA SERVE?
L'analisi logica permette di individuare i concetti espressivi delle parole di una frase e capire il rapporto tra di loro.

Quindi è utile per:

-non fermarsi al significato letterale

-imparare a classificare le componenti della lingua sulla base di caratteristiche di significato

-tradurre in tutte le lingue che cambiano la forma delle parole a seconda delle funzioni
RICORDA
Gli articoli e le preposizioni formano un'espressione unica con la parola che accompagnano.
Le congiunzioni invece si tengono separate.
I COMPLEMENTI
I complementi sono delle espressioni che vengono aggiunte alla frase minima per fornire più informazioni
COMPLEMENTO OGGETTO
Il complemento oggetto indica la cosa, la persona o l'animale su cui ricade l'azione.

Risponde alla domanda "chi?" "che cosa?"

Esempio:
Chiara guida
la macchina.
IL COMPLEMENTO DI SPECIFICAZIONE
Il complemento di specificazione aggiunge una specificazione alla frase.

Risponde alla domanda "di chi?" "di che cosa?".

Esempio:
Luisa ha trovato il libro
di Lucia
.
IL COMPLEMENTO DI DENOMINAZIONE
Il complemento di denominazione precisa un nome generico con un nome proprio

Risponde alla domanda "di quale nome?"

Esempio:
La città
di Roma
ha molti monumenti storici
IL COMPLEMENTO PARTITIVO
Il complemento partitivo indica l'insieme di cui si considera solo una parte.

Risponde alla domanda "tra chi?" "tra che cosa?"

Esempio
Tra le città
del Canada la mia preferita è Vancuver
IL COMPLEMENTO DI TERMINE
Il complemento di termine indica la persona, l'animale o la cosa a cui è rivolta l'azione del soggetto.

Risponde alla domanda "a chi?" "a che cosa?"

Esempio:
Ho prestato la mia bici
a Luigi
.
IL SOGGETTO
Il soggetto è uno degli elementi fondamentali della frase perchè indica la cosa, la persona o l'animale di cui parla il verbo espimendone la sua azione o il suo modo di essere.

Esempio:
Giovanna
va a lavoro in bicletta
soggetto
IL PREDICATO VERBALE
Il predicato verbale esprime l'azione compiuta o subita dal soggetto o uno stato in cui si trova il soggetto

Esempio:
Luigi
ha mangiato
la cioccolata.
predicato verbale
PREDICATO NOMINALE
Il predicato nominale è formato dal verbo essere seguito da un nome o da un aggettivo ed esprime una qualità o una caratteristica del soggetto.

Esempio:
L'acqua del mare
è blu
.
predicato nominale
COMPLEMENTO PREDICATIVO
DEL SOGGETTO (CPS)
Il CPS è un nome o un aggettivo che esprime un modo di essere o di sembrare del soggetto.

Esempio:
Giulia è stata eletta
rappresentante
di classe.
CPS
COMPLEMENTO PREDICATIVO
DELL'OGGETTO (CPO)
Il CPO esprime un modo di essere o di sembrare del complemento oggetto e completa il significato del verbo.

Esempio:
Marta ha fatto un disegno
molto bello
.
CPO
complemento oggetto
complemento di specificazione
complemento di denominazione
complemento partitivo
complemento di termine
Realizzato da:

Silvia Mazzanti
Anna Loro

IL COMPLEMENTO DI LUOGO
Il complemento di luogo indica il luogo in cui si avviene l'azione.

Esempio:
Qualche giorno fa sono andata
nelle Dolomiti
IL COMPLEMENTO DI STATO IN LUOGO
Il complemento di stato in luogo indica il luogo in cui ci si trova o in cui avviene l'azione.

Esempio:
Luca abita
a Napoli
complemento di stato il luogo
complemento di luogo
COMPLEMENTO DI MOTO A LUOGO
Il complemento di moto da luogo indica il luogo verso cui si è diretti.

Esempio:
La settimana scorsa sono andata
al parco
con i miei amici.
complemento di moto a luogo
COMPLEMENTO DI MOTO DA LUOGO
Il complemento di moto da luogo indica il luogo che si lascia o da cui si arriva.

Esempio:
Ieri Luigi è partito
da Parigi
complemento di moto
da luogo
COMPLEMENTO DI MOTO PER LUOGO
Il complemento di moto per luogo indica il luogo per cui si passa.

Esempio:
Sono passata
per Rimini
complemento di moto
per luogo
COMPLEMENTO DI LUOGO IN FORMA AVVERBIALE
Il complemento di luogo può essere espresso anche sotto forma di verbo.

Esempio:
Qui
fa molto caldo.
complemento di luogo in
forma avverbiale
COMPLEMENTO DI LUOGO FIGURATO
Il complemento di luogo figurato indica un luogo inteso in senso astratto.

Esempio:
Eleonora si è cacciata
in un brutto guaio.
complemento di luogo
figurato
IL COMPLEMENTO DI ORIGINE O PROVENIENZA
Il complemento di origine o provenienza indica il luogo, la famiglia, la condizione sociale da cui proviene o discende una persona, un animale o una cosa.

Risponde alla domanda "nato da chi/da che cosa?"

Esempio:
Federica è originaria
di Napoli
complemento di origine
o prevenienza
IL COMPLEMENTO DI ALLONTANAMENTO
O SEPARAZIONE
Il complento di allontanamento o separazione indica il luogo, la persona, la cosa da cui qualcuno o qualcosa si allontana o si separa.

Risponde alla domanda "lontano, separato da chi? da che cosa? da dove?"

Esempio:
La neve si è staccata
dalla montagna
e ha provocato una grande valanga
complemento di allontamento o separazione
COMPLEMENTO DI TEMPO
Il complemento di tempo indice il momento in cui avviene l'azione espressa dal verbo o la sua durata.
Il complemento di tempo può essere:
-il complemento di tempo determinato
-il complemento di tempo continuato
IL COMPLEMENTO DI TEMPO DETERMINATO
Il complemento di tempo determinato precisa il momento in cui l'azione si verica o la situazione espressa dal verbo.

Risponde alla domanda "quando?/in quale momento?"

Esempio:
Giacomo è nato
il 30 gennaio
complemento di tempo
determinato
IL COMPLEMENTO DI TEMPO
CONTINUATO
Il complemento di tempo continuato indica la durata dell'azione o della situazione espressa dal verbo.

Risponde alla domanda "per quanto tempo?/da quanto tempo?"

Esempio:
Sono rimasta in America
per un mese.
complemento di tempo continuato
IL COMPLEMENTO DI ETA'
Il complemento di età specifica l'età di una persona, di un animale o di una cosa, oppure
indica a quale età una persona ha compiuto una determinata azione o si è trovata in una determinata situazione.

Risponde alla domanda "di che età?/a quanti anni?"

Esempio:
La patente si prende
a 18 anni.
complemento di età
IL COMPLEMENTO DI AGENTE E DI CAUSA EFFICIENTE
Il complemento di agente indica la persona o l'animale che agisce, che compie l'azione espressa da un verbo di forma passiva.

Risponde alla domanda "da chi?"

Esempio:
Laura è stata sgridata
dalla professoressa di italiano
complemento di agente
complemento di causa
efficiente
Il complemento di causa efficiente indica la cosa che agisce, che compie l'azione espressa da un verbo di forma passiva.

Risponde alla domanda "da che cosa?"

Esempio:
La notte è illuminata
dalla luna.
IL COMPLEMENTO DI MEZZO
Il complemento di mezzo indica per mezzo di chi o di che cosa avviene l'azione compiuta dal verbo.

Risponde alla domanda "per mezzo di chi?/per mezzo di che cosa?".

Esempio:
Vi raggiungeremo
con la bicicletta.
complemento di mezzo
COMPLEMENTO DI MODO
Il complemento di modo aggiunge informazioni sul modo in cui avviene l'azione o si verifica la circostanza espressa dal verbo.

Risponde alla domanda "come?/in che modo?"

Esempio:
Alice tratta tutti
con gentilezza
complemento di mdo
COMPLEMENTO DI COMPAGNIA E DI UNIONE
Il complemento di compagnia indica la persona o l'animale con cui il soggetto compie l'azione, invece in complemento di unione indica la cosa con cui il soggetto compie l'azione.

Risponde alla domanda "insieme a chi?/in compagnia di chi?/con che cosa?"

Esempio:
Ieri sono andata al cinema
con Luisa


Gli studenti vanno a scuola
con lo zaino
complemento di compagnia
complemento di unione
COMPLEMENTO DI ARGOMENTO
Il complemento di argomento specifica l'argomento di cui si sta parlando.

Risponde alla domanda "su quale argomento?"

Esempio:
Ieri ho visto un documentario
sugli animali
complemento di argomento
COMPLEMENTO DI ESCLUSIONE
Il complemento di esclusione indica la persona, l'animale o la cosa che vengono esclusi dall'azione espressa dal verbo

Risponde alla domanda "eccetto chi?/eccetto che cosa?"

Esempio:
Tutti andarono alla festa
a eccezione di Maria.
complemento di esclusione
COMPLEMENTO DI LIMITAZIONE
Il complemento di limitazione precisa entro quali limiti può valere l'affermazione espressa dal verbo.

Risponde alla domanda "limitamente a chi?/a che cosa?"

Esempio:
Il documentario sui delfini era molto bello
secondo il mio giudizio
complemento di limitazione
COMPLEMENTO DI PARAGONE
Il complemento di paragone il secondo termine di paragone in un confronto.

Risponde alla domanda "più o meno di chi?/più o meno di che cosa?/come chi?/come che cosa?/quanto chi o che cosa?"

Esempio:
Marco è più anziano
di Leonardo
.
complemento di paragone
Full transcript