Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

ROMANTICISMO

No description
by

Alice Signorini

on 10 September 2017

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of ROMANTICISMO

ROMANTICISMO
CONTESTO (fine 1700 - metà 1800)
EVENTI
CARATTERISTICHE STILISTICHE:
esaltazione della fantasia e dei sentimenti intensi
sentimento del "sublime"
WILLIAM TURNER
è interessato agli effetti atmosferici, alla luce, all'aria e all'acqua
CASPAR DAVID FRIEDRICH
i suoi paesaggi esprimono la tensione tra la piccolezza dell'uomo e l'immensità della natura
EUGENE DELACROIX
THEODORE GERICAULT
Rivoluzione francese
Rivoluzione industriale
crollo certezze secolari
disorientamento
paura e rifiuto del presente
rifugio nel passato (Medioevo)
L'ARTE
è l'espressione della personalità singola dell'artista e questo comporta un maggior coinvolgimento emotivo e personale
L'ARTISTA
si sente un genio incompreso e insofferente verso la società
è un misto di piacere e paura che prova l'uomo davanti allo scatenarsi della forza della natura
l'uomo rimane affascinato dalla grandezza della natura che è il riflesso della potenza divina
MONACO IN RIVA AL MARE 1808 - 1809
non rappresenta la realtà, ma i sentimenti che questa gli provoca
senso di precarietà (la componente umana è minima e quasi scompare tra terra, mare e cielo)
senso di vuoto (la maggior parte della tela è occupata dal cielo che trasmette il senso di infinito)
senso di solitudine (l'uomo non può partecipare alla grandezza e perfezione della natura, può solo ammirarla passivamente)
VIANDANTE SUL MARE DI NEBBIA 1818
il 1° piano è nitido e particolareggiato, poi il paesaggio si perde all'infinito
l'uomo contempla la vastità della natura e acquisisce consapevolezza della propria nullità
l'uomo rimane anonimo per farci immedesimare meglio nella situazione
il senso di infinito è reso nascondendo la linea d'orizzonte in una serie successiva di piani
i dipinti sono sempre meno vedute realistiche e sempre di più visioni e suggestioni
STILE:
le forme si dissolvono e si fondono;
gli spazi non sono più percepibili oggettivamente;
i colori sono emotivi e non realistici
LUCE E COLORE 1843
il rosso e il giallo disposti "a vortice" danno l'idea del movimento e trasmettono positività
PIOGGIA, VAPORE E VELOCITA' 1844
le forme si dissolvono nell'atmosfera resa con pennellate rapide e l'uso del coloro molto denso
il soggetto non è importante, ma è scelto solo per studiare le emozioni che possono trasmettere i colori
il soggetto è confuso e questo rappresenta le tensioni romantiche verso l'infinito e l'ignoto
la natura viene intesa come una grande esplosione di energia
parte dallo studio degli effetti atmosferici e luminosi di un treno su un ponte durante un temporale
arriva a un'interpretazione visionaria e poetica
sottolinea il contrasto tra la civiltà meccanica (treno) e la natura (tempesta, vento, pioggia)
episodio tragico del 1816: una nave francese si incagliò e su 160 uomini abbandonati dal capitano, solo 15 sopravvissero
LA ZATTERA DELLA MEDUSA 1819
è un fatto di cronaca rappresentato in modo grandioso (5 X 7 metri!)
i superstiti si ammassano cercando di farsi vedere dalla nave all'orizzonte
lo stato di incertezza e disperazione riflette la situazione della Francia dopo Napoleone
i corpi morti sono rappresentati con un forte realismo, i vivi ricordano le opere di Michelangelo
la luce, innaturale e drammatica, ricorda Caravaggio
la composizione è piramidale e asimmetrica, basata su linee oblique che trasmettono tensione, senso di movimento e ci coinvolgono maggiormente
LA LIBERTA' CHE GUIDA IL POPOLO 1830
al centro c'è la donna che impersonifica la "Libertà" e che guida i parigini nella rivolta contro il re
la libertà è un concetto che va oltre allo spazio e al tempo e quindi ha una tunica semplice, ma è attualizzata dal cappello, dal fucile e dalla bandiera
il ragazzo con le pistole e gli abiti rovinati rappresenta il proletariato
l'uomo col cilindro e i vestiti scuri rappresenta la borghesia
la donna avanza sicura verso di noi coinvolgendoci nella scena
i corpi dei cadaveri in basso ricordano il quadro di Gericault
i personaggi sono disposti in uno schema piramidale e a freccia, aumentando il senso di movimento
è un quadro propagandistico in cui le dimensioni (3 X 3 metri) e la forza delle immagini ci coinvolgono
Full transcript