Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Piano Nazionale Scuola Digitale

No description
by

Egidio Marullo

on 15 January 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Piano Nazionale Scuola Digitale

PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE
ISTITUTO COMPRENSIVO MAGLIE
2015-2018
VERSO IL FUTURO

I 3 AMBITI D'INTERVENTO DELL'ANIMATORE DIGITALE....
azione #28 Un animatore digitale in ogni scuola

Ogni scuola avrà un “animatore digitale”, un docente che, insieme al dirigente scolastico
e al direttore amministrativo, avrà un ruolo strategico nella diffusione dell’innovazione a
scuola, a partire dai contenuti di questo Piano. Sarà formato attraverso un percorso dedicato (a valere sulle risorse del DM n. 435/2015), su tutti i temi del Piano Nazionale Scuola Digitale, per sostenerne la visione complessiva. Sarà, per il MIUR, una figura fondamentale
per l’accompagnamento del Piano Nazionale Scuola Digitale.
Per tenere alta l’attenzione sui temi dell’innovazione, nell’ambito della realizzazione
delle azioni previste nel POF triennale, potrà sviluppare progettualità su tre ambiti:

FORMAZIONE INTERNA:
fungere da stimolo alla formazione interna alla scuola sui temi del PNSD, sia organizzando laboratori formativi (ma non dovrà necessariamente essere un formatore), sia animando e coordinando la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle altre attività formative, come ad esempio quelle organizzate attraverso gli snodi formativi;

COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA’ SCOLASTICA:
favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di workshop e altre attività,anche strutturate, sui temi del PNSD, anche aprendo i momenti formativi alle famiglie e altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa;

CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE:
individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica
di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti),
coerenti con l’analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività
di assistenza tecnica condotta da altre figure.
Ad ogni scuola verranno assegnati 1.000 Euro all’anno, che saranno vincolati alle attività dei
tre ambiti appena descritti come coordinamento dell’animatore.

-REGISTRO ELETTRONICO
-E-LEARNING E CLOUD
-TIC
-CODING, ROBOTICA E PENSIERO COMPUTAZIONALE.

INCONTRI APERTI AL TERRITORIO SUI TEMI QUALI:
- REGISTRO ELETTRONICO
- CITTADINANZA DIGITALE
- USO ETICO DEI SOCIAL MEDIA
- PRIVACY E OPEN DATA

-SUPPORTO E ASSISTENZA DOCENTI PER L'USO DELLE TIC
-PROGETTAZIONE DI AULE AUMENTATE E SPAZI IDONEI ALLA DIDATTICA COLLABORATIVA
-ATTIVAZIONE DI PROGETTI DI CROWDFUNDING
-PARTECIPAZIONE A BANDI NAZIONALI ED EUROPEI SUI TEMI DEL PNSD
Full transcript