Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

My

No description
by

Eleonora Avi

on 22 March 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of My

e variabili individuali
Human Factors
cultura della sicurezza
iL CASO DI UN'AZIENDA
DEL SETTORE AERONAUTICO

LA RICERCA
e
g
h
J
k
ideas!
innovation
business
m
7

Perché lo Human Factor in ambito manutentivo aeronautico?


Che cos'è l'errore umano?
no alla cultura della colpa
conclusioni
Studio dei limiti e delle capacità umane sul luogo di lavoro.

Scopo: sicurezza, efficienza e benessere.
Incidenti:
- Alhoa 1988
- Dryden, 1989
- BAC 1-11 1990
Occasione in cui una sequenza di azioni pianificate non raggiunge il risultato voluto (Reason, 1990)
Approccio alla persona o approccio al
sistema?
Errore organizzativo, andare oltre la cultura della colpa
che cos'è lo human factor?
Chi compie l'errore, è solo l'ultimo anello della catena!
swiss cheese model (rEASON, 1990)
Active failures

Latent failures
sì ad una just culture
Un 80% degli incidenti è causato dall'errore umano!
JUST CULTURE
Atmosfera di fiducia nella quale il personale è incoraggiato (o perfino premiato) a fornire informazioni essenziali riguardanti la sicurezza, ma nella quale è ben chiara la linea di demarcazione tra comportamenti accettabili e inaccettabili
il modello shEll (HAWKINGS, 1975)
LA jUST CULTURE è FONDAMENTALE PER COSTRUIRE LA
CULTURA DELLA SICUREZZA!
Reg. u.e. n. 1321/2014 - allegato ii - part 145.a.30 (e)
Organizzazioni di manutenzione aeronautica
obbligo di recurrent training in Human Factors almeno una volta ogni 24 mesi
Syllabus:

cultura della sicurezza
errore umano
prestazione umana
ambiente
procedure


comunicazione
teamwork
professionalità
gestione dello Human Factor a livello organizzativo.
obiettivi della ricerca:
studio della cultura della sicurezza in azienda
verifica dell'esistenza di correlazione tra fattori umani e variabili individuali
human factor recurrent training safety questionnaire (uNIVERSITà DI BOLOGNA, 2008)
JD-R MODEL (DEMEROUTI ET AL., 2001)
SCALA EXPERTISE EVIDENCE-BASED E SOGGETTIVA (MARIE-LINE GERMAIN, 2006)
human factor recurrent training safety questionnaire
errore umano
teamwork
prestazione umana/limiti
jd-r model
work-engagement
autoefficacia
ipotesi di ricerca
H1: esiste correlazione positiva tra autoefficacia e atteggiamento positivo verso l'errore e autoefficacia e teamwork
h2: esiste correlazione positiva tra work-engagement e prestazione
h3: esiste correlazione positiva tra expertise e atteggiamento verso l'errore
il campione
METODOLOGIA:

CULTURA DELLA SICUREZZA: analisi descrittiva + test-t su un campione + test-t su 2 campioni indipendenti
verifica di ipotesi: coefficiente r di pearson + test-t su 2 campioni indipendenti
il test-t su 2 campioni indipendenti serve per verificare se esiste una differenza significativa tra le medie del gruppo degli impiegati e quelle del gruppo dei tecnici aeronautici
cultura della sicurezza
atteggiamento nei confronti dell'errore
blaming culture
“Mi sento libero di poter comunicare i miei errori all'Organizzazione senza timore di ritorsioni”
cultura della sicurezza
atteggiamento nei confronti dell'errore
blaming culture
“Le indagini sugli incidenti/inconvenienti intendono trovare le reali cause e non il colpevole”
70% d'accordo - M=3,78 (test-t significativo, p-value=0,000)
62,2% neutrale o disaccordo - M=3,27 (test-t non significativo)
Test-t su 2 campioni significativo: gli impiegati mostrano un maggiore grado d'accordo con l'affermazione (p-value= 0.020)
Test-t su 2 campioni significativo: gli impiegati si sentono più liberi di comunicare i propri errori
cultura della sicurezza
teamwork
“Nel mio gruppo si discute apertamente per risolvere questioni e conflitti”
43,2% non ha espresso il proprio accordo. M=3,41 (t-test con p=0,049)
Il test-t su due campioni non è risultato significativo.
cultura della sicurezza
teamwork
“È preferibile non esprimere il proprio disaccordo ad un superiore”
18,9% neutrale. 24,3% abbastanza in disaccordo e 24,3% abbastanza in accordo. M=2,83. Test-t non significativo.
T-test su 2 campioni non significativo.
cultura della sicurezza
prestazione umana / limiti
stili di vita
“Quando lavoro non bevo alcool (vino, birra, ecc.) durante i pasti”
“Consumo un pasto leggero durante un turno di lavoro”
“Dormo meno di 6 ore a notte”
89,2% molto d'accordo. M=4,78. Test-t significativo, p-value= 0,000
78,4% d'accordo. M=3,86. Test-t significativo, p-value=0,000
54% forte disaccordo. M=10,8. T-test significativo, p-value=0,000
Il test-t su due campioni indipendenti non è risultato significativo in nessuno dei tre casi.
cultura della sicurezza
prestazione umana/limiti
“Anche quando sono stanco la mia prestazione è adeguata”
35,1% d'accordo. 35,1% neutrale. M=2,97, test-t non significativo
Poca consapevolezza dei limiti umani sotto effetto della fatica!!!
Sia tecnici che impiegati (test-t su 2 campioni non significativo)
verifica di ipotesi
h1: correlazione tra errore ed autoefficacia
r=0,514, p-value=0,002
accettata!
CORRELAZIONE TRA TEAMWORK E AUTOEFFICACIA
r=0,334, p-value=0,047
accettata!
H2: CORRELAZIONE TRA PRESTAZIONE E WORK ENGAGEMENT
r=0,357, p-value=0,030
accettata!
h3: correlazione tra errore ed expertise
r=0,380, p-value=0,025
accettata!
expertise
Evidence-based: non correla col costrutto dell'errore, ma con quello relativo al teamwork r=0,370, p-value=0,027
Self-enhancement: non correla col costrutto del teamwork, ma con quello relativo all'errore r=0,410, p-value=0,015
differenza significativa tra la media del gruppo dei tecnici e la media del gruppo degli impiegati (p=0,022)
evidence-based
Le due medie sono significativamente diverse! p-value=0,029
impiegati M=42, tecnici M=37,7
i due gruppi non differiscono nè per età, né per anni di esperienza nel settore.......ma per titolo di studio!
grazie per aver volato con noi!
42 item
67 item
11 item
5 item, scala likert 1-5, alpha=0,56
4 item, scala likert 1-5, alpha=0,40
9 item, scala likert 1-5, alpha=0,62
9 item, scala likert 1-6, alpha=0,94
4 item, scala likert 1-5, alpha=0,78
l'attenzione!
strumenti:
"Personnel Requirements"
risultati della ricerca
Perché studiare lo human factor?
scala expertise
evidence-based
soggettiva
5 item, scala likert 1 - 5
6 item, scala likert 1-5
indagare le questioni relative alla blaming culture

migliorare la comunicazione tra pari e con i superiori

aumentare la consapevolezza in merito ai limiti della prestazione umana sotto effetto della fatica
Full transcript