Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Portfolio - neoassunti 2015

No description
by

Emilio Zilli

on 28 May 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Portfolio - neoassunti 2015

Formazione neo-assunti a.s.2014/15
-
Il bilancio di competenze
Domande?
Portfolio
E' un dispositivo
formativo
ampiamente utilizzato a livello internazionale
Nord America
Europa
Svezia
Norvegia
Danimarca
Paesi Bassi
Regno Unito
Belgio
Germania
Francia
Spagna
Romania
Australia
Nuova Zelanda
Israele
Hong-kong
Austria
....
Il Tutor accogliente
Compito del Tutor
Supportare i docenti neoassunti per la realizzazione del portfolio on-line e la gestione della piattaforma INDIRE.

Alcune cose da ricordare...
Il curriculum formativo
Non è un cv standard dove elencare titoli ed esperienze professionali
E' una selezione di esperienze che riteniamo essere state particolarmente significative/formative per la nostra crescita professionale
descrizione degli eventi
(Ambito dell'esperienza, Anno di inizio e durata, Breve descrizione)
Costruzione del curriculum formativo
individuazione degli eventi significativi
(riflessione guidata)
riflessione sugli eventi
(indicare perché l'evento descritto è stato particolarmente significativo nella nostra formazione identitaria)
La documentazione dell'attività
Micro attività di una o al massimo due lezioni. L’attività deve essere possibilmente la stessa che sarà svolta con la presenza del tutor nel peer to peer."

es. lezione frontale interattiva, laboratorio, uscita, deve essere limitato nel tempo 2/6 ore massimo


La fase dell'azione in cui si attua quanto previsto adattandolo al contesto e agli eventi inattesi
La fase di progettazione in cui si prefigura la successiva attività didattica (in modo esplicito o implicito)
Una riflessione, più o meno strutturata, sull'azione.
Ogni azione didattica si compone di tre momenti:
Attività didattica
come realizzarlo...
Bilancio di competenze
Il profilo di competenze è suddiviso in tre aree, elabora per ognuna di esse un breve testo (MAX 1500 BATTUTE) illustrando una o più situazioni d’insegnamento che hai realizzato per le quali ritieni di aver agito con maggiore efficacia.
Seleziona con una spunta le domande guida alle quali ti sei maggiormente ispirato.
Competenze per lo sviluppo futuro

Seleziona almeno tre descrittori di competenza che ritieni importanti da sviluppare per migliorare la tua professionalità e fornisci una breve motivazione delle scelte fatte.

-
Note importanti


Una volta terminata la costruzione del portfolio, il sistema genererà:
- un documento pdf che raccoglierà le parti del Portfolio formativo compilate dal docente
- un documento multimediale che raccoglie la documentazione prodotta a sostegno del percorso


Verrà verificato il completamento delle attività obbligatorie.


Il comitato di valutazione
terrà conto soprattutto della profondità della riflessione e della consapevolezza della vostra azione, ben sapendo che i risultati di apprendimento dipendono anche dalla classe e, più in generale, dal contesto di lavoro.
Presentazione a cura di Emilio Zilli
Grazie dell'attenzione
emiliozilli@gmail.com
Tutor di 2° livello

In presenza: 1 incontro
On-line: emiliozilli@gmail.com
skype: maestrozilli

Come comunicheremo
Il portfolio è un prodotto personale ed il sistema
on line è stato progettato per garantire l'assoluta riservatezza dei dati e dei materiali didattici inseriti da ciascun docente nel proprio spazio riservato nella piattaforma, si possono caricare file video o foto dei propri alunni in quanto come prassi all'inizio dell'anno scolastico alle famiglie si fa firmare la liberatoria per le riprese video o foto e per l'utilizzo di detto materiali ai fini didattici.

Il materiale digitale caricato nel portfolio non andrà in giro da nessuna parte, è visualizzabile solo da voi e al massimo dal comitato di valutazione che rientra sempre all'interno della scuola e nell'ambito della documentazione didattica;

Successivamente al completamento della formazione dei docenti neoassunti, il tutor accogliente dovrà collegarsi al sito web: http://neoassunti.indire.it/2015/#home attivare le proprie credenziali, ed accedere alla funzionalità a lui dedicata, attraverso la quale dovrà compilare un questionario esplicativo dell'esperienza svolta e stampare l'attestato sulla attività di tutoring effettuata.
Tale attestato dovrà essere firmato dal Dirigente Scolastico.

…con i migliori auguri per la vostra professione da docente,
Il vostro tutor di 2° livello …
…Emilio Zilli

es. master, corsi di laurea, anche esperienze che ci hanno lasciato un segno, periodi di insegnamento...
Il portfolio formativo del docente è suddiviso in tre parti:
Una sintetica ri-costruzione del curriculum formativo del docente.


La documentazione di una sequenza didattica, possibilmente oggetto di progettazione
o di osservazione della fase 3 (Peer to Peer).

Una riflessione professionale attraverso la compilazione di un questionario (Bilancio di competenze).


scrivi una progettazione avendo cura di inserire le fasi della lezione in maniera dettagliata; rispondi alle domande guida che favoriscono l'esplicitazione di quanto rimane spesso implicito (o viene dato per scontato) in questa fase in cui simuli mentalmente la lezione.
Progettazione:
documenta l'attività in classe attraverso:
1. Materiali utilizzati durante la lezione (preparati prima o durante l’attività) e materiali predisposti per l'attività degli studenti (schede, immagini, consegne, supporti, slide).
2. Documentazione dell'attività (audio, video, foto). A tal proposito si ricorda di
rispettare i vincoli di privacy e le norme vigenti.
3. Materiali prodotti dagli studenti durante l'attività (esercizi, trascrizione di domande,
elaborati, etc. etc.)
4. Riflessioni "a caldo" sull’attività svolta (del docente, del tutor, degli studenti).

Tali materiali potranno essere poi organizzati per produrre una “vista” multimediale
dell’attività svolta.
Documentazione (dell'azione)
ha lo scopo di mettere a confronto progettato e agito in maniera da individuare l'eventuale scarto tra risultati previsti e risultati ottenuti; gli elementi vincenti da riprendere e rafforzare; gli elementi critici da migliorare (e si connette con la terza fase, quella del bilancio di competenze). Le evidenze raccolte nella documentazione rappresentano un elemento fondamentale in quanto permettono di dare senso e ancorare la riflessione a elementi di realtà.
Riflessione (dopo l'azione)
Imola 28/05/2015
skype: maestrozilli
Full transcript