Loading presentation...
Prezi is an interactive zooming presentation

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Tesina

Il rapporto fra uomo e natura
by

Luigi Elefante

on 2 July 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Tesina

IL RAPPORTO FRA UOMO E NATURA
ITALIANO
LEOPARDI
Il primato della natura
celebrato
dai letterati italiani
INGLESE
Man and Nature
From Early Romantic poets to victorian writers
STORIA DELL'ARTE
SCIENZE
FISICA
STORIA
Tutta l'arte è imitazione della natura (Seneca)
Il magnetismo
e le sue proprieta'
il pessimismo di Leopardi
il simbolismo di Pascoli
il determinismo di Verga
il panismo di D'Annunzio
l'impressionismo di Monet
Monet- Renoir
La Land Art
LATINO
FILOSOFIA
Lo sviluppo del Positivismo
Focus sui terremoti
La Grenouillere
Darwin
Comte
la seconda rivoluzione industriale
“secondo l’eterno atto dell’autorivelazione, tutto nel mondo, come lo scorgiamo adesso, è regola, ordine e forma. Ma nel fondo c’è pur sempre l’irregolare, come se una volta dovesse ricomparire alla luce, e non sembra mai che l’ordine e la forma siano l’originario, ma che a qualcosa di originariamente irregolare sia stato imposto l’ordine”. [Schelling]
Scientia est Potentia
Lucrezio
Seneca
De Rerum Natura
Naturales Questiones
ED.FISICA
il progresso scientifico e tecnologico
trasformazioni ambientali e sfruttamento delle risorse del pianeta
la permeabilità magnetica
il ciclo di isteresi
Le sostanze PARAMAGNETICHE sono caratterizzate da permeabilità magnetica μr con valori leggermente superiori a 0.
Un esempio è dato dal PLATINO
Le sostanze FERROMAGNETICHE sono caratterizzate
da una permeabilità magnetica μr elevata.
Un esempio è dato dal FERRO
Le sostanze DIAMAGNETICHE sono caratterizzate da permeabilità magnetica con valori leggermente inferiori all’unità.
Un esempio è dato dai GAS NOBILI
•NATURE at the beginning of the ROMANTIC AGE:
the privileged choice of the EARLY ROMANTICS as a counterpart to the ugliness of the industrial towns
• FIRST-GENERATION ROMANTICS :
WORDSWORTH and COLERIDGE
•SECOND-GENERATION ROMANTICS:
BYRON and SHELLEY
•VICTORIAN WRITERS ON NATURE: T.HARDY
•A TRANSITIONAL NOVELIST:
JOSEPH CONRAD (1857-1924)
•A MODERNIST WRITER:
T.S. ELIOT(1888-1965)
Il Trekking
SIMBOLO
CARATTERISTICHE
Turistico
Escursionistico
(cc) image by anemoneprojectors on Flickr
T
itinerari che si sviluppano su stradine o comodi sentieri e non richiedono particolare esperienza o preparazione fisica.
E
itinerari che si svolgono su sentieri segnalati di maggior impegno fisico e di orientamento; richiedono un equipaggiamento adeguato.
itinerari non sempre ben segnalati che richiedono capacità di muoversi anche su sentieri con terreni impervi, ghiaioni e brevi nevai.
itinerari per escursionisti esperti(EE) che richiedono in alcuni tratti l’uso di attrezzatura alpinistica (corda, imbragatura, kit per via ferrata ecc ).
EE
EEA
Per escursionisti esperti
Per escursionisti esperti, con attrezzatura alpinistica
ALUNNO
Luigi Elefante

CLASSE V SEZ. H
a. s. 2011-2012


UN RAPPORTO IN CONTINUA EVOLUZIONE

PERCORSO PLURIDISCIPLINARE
LICEO SCIENTIFICO STATALE
“FRANCESCO SEVERI”
CASTELLAMMARE DI STABIA (NA)

Il contesto cittadino offre poche opportunità di movimento all’aria aperta, lontano dai ritmi frenetici della vita; bisogna ricercarle al di fuori, dove l’esplorazione acquista dimensioni di meraviglia, di eccitante scoperta e di crescita personale
Escursione a piedi, di uno o due giorni, solitamente in ambiente di montagna o zona collinare.
Si seguono sentieri tracciati e segnalati, classificati secondo una scala di difficoltà.
Rispetto delle regole dell’ambiente che si attraversa
IL TREKKING
Successivamente l'autore formula la “teoria del piacere” dove ridefinisce il concetto di natura, attribuendole interamente la responsabilità dell’infelicità umana. Da madre benevola si tramuta in matrigna
Nella fase del pessimismo storico, la natura è un’entità positiva e benefica, una madre generatrice che opera secondo un piano armonico e provvidenziale: non assegna all’uomo una condizione realmente felice, ma gli offre la facoltà dell’immaginazione che, tramite illusioni, lo rende capace di virtù e grandezza
Dialogo della Natura e di un Islandese
Emerge l’indifferenza della natura e della sua legge meccanicistica per la sopravvivenza della specie. L’Islandese, che fugge prima dal piacere, poi dalla società ed infine dalla natura, rappresenta l’umanità intera destinata ad essere infelice. La “crudele nemica” natura è descritta come una donna dalla corporatura smisurata, dalla bellezza mostruosa e dalla forza sovraumana
IL DETERMINISMO DI VERGA
Con la novella “Nedda” fa la sua prima comparsa nella narrativa verghiana la campagna siciliana. Si presenta come una realtà idillica, che rispecchia la semplicità e la schiettezza dei sentimenti nei personaggi
Lo spazio assume una connotazione lirico-simbolica, non più idillica, ma drammatica nella “Lupa”. La sua solitudine e febbre d’amore si identificano con il paesaggio aspro e bruciato: il rosso delle labbra e dei papaveri, l’immensità della campagna assolata sottolineano una sensualità panica, in cui la violenta pulsione erotica si integra perfettamente con la natura selvaggia dei luoghi.
Domina un paesaggio dai caratteri demoniaci. Lo spazio si sviluppa attraverso il binomio tenebre- luce, cava-cielo: il buio della miniera, l’intricato labirinto in cui muoiono “schiacciati e smarriti” tanti operai contrastano con la limpidezza del mare e l’azzurrità del cielo
Rosso Malpelo
Vita dei Campi
La Roba
Lo spazio, con la sua valenza mitico-simbolica, tende a trasformarsi in un paesaggio agrario realisticamente e storicamente connotato. La campagna, rappresentata sotto il segno della produttività e dell’opulenza, è emblema del suo mitico proprietario Mazzarò.
NATURALIS HISTORIA PER SAECULA
Nel “De Rerum Natura” composto da Tito Lucrezio Caro si affronta l’arduo compito di illustrare i principi della dottrina epicurea, di dare, cioè, dignità ad una disciplina poco apprezzata dal popolo romano
Emerge un naturalismo materialistico e deterministico
Lucrezio inizia il suo poema con un ispirato inno a Venere.
Rispetta una consuetudine letteraria che necessita della presenza divina alle soglie di una nuova impresa
Rappresenta la “voluptas” il “piacere” fulcro della filosofia epicurea
PERCHÉ?
LATINO
SENECA: LA FEDE STOICA NELLA NATURA
Al centro della poesia senecana e dello storicismo classico c’è l’idea di NATURA. Nelle “Naturales Quaestiones”, Seneca sostiene che la ricerca sulla natura, oltre ad essere di grande utilità per motivi scientifici, è un’attività virtuosa e gratificante che non attira gli uomini per il vile guadagno che se ne potrebbe ricavare, ma per le meravigliose conoscenze che riserva
L’interesse per la “filosofia fisica”, cioè per le “scienze naturali” che emerge dall’opera, risale agli anni giovanili. La scelta di trattare fenomeni metereologici risponde ad una precisa esigenza morale:liberare l’uomo dalle paure di “poderose manifestazioni naturali” spiegandone i meccanismi e le corrette possibilità di sfruttamento.
La natura come madre di vita
"Immaginavi tu forse che il mondo fosse fatto per causa vostra? Ora sappi che nelle fatture, negli ordini e nelle operazioni mie, trattone pochissime,
sempre ebbi ed ho l'intenzione a tutt'altro, che alla felicità degli uomini o all'infelicità."
Il superuomo D'Annunziano si realizza in particolare nella figura del poeta, e rispetto al superuomo di Nietzsche questo si pone all'interno del sistema, ed opera in una maniera così unica ed esemplare da porsi come superuomo.
Con la capacità di immedesimarsi nella natura tanto da vivere con le piante e trasformarsi fino ad integrarsi con la natura entriamo nel panismo, che è un altro aspetto del superuomo D'Annunziano.
C'è identificazione con la natura attraverso la metamorfosi che trasforma l'uomo in pianta, e la pianta fino ad umanizzarla.
Le Laudi sono l'espressione più alta della poetica di D'Annunzio. La fase di Alcyone è la più importante. Il superuomo si abbandona al Panismo, ma rimane superuomo, si tratta quindi di una pausa del superuomo. La natura esprime attraverso i suoi cicli il ciclo della vita dell'uomo. Attraverso la parola il poeta riesce ad esprimere sensazioni, emozioni al di là dell'espressione comune, che partono dai sensi e raggiungono i sensi. Producono sensazioni visive, olfattive, uditive e le comunicano.
Significativa a riguardo è La pioggia nel pineto
Lo spazio si modifica, tramutandosi da quello idillico e protetto del paese-nido di Acitrezza ad uno spazio aperto. La natura è raramente oggetto di contemplazione e godimento: essa si presenta, invece, come un ostacolo da superare con stento e sudore, come un campo di lotta. Gesualdo è sempre in movimento, si sposta di continuo sullo sfondo di un paesaggio allucinato, senza vita: Non c’è più possibilità di armoniose corrispondenze tra animo e paesaggio a causa di una frattura incolmabile apertasi tra l’esistenza umana e la natura sconvolta dalla produzione
“I Malavoglia” e “Mastro Don Gesualdo”, appartengono al ciclo dei “Vinti”, cioè i rassegnati. I personaggi sono, infatti, uomini che, senza ribellarsi, accettano le sofferenze imposte da un destino avverso e, oppressi dalla disperazione materiale, si attaccano agli affetti e alle cose
Mastro Don Gesualdo
I Malavoglia
Nei “Malavoglia” coesistono e si scontrano due diverse dimensioni spazio temporali: al contrasto tra il tempo della natura e quello della storia corrisponde l’opposizione tra il microcosmo paesano e il mondo esterno. Emerge il conflitto tra due mondi diversi: la vecchia società rurale e patriarcale e quella moderna, contaminata dal progresso capitalistico. Vero protagonista del romanzo è l’universo di Acitrezza, chiuso in se stesso, privo di rapporti con il macrocosmo nazionale.
IL SIMBOLISMO DI PASCOLI
Nella poetica pascoliana la Natura non è idillica perché si connota di valenze allusive e simboliche, caricandosi di un messaggio misterioso ed affascinante. La precisione botanica ed ornitologica con cui il poeta designa varietà di fiori, piante, uccelli assume diverse valenze: l’uso del termine preciso ha lo scopo di penetrare nel cuore della natura, attingendone l’essenza più segreta. La sfera dell’Io si confonde con quella della realtà naturale
IN TEMPORALE
la natura è resa inquietante da sensazioni di tipo uditivo, "il bubbolio lontano del tuono", e visivo, il rosseggiare dell'orizzonte. La descrizione di fenomeni naturali è arricchita da una tendenza impressionistica.
NATURALIS HISTORIA PER SAECULA
Nel “De Rerum Natura” composto da Tito Lucrezio Caro si affronta l’arduo compito di illustrare i principi della dottrina epicurea, di dare, cioè, dignità ad una disciplina poco apprezzata dal popolo romano
Emerge un naturalismo materialistico e deterministico
Lucrezio inizia il suo poema con un ispirato inno a Venere.
Rispetta una consuetudine letteraria che necessita della presenza divina alle soglie di una nuova impresa
Rappresenta la “voluptas” il “piacere” fulcro della filosofia epicurea
PERCHÉ?
Full transcript