Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

DNA

Struttura e funzioni
by

Enrico Jenny

on 22 April 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of DNA

D
N
A
STORIA DEL DNA
Watson visitò l'università di Cambridge, dove Crick stava studiando la struttura molecolare delle proteine servendosi di una tecnica chiamata cristallografia a raggi X.
Ma la svolta avenne al King's College di Londra dove il biologo Maurice Wilkins era all'avanguardia su questi studi. Nel suo laboratorio Watson osservò un'immagine cristallografica del DNA ottenuta da una collega di Wilkins, Rosalind Franklin.
Uno studio di questa immagine permise a Watson e a Crick di dedurre che la forma del DNA era un'elica con un diametro di due nanometri. Era costituita da due filamenti polinucleotidici uniti in una configurazione a doppia elica.
IL Dna è un acido nucleico formato da lunghe catene (polimeri)
di unità chimiche (monomeri) ripetute e legate tra di loro, detti nucleotidi, composti da una base azotata, un gruppo fosfato e da uno zucchero pentoso (Desossiribosio). Questi Nucleotidi sono legati tra di loro da legami covalenti che si formano tra lo zucchero di un nucleotide e il gruppo fosfato del nucleotide successivo.

IIS Marie Curie
Classe 3e liceo scientifico scienze applicate
Anno scolastico 2013/2014
Christian Fiorese
Enrico Jenny
Lisa Neuhold
Irene Zanandreis
Timina
Guanina

Citosina

Adenina
Le basi si legano a coppie stabilite. La Timina con l'Adenina tramite legami idrogeno e la Citosina con la Guanina con gli stessi legami.
Il modello a doppia elica del DNA può essere immaginato
come una scala di corda con rigidi pioli di legno, avvolti su se stessi in senso orario. Le due corde laterali sono scheletri di zucchero-fosfato, mentre i pioli sono coppie di basi azotate unite da un legame idrogeno.
Bibliografia e Sitografia

Biologia-Biologia molecolare ed evoluzione. Metabolismo di base. Vol 1 di Reece, Taylor, Simon, Dickey. Casa editrice Pearsons.

http://it.wikipedia.org/wiki/DNA

Ciclo litico e lisogeno
CICLO LITICO: il DNA si replica, vengono sintetizzati RNA e proteine virali; queste ultime si uniscono fra loro (si assemblano) per formare nuovi virus, nella cui testa si inserisce il genoma virale neoformato. Ogni batterio infettato da virus si trasforma così in una fabbrica di nuove unità virali. Al termine del processo, il batterio va incontro a lisi e a liberazione dei virus, che vanno poi ad infettare altri batteri.
CICLO LISOGENO: quando il virus infetta il batterio il suo DNA va ad integrarsi nel DNA batterico.
I fagi che hanno un ciclo lisogeno vengono chiamati virus temperati, perché il loro DNA si integra nel cromosoma batterico e come esso si comporta; di conseguenza, viene trasferito alle nuove generazioni senza determinare alcun danno per il batterio. Questo stato di quiescenza può essere tuttavia spezzato da stimoli opportuni (raggi UV, stress ecc.); in queste situazioni il DNA virale si può staccare (excidere), passando dal ciclo lisogeno a quello litico.
Il nucleosoma è l'unità fondamentale del cromosoma eucariote.
Nella cromatina le proteine più abbondanti appartengono a una classe di piccoli polipeptidi chiamati istoni, sempre presenti nella cromatina. Gli istoni hanno carica positiva e quindi sono attratti dal DNA che ha carica negativa. Sono i principali responsabili del ripiegamento e dell'avvolgimento del DNA.
Full transcript