Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Alessandro Manzoni Eagles

No description
by

giorgia bianchi

on 2 November 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Alessandro Manzoni Eagles

MILANO
nel
1830-31
compaiono nuovi moti rivoluzionari, contemporaneamente alla crescita socio-economica della borghesia
in Francia,
Carlo X
suscita malcontento della borghesia, esclusa dalla vita politica del paese
viene posto sul trono, prima della rivoluzione vera,
Luigi Filippo D’Orleans
il nuovo re elimina dalla cariche pubbliche i nobili, preferendo banchieri e proprietari terrieri.
molti paesi europei emergono, su suggestione della Francia, una delle maggiori potenze europee
l’Italia centro-settentrionale vede commercianti-imprenditori liberali che soffrono la politica frammentaria, sconveniente ai rapporti commerciali
a
Modena, Parma, Bologna
e
Romagna
esplodono le proteste
A
Modena,

Ciro Menotti
è d’accordo con
Francesco V
di Modena, desideroso di estendere i suoi domini
la rivolta è prevista per il
5 febbraio
, ma il re di Francia cambia idea e fa arrestare
Ciro Menotti
la rivolta scoppia ugualmente e si propaga in
Romagna
nelle
Marche
e a
Modena
,
Reggio
e
Parma
il
26 febbraio
viene costituito un governo provvisorio delle province unite con sede a
Bologna
nel giro di poche settimane l’Austria reprime le insurrezioni
PARIGI
Alessandro Manzoni:
nasce a Milano il
7 marzo 1785
da
Giulia Beccaria
e
Giovanni Verri
nel
1791
entra nel collegio dei Somaschi a Merate, dove rimane fino al
1796
, anno in cui viene ammesso presso il collegio dei Barnabiti
Infanzia e adolescenza

I moti
del 1830-1831
Permanenza a Parigi
nel
1801
abita col padre a
Milano

compone il
poemetto il Trionfo della libertà
nel
1805
si trasferisce a
Parigi
, dove risiedeva la madre insieme con il suo compagno
dopo la sua morte, in segno della stima che gli portava, Manzoni compone
"In morte di Carlo Imbonati"
a
Parigi
rimane fino al
1810

si accosta alla
cultura illuminista
Rientro a Milano
nel
1807
rientra a
Milano

incontra e si innamora di
Enrichetta Blondel
, con la quale si sposa e dalla quale avrà negli anni dieci figli
nel
1810
Enrichetta e Alessandro assistono al matrimonio tra
Napoleone
e
Maria Luigia d'Austria
crisi d'angoscia che lo porta a pregare Dio per la prima volta
Le opere
dal
1812
lo scrittore compone i primi quattro
"Inni Sacri"
, che verranno pubblicati nel
'15
;
nel
1816
inizia la stesura de "
Il conte di Carmagnola"

periodo molto triste dal punto di vista familiare, dati i numerosi lutti, ma molto fecondo da quello letterario
compone
"La Pentecoste"
, le
"Osservazioni sulla morale cattolica"
, la tragedia
"l'Adelchi"
, le odi
"Marzo 1821"
e
"Cinque Maggio"
, le
"Postille al vocabolario della crusca"


avvia la stesura del romanzo
"Fermo e Lucia"
, uscito poi nel

1827

col titolo
"I promessi sposi"
,
ma la cui seconda e definitiva stesura avverrà nel
1840
Il lungo lavoro di stesura del romanzo si caratterizza per la revisione linguistica, orientandosi sulla lingua "viva", cioè parlata dai ceti colti della
Toscana
contemporanea
L'età adulta
e la vita politica
nel
1833
muore la moglie
nel
1837
si risposa con Teresa Borri
nel
1848
viene arrestato il figlio Filippo: è in questa occasione che scrive
l'appello dei milanesi a Carlo Alberto.
tra il
'52
e il
'56
si stabilisce in
Toscana
. La sua fama di letterato, di grande studioso di poetica ed interprete della lingua italiana si andava sempre più consolidando
nel
1860
viene nominato
Senatore del Regno.
un anno dopo la nomina, perde la seconda moglie.
nel
1862
viene incaricato di prendere parte alla
Commissione per l'unificazione della lingua

sei anni dopo presenta la relazione
"Dell'unità della lingua e dei mezzi per diffonderla"

Il tramonto del padre della lingua italiana
Alessandro Manzoni muore a Milano il
22 maggio 1873
, venerato come il letterato italiano più rappresentativo del secolo e come il padre della lingua italiana moderna.
Il gruppo
Giorgia Bianchi,
Chiara Galazzetti,
Beatrice Marchini,
Francesco Merli,
e
Filippo Ranzani
di:
vi presenta...
Alessandro

Manzoni
Duomo di Milano
Galleria Vittorio Emanuele II
via Morone, 1, casa Manzoni
Full transcript