Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Le formiche

No description
by

Giulia Masci

on 11 June 2011

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Le formiche

Le formiche Perché la formica? Mi sono resa conto che, ragionando sui massimi sistemi della vita,sull’uomo e le sue domande si ragiona sempre in “GRANDE”. L’antropocentrismo umano spinge l’uomo naturalmente a preoccuparsi più del “GRANDE” che del “piccolo”, il “GRANDE” fa più paura, l’universo infinito è misterioso e meraviglioso ma spesso ci si dimentica di un “piccolo” mondo altrettanto affascinante che ignoriamo solo perché non sempre sotto i nostri occhi. Mi sono sempre interessata dell’infinitamente piccolo,dal comportamento alla genetica,fino ad arrivare alle formiche appunto. Cosa rappresenta una formica in tutto il cosmo? Niente e al tempo stesso qualcosa. Ci permette di non elevarci sopra le altre specie dimenticandoci di altre forme di vita altrettanto complesse ed infine ci rammenda la precarietà della condizione umana,al pari di quella di una formica,due puntini altrettanto invisibili agli occhi dell’universo e della natura. E se la lente un giorno bruciasse te? L’uomo non si distingue nella società moderna, la formica non si distingue nel formicaio…
il destino comune dell’omologazione e della frustrazione Il pessimismo cosmico e le formiche “…Mortal prole infelice, o qual pensiero
Verso te finalmente il cor m'assale?
Non so se il riso o la pietà prevale.
Come d'arbor cadendo un picciol pomo,
Cui là nel tardo autunno
Maturità senz'altra forza atterra,
D'un popol di formiche i dolci alberghi,
Cavati in molle gleba
Con gran lavoro, e l'opre
E le ricchezze che adunate a prova
Con lungo affaticar l'assidua gente
Avea provvidamente al tempo estivo,
Schiaccia, diserta e copre
In un punto; così d'alto piombando,
Dall'utero tonante
Scagliata al ciel profondo,
Di ceneri e di pomici e di sassi
Notte e ruina, infusa
Di bollenti ruscelli
O pel montano fianco
Furiosa tra l'erba
Di liquefatti massi
E di metalli e d'infocata arena
Scendendo immensa piena,
Le cittadi che il mar là su l'estremo
Lido aspergea, confuse
E infranse e ricoperse…”
CANTI XXXIV “La Ginestra” o “ il fiore del deserto” di Giacomo Leopardi L’epigenetica Nelle “Camponotus floridanus” la differenza tra operaie protettrici del formicaio e ricercatrici di cibo è nella espressione del gene che coinvolge la trasmissione di segnali nel cervello. Nelle “Harpegnathos saltator” una formica operaia diventa regina e acquista estrema longevità grazie a due geni che si attivano improvvisamente grazie alla dieta: l’enzima telomerasi e il gene SIRT1 “Il problema è che l’uomo associa il parassitismo a una malattia..esiste tuttavia una forma di parassitismo meno macabra, il parassitismo sociale..Nel mondo animale sia predatori sia parassiti sopravvivono a spese di altre specie: non tutti però suscitano in noi la stessa benevola attenzione…sono assillato da lettere che sollecitano donazioni per salvare lupi e orche,ma non ho mai visto una maglietta con la scritta “Salviamo la tenia”. La colonizzazione e il parassitismo sociale "il riscatto" Orientarsi con la luce polarizzata La luce solare diffusa, cioè la luce che arriva a terra dopo essere stata riflessa dall'atmosfera, ha una certa percentuale di polarizzazione. Questo fenomeno si può dimostrare facilmente considerando le molecole d'aria come dipoli oscillanti stimolati dalla luce solare.
In particolare la luce che raggiunge un osservatore a terra da un certo punto del cielo è parzialmente polarizzata lungo la direzione ortogonale al piano passante per:
il Sole
il punto del cielo in questione
l'occhio dell'osservatore Caratteristica delle onde elettromagnetiche.
Indica la direzione dell'oscillazione del vettore campo elettrico o del campo magnetico durante la propagazione dell'onda nello spazio-tempo. Nel formichaio le caste si distinguono per alterazioni chimiche del genoma,chiamate modificazioni epigenetiche,che “spengono” o “accendono” certe regioni di esso. “Secondo una statistica dell'Istituto Italiano per le Ricerche sulla Formica (IIRF) il novantanove virgola nove per cento della popolazione non prova nessun rimorso dopo aver pestato una formica.”
citazione da “Anche le formiche nel loro piccolo si incazzano” “..volli studiare questo soggetto con qualche scettica apprensione dello spirito, e tutti vorranno scusarmi di aver dubitato della verità di questo istinto odioso e straordinario di ridurre in schiavitù tali insetti.”
Charles Darwin da “Sull’origine delle specie” Formiche schiaviste Il formicaio è stato spesso paragonato alla società degli uomini,per la divisione dei compiti e l’insaziabile lavoro compiuto dalle formiche. In effetti peò ben altri comportamenti come la colinizzazione e la guerra sono tristamente comuni ad entrambe le società “animali”. anche altri autori hanno citato le formiche paragonandole alla società degli uomini,tra i quali Verga in "Fantasticheria" e Pascoli ne " Il ciocco"
Full transcript