Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Volontariato facciamo il punto

Un focus schematico sul volontariato by Darvoce.org (Reggio Emilia)
by

Lucia piacentini

on 8 July 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Volontariato facciamo il punto


Libera...
Il volontario deve essere messo in grado di scegliere, secondo le proprie possibilità, "un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società".
Volontariato
facciamo il punto
Dove si può fare vontariato?
CARATTERISTICHE
LIbera
Spontanea
Gratuita
A favore di terzi
Sicura
Spontanea:

A favore di terzi:
Sicura
Il VOLONTARIATO è un'attività libera spontanea e gratuita svolta per ragioni di solidarietà e di giustizia sociale. Può essere rivolta a persone in difficoltà, alla tutela e valorizzazione dell'ambiente e per promuovere la cultura della solidarietà.
Gratuita:
E' un'attività che non si può imporre:
nè per motivi organizzativi,
nè per motivi formativi
nè per motivi economici
IN PARTICOLARE non si può mai imporre
a lavoratori come attività accessoria
al proprio lavoro.
Al volontario deve essere riconosciuta:
la copertura assicurativa
il rimborso delle spese effettivamente sostenute a fronte dei giustificativi presentati

Al volontario non può mai essere riconosciuto:
compenso o rimborso spese forfettario
benefit che possono essere equiparabili a compensi in natura


Persone in situazione di svantaggio: sanitario sociale culturale ed economico.
Persone in situazione di violazione dei propri diritti
Ambiente naturale in condizione di degrado
Ambiente urbano in condizione di degrado
Attività di protezione civile in occasione di calamità naturali o grandi assembramenti di cittadini
Promozione della solidarietà
Il volontario deve essere me in grado di svolgere l'attività in sicurezza attraverso:

la copertura assicurativa
le informazioni e i mezzi necessari all'adempimento delle norme sulla sicurezza
la formazione specifica per lo svolgimento della sua attività
Cosa non è "Volontariato"?
odv
NELLE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT
Associazioni di cittadini che si uniscono per perseguire un fine condiviso senza suddividere UTILI a chiusura del bilancio.
Associazioni di Volontariato (O.d.V)
che si basano esclusivamente sul lavoro volontario a favore di terzi in condizione di disagio.
QUALSIASI ATTIVITA' anche di gestione
Associazioni di Promozione Sociale
(APS) e
Sportive e Dilettantisctiche
Organizzazioni che svolgono attività a favore dei propri associati.
Qui si può svolgere QUALSIASI ATTIVITA' anche di gestione

Coooperative Sociali
Imprese cooperativistiche volte a svolgere attività non profit verso soggetti svantaggiati o per creare lavoro a soggetti svantaggiati.
Qui si può svolgere QUALSIASI ATTIVITA' anche di gestione ma solo IN QUALITA' DI SOCI VOLONTARI
Associazionismo semplice o
ONG e /o ONLUS
Gruppi di cittadini che perseguono un fine comune anche di beneficienza
Qui si può svolgere QUALSIASI ATTIVITA' anche di gestione
In nessuna altra forma societaria che persegua attività di lucro.
(SPA - SRL - SNC ...)
Nelle organizzazioni ecclesiastiche o di tipo religioso ma
solo per le attività che perseguono un fine sociale
.

Il culto e l'attività religiosa non rientra nell'attività di volontariato o di promozione sociale.
Presso i Comuni che hanno istituito il registro di Volontariato Individuale per servizi di pubblica utilità: rivolti a terzi, per l'animazione della comunità, per la prevenzione del degrado e del disagio.
Solo per attività per le quali non sono previste e prevedibili posizioni organizzative anche in regime di esternalizzazione.
IL LAVORO DI PUBBLICA UTILITA'
Espressamente previsto e normato:
per aiutare le persone disoccupate che hanno difficoltà a trovare un' occupazione
in sostituzione di una pena detentiva e pecuniaria attraverso lavoro gratuito a favore della comunità.
gli istituti di sostegno al reddito
In questo ambito leva principale è il REINSERIMENTO E LA VALORIZZAZIONE DELLE COMPETENZE

PROMUOVERE IL VOLONTARIATO
Come ingaggiare, motivare e fidelizzare i volontari?
Nelle Associazioni di Volontariato (O.d.V).
Associazioni di persone che si avvalgono sopratutto del volontariato per attività a favore di terzi in condizione di necessità.
Qui si può svolgere QUALSIASI ATTIVITA' anche di gestione
Affiancare sostenere e formare i volontari
Il volontario va affiancato con una formazione costante sull' attività che svolge, sui valori generali del volontariato e sulle forme giuridiche in cui esso si esprime.

Costruire progetti di inserimento
Costruire progetti chiari per i volontari in cui indicare attività da svolgere, disponibilità necessaria, luogo, organizzazione
e dove sia prioritaria la relazione diretta con le persone o con l'ambiente.


Restituire il valore dell' impegno volontario

Richiedere gratuità significa impiegare i volontari dove essi stessi possano vedere l'utilità diretta verso terzi del loro lavoro.
Cononfondere le posizioni organizzative con il volontariato svilisce la motivazione.
Presidiare la disponibilità e l'accoglienza
Il "patto" con il volontario si costruisce
attraverso la connessione tra:
disponibilità del volontario
accoglienza e organizzazione dell'ente
aspettative reciproche
affiancamento e riconoscimento
Garantire possibilità e libertà di scelta
Il cittadino deve essere ORIENTATO in un luogo neutro dove ha la possibilità di esplorare la sua motivazione prima di scegliere un servizio.
GLI STAGE O I TIROCINI FORMATIVI SVOLTI ANCHE A TITOLO GRATUITO.

Le esperienze temporanee utili per acquisire competenze che favoriscono l'inserimento o il reinserimento sociale e/o lavorativo.


In questo ambito la leva principale è la FORMAZIONE
I
LA LEVA CHE MUOVE IL VOLONTARIATO
E', PRINCIPALMENTE, UNA MOTIVAZIONE
INDIVIDUALE
By DarVoce
www.darvoce.org

Una attività individuale che, pur non essendo inserita in pianta stabile presso un'organizzazione, è subordinata a risultati e a competenze che il lavoratore mette a disposzione dell'organizzazione.

Nel lavoro la leva principale è la RETRIBUZIONE
IL LAVORO SUBORDINATO
Occupazione specifica che prevede l'utilizzo di competenze, è inserita in modo subordinato in un'organizzazione (vincoli gerrarchici, di orari e di risultati) e prevede una retribuzione come fonte di sostentamento.

Nel lavoro la leva principale è la RETRIBUZIONE
Nel
SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO
che si svolge solo presso organizzazioni ed enti accreditati all'accoglienza sul territorio europeo inviati da enti accreditati all'invio.
solo per giovani dai 17 ai 30 anni
per una durata che dipende dal progetto

Nel
SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO
che si colloca nell'area dell'attività libera e spontanea a favore della comunità e del bene comune.
In questa attività è previsto un piccolo corrispettivo in denaro,
Per giovani dai 18 ai 29 anni presso enti accreditati per 1 anno
(collaborazione occasionale o coordinata - attività libero professionale - lavoro accessorio ...)
IL LAVORO AUTONOMO
Full transcript