Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Gramsci

No description
by

Veronica Di Raimondo

on 12 February 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Gramsci

Gramsci
L'umanesimo e il concetto di prassi
impegno nella trasformazione rivoluzionaria della realtà
Il partito comunista
è l'intellettuale "organico" per eccellenza, il moderno "Principe"
è la guida politica, morale e ideale della classe lavoratrice rivoluzionaria
sostiene l'idea che la conquista dello Stato borghese può avvenire soltanto dall'interno della società civile
il suo fine è quindi quello di logorare progressivamente la supremazia della classe borghese conquistando i punti strategici della società civile e ponendo in tal modo le premesse per la conquista del potere
questo significa costruire la propria egemonia attraverso una "battaglia delle idee" e una proposta di riforma intellettuale e morale
Gramsci - Croce
Il marxismo occidentale è una rilettura di Marx alla luce di Hegel: esso si rivolge esclusivamente al mondo storico-sociale.
Il neoidealismo italiano: Croce
La vita
nel 1921 è tra i fondatori del partito comunista d'Italia
tra il 22 e il 23 trascorre un anno in Unione Sovietica e conosce Lenin
nel 1924 fonda L'Unità
nel 1926 viene arrestato dalla polizia fascista e resta in carcere fino al 1937, anni in cui scrive i Quaderni dal carcere
appena una settimana dopo, muore
La supremazia di un gruppo si manifesta mediante
Dominio
attraverso gli apparati coercitivi della società politica
Capacità di direzione ideale
attraverso gli apparati egemonici della società civile (scuola, chiesa, partiti, sindacati, stampa, cinema)
è compito degli intellettuali
essi forniscono una nuova visione del mondo e si impongono come guida morale e intellettuale
L'egemonia
non è soltanto una modalità di esercizio del potere ma è anche il principale prerequisito strategico della classe in ascesa
il gruppo rivoluzionario deve diventare egemonico, dirigente prima di conquistare il potere e diventare dominante
lo scontro rivoluzionario deve dirigersi in profondità, mediante una snervante guerra di posizione contro le "fortezze" del nemico, ovvero le istituzioni della società civile
Ciò è possibile in quanto la classe
dominante
può non essere più
dirigente
, ovvero può aver perso la capacità di imporsi sul
piano ideale
.
Gramsci riconosce a Croce il merito
di aver affermato la storicità del reale e
di aver combattuto la metafisica e la religione
Gramsci considera Croce "speculativo"
non ha condotto fino in fondo la lotta contro la teologia e la trascendenza: il suo Spirito è la modernizzazione di Dio
ha isolato il momento sovrastrutturale della storia etico-politico-culturale dalla struttura economica e di classe

la lezione immanentistico storicistica, cioè il rifiuto di ogni metafisica trascendentistica
l'identificazione della realtà con il processo dinamico e razionale dello Spirito
Tuttavia, l'idealismo di Croce è la totale eversione dell'hegelismo
(per Hegel, reale è solo lo Spirito, e la Natura è nient'altro che un suo momento dialettico)
Croce - Hegel
La riforma della dialettica hegeliana
l'opposizione è solo all'interno di ogni grado dello Spirito
arte (bello - brutto)
logica (vero - falso)
economia (utile - dannoso)
morale (bene - male)
Tra le quattro forme dello Spirito c'è soltanto
distinzione
:
ognuna di esse è irriducibile alle altre
Le due direttrici di fondo del suo pensiero
rileggere il marxismo al fine di farne una filosofia in grado di imporsi agli intellettuali
analizzare i modi e le forme attraverso cui avviare la conquista del potere in Italia (le dinamiche connesse alla presa rivoluzionaria del potere)
Croce accoglie da Hegel
La questione meridionale come questione nazionale
in Italia, la classe operaia ha la possibilità di diventare classe dirigente solo se fa della "questione meridionale" una questione nazionale (ottenere il consenso delle masse contadine)
in questo Paese, esiste un blocco storico fondato sull'alleanza tra i capitalisti del Nord e i proprietari terrieri del Sud
tale blocco è la conseguenza dell'unificazione, la quale è stata diretta ed egemonizzata dai moderati
se si vuole abbattare il blocco di potere industriale-agrario è indispensabile superare la divisione tra la classe operaia e quella contadina (Gramsci è critico nei confronti del partito socialista, colpevole, come il Partito d'azione, di aver isolato le rivendicazioni operaie da quelle contadine)
per far ciò, bisogna innanzitutto strappare le masse rurali all'egemonia esercitata dalla borghesia e dalla Chiesa
L'economia è determinante o solo rilevante?
i fenomeni sociali hanno la loro base nei bisogni economici
l'appello alle idee o agli ideali serve solo ad occultare le dinamiche reali della società
la sovrastruttura non fa che legittimare e rafforzare interessi economici e forme di dominio particolari
i fattori economici sono rilevanti ma non esclusivi o determinanti nella spiegazione del comportamento
oltre all'economia, anche le idee e le credenze condizionano le forme produttive e l'organizzazione materiale dell'esistenza
le idee religiose, filosofiche, morali non sono autonome e indipendenti ma hanno il loro fondamento nella "produzione materiale dell'esistenza", ovvero nell'organizzazione economica della società
le idee, le credenze condivise e in generale l'apparato culturale di una società possono influire sulle dinamiche profonde della società
le visioni del mondo possono condizionare e orientare gli stessi bisogni economici, conferendo legittimità a certi comportamenti ed escludendone altri
Materialismo storico
Egemonia culturale
"Le idee della classe dominante sono in ogni epoca le idee dominanti; la classe che è la potenza materiale dominante della società è in pari tempo la sua potenza spirituale dominante. La classe che dispone dei mezzi di produzione materiale dispone con ciò, in pari tempo, dei mezzi della produzione intellettuale"
La cosiddetta "cultura" di un'epoca - con i suoi valori e le sue presunte verità universali - assolve sempre al compito di legittimare i rapporti sociali vigenti, consolidando la società nel suo funzionamento e favorendone la perpetuazione
gli uomini, per quanto influenzati dalle condizioni materiali, sono comunque in grado di trasformare il mondo che abitano
la supremazia di una classe non si esprime solo attraverso il controllo dei mezzi di produzione e il dominio politico mediante la forza, ma anche attraverso la costruzione del consenso intorno a determinate idee o visioni del mondo
Full transcript