Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Incontro Dolo

Proggetare per creare competenze
by

Paolo Scorzoni

on 3 September 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Incontro Dolo

Progettare per costruire
valutare competenze

Dolo
12 settembre 2014

Al termine di questo percorso di formazione dovrete
progettare una Unità di apprendimento
da effettuare in una delle vostre classi.
La lezione dovrà partire da
uno degli argomenti
che abitualmente svolgete in questo periodo dell’anno scolastico e tener conto di quanto richiesto dalle
Indicazioni Nazionali
e dagli
Obiettivi di Cittadinanza
definiti dall’Unione Europea.
Questo sarà il lavoro che dovremo
produrre al termine del nostro percorso
Griglia di progettazione
Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del18 dicembre 2006
Cosa dice l'Europa
Traguardi per lo sviluppo delle competenze
Al termine della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado, vengono fissati i
traguardi
per lo sviluppo delle competenze relativi ai campi di esperienza ed alle discipline.

Essi rappresentano dei riferimenti
ineludibili
per gli insegnanti, indicano piste culturali e didattiche da percorrere e aiutano a finalizzare l’azione educativa allo sviluppo integrale dell’allievo.

Nella scuola del primo ciclo i traguardi costituiscono criteri per la valutazione delle competenze attese e, nella loro scansione temporale, sono
prescrittivi
, impegnando così le istituzione scolastiche affinché ogni alunno possa conseguirli, a garanzia dell’unità del sistema nazionale e della qualità del servizio.

Le scuole hanno la libertà e la responsabilità di organizzarsi e di scegliere l’itinerario più opportuno per consentire agli studenti il miglior conseguimento dei risultati.
... e le indicazioni nazionali?
L’alfabetizzazione culturale di base

Il compito specifico del primo ciclo è quello di promuovere l’alfabetizzazione di base attraverso l’acquisizione dei linguaggi e dei codici che costituiscono la struttura della nostra cultura, in un orizzonte allargato alle altre culture con cui conviviamo e all’uso consapevole dei nuovi media
quali sono questi traguardi?
La progettazione è il momento finale
Imparare ad imparare
Elaborare progetti
Comunicare
Agire in modo autonomo e responsabile
Collaborare e partecipare
Risolvere problemi
Individuare collegamenti e relazioni
Acquisire ed interpretare l'informazione
Competenze chiave di cittadinanza
Costruzione del sé
Imparare ad imparare
Progettare
Relazioni con gli altri
Comunicare
comprendere
rappresentare
Collaborare e partecipare
Agire in modo autonomo e responsabile
Rapporto con la realtà
Risolvere problemi
Individuare collegamenti e relazioni
Acquisire ed interpretare l’informazione
Diapositiva tratta dall’intervento di Tirittico,
Chieri, 14 maggio 2010
Dopo aver definito gli obiettivi non si pensa subito alle attività da svolgere in classe, ma si pensa alla
prestazione
finale che servirà per vevrificare se quegli obiettivi sono stati raggiunti dagli studenti.
Che domanda mi devo porre?
Come possono, i miei studenti, dimostrarmi in modo concreto, di aver raggiunto quell'obiettivo?
Le competenze sviluppate nell’ambito delle singole discipline concorrono a loro volta alla promozione di
competenze più ampie e
trasversali,
che rappresentano una condizione essenziale per la piena realizzazione

personale e per la partecipazione attiva alla vita sociale, orientate ai valori della convivenza civile e del bene comune.

Le competenze per l’esercizio della cittadinanza attiva sono promosse continuamente nell’ambito di
tutte le attività di apprendimento, utilizzando e finalizzando opportunamente i contributi che ciascuna disciplina può offrire.
Alfabetizzazione culturale di base
Non si definiscono più solo obiettivi di
conoscenza,
ma anche obiettivi a livello di
abilità
e
competenza
Cosa cambia nella progettazione per competenze?
Ascolta e comprende testi di vario tipo "diretti" e "trasmessi" dai media, riconoscendone la fonte, il tema,
le informazioni e la loro gerarchia, l’intenzione dell’emittente.
Es. Italiano
Es. Matematica
Analizza e interpreta rappresentazioni di dati per ricavarne misure di variabilità e prendere decisioni
Es. Scienze motorie
L’alunno è consapevole delle proprie competenze motorie sia nei punti di forza che nei limiti
Cosa cambia ancora nella progettazione per competenze?
Come si costruisce un prestazione
Devono essere definiti a priori i
criteri
di qualità e quindi di
valutazione
di quella particolare prestazione
Cosa cambia infine nella progettazione per competenze?
La Rubrica di valutazione
Full transcript