Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Aristotele: la metafisica

No description
by

Veronica Di Raimondo

on 2 July 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Aristotele: la metafisica

La teologia
Che cosa sono le categorie?
La sostanza
LaFilosofia Prima: Quattro definizioni di metafisica
Dimostrazione dell'esistenza di Dio
Tutto ciò che è in moto è necessariamente mosso da altro
Non è possibile risalire all'infinito altrimenti il movimento iniziale rimarrebbe inspiegato
Essendo necessario fermarsi e non andare all'infinito, ci deve per forza essere un principio assolutamente primo e immobile, causa iniziale di ogni movimento possibile
La teoria della sostanza è strettamente legata alla dottrina delle quattro cause.
Aristotele
La metafisica è lo studio dell'essere
Sono le caratteristiche fondamentali e strutturali dell'essere, quelle determinazioni generalissime che ogni essere ha e non può non avere. Esse sono 10:
sostanza, qualità, quantità, relazione, agire, subire, luogo, tempo, avere, giacere.
E' la più importante delle categorie.
Tutte le altre la presuppongono:
essa rappresenta il senso unitario che raccoglie tutti i significati dell'essere
poichè ogni cosa può venir detta "essere" in quanto esprime la sostanza o qualche aspetto di essa.
La metafisica
Attributi di Dio

Primo motore immobile
Atto puro
Pura forma
Sostanza incorporea
Realtà eterna
Causa finale
Pensiero di pensiero
La metafisica studia le cause e i principi primi
La metafisica studia l'essere in quanto essere
La metafisica studia la sostanza
La metafisica studia Dio e la sostanza immobile
Che cos'è l'essere?
Essere come Accidente
Essere come Categorie
Essere come vero
Essere come atto e potenza
Dal punto di vista ontologico, sono i modi fondamentali in cui la realtà si presenta (i generi supremi dell'essere);
dal punto di vista logico, sono i modi fondamentali con cui l'essere si predica delle cose (i predicati primi).
Se l'essere si identifica con le categorie
e le categorie poggiano sulla sostanza,
che cos'è la sostanza?
"E' impossibile che la stessa cosa insieme inerisca e non inerisca alla medesima cosa e secondo il medesimo rispetto"
Il principio di non contraddizione
Impossibilità logica di affermare e negare allo stesso tempo un predicato intorno a uno stesso soggetto.
"E' impossibile che la stessa cosa sia e insieme non sia".
Impossibilità ontologica che un determinato essere sia e insieme non sia quello che è.
Il principio di non contraddizione significa questo:
Ogni essere ha una sua natura determinata che è impossibile negare di esso, e che è necessaria, non potendo essere diversa da com'è.
Sostanza è la natura necessaria di un essere qualsiasi.
Essa è l'equivalente ontologico del principio logico di non-contraddizione.
Il sinolo
Forma
Materia
Per sostanza Aristotele intende innanzi tutto l'individuo concreto, tode ti:
soggetto logico di predicati
soggetto reale di proprietà
Unione indissolubile di:
L'essenza necessaria di una cosa, la struttura fissa e immutabile che la definisce e la organizza.
Dalla sostanza come forma dobbiamo distinguere l'accidente:
una qualità che una cosa può avere o non avere
senza per questo cessare di essere quella determinata cosa o sostanza
Socrate non può cessare di essere uomo mentre può essere pallido o colorito, allegro o malinconico.
Il quid o materiale ricettivo di cui una cosa è fatta, che funge da sostrato del suo divenire.
E' l'elemento passivo e determinato che viene strutturato dalla forma.
Le quattro cause
La conoscenza consiste nel rendersi conto della

causa di una cosa:
Materiale
Formale
Efficiente
Finale
La materia, ciò di cui una cosa è fatta
La forma, l'essenza necessaria di una cosa (la natura razionale è la causa formale dell'uomo)
Ciò che dà inizio al mutamento, che origina qualcosa (il padre è la causa efficiente del figlio)
Il fine a cui una cosa tende (il divenire adulto è il fine del bambino).
Il principio delle cose non può che risiedere nelle cose stesse, ossia nella loro forma!!!
Al posto delle idee, paradigmi trascendenti delle cose, Aristotele pone le forme, strutture immanenti degli individui.
Potenza
Atto
del divenire:
La dottrina delle quattro cause è connessa alla dottrina
passaggio da un certo tipo di essere a un altro tipo di essere
Possibilità da parte della materia di assumere una determinata forma
Realizzazione di una determinata forma, realtà in atto di una determinata possibilità.
Punto di partenza del divenire
pura potenza di una determinata forma
privazione di una determinata forma
Entelechìa: realizzazione o perfezione attuata.
L'atto possiede una priorità gnoseologica, cronologica e ontologica nei confronti della potenza:
Esso costituisce la causa, il senso e il fine della potenza
Questa catena presuppone due termini estremi:
La materia prima
La forma pura
Una materia pura che sia pura potenza, assolutamente priva di determinazioni

Chora
Un atto puro, una perfezione completamente realizzata.
E' la sostanza più alta dell'universo, la sostanza immobile e divina
Full transcript