Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

L'Imperialismo

No description
by

federica sargolini

on 24 September 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of L'Imperialismo

L'Imperialismo
1871-1914: corsa delle potenze europee alla conquista di un impero
In Africa, solo l'Etiopia evitò il dominio europeo;
in Asia, solo il Giappone conservò l'autonomia politica ed economica
diverse forme:
colonia (perde completamente l'indipendenza, governanti sostituiti da funzionari europei)
protettorato (dominio presentato come atto di protezione; indipendenza solo formale. Es. India)
zona d'influenza: di fatto assoggettati al dominio economico della potenza straniera. Es. Cina)
In Africa, solo l'Etiopia evitò il dominio europeo;
in Asia, solo il Giappone conservò la sovranità politica ed economica
Motivazioni:
economiche (Hobson): mercati (ricerca di nuovi sbocchi per i manufatti). Rimedio: innalzamento tenore di vita dei lavoratori tramite potenziamento dei salari
politiche: strategia di potenza (non solo affari economici), egemonia internazionale
ideologiche: nazionalismo e razzismo sulla base di teorie positiviste e social-darwiniste (pretesa gerarchia di razze e popoli)
"fardello dell'uomo bianco" (esportare la civiltà)
sociali: far confluire all'esterno i conflitti tra classi; nazionalizzazione delle masse (propaganda di idee nazionaliste facendo leva sulle emozioni)
religiose: esportare il Cristianesimo
geografiche: scoperta di nuovi territori

Interpretazione marxista (Luxemburg e Lenin): non basta il rimedio di Hobson. Gli Stati continueranno ad essere in competizione anche dopo aver completato la spartizione del mondo
porterà alla guerra
1898: incidente di Fashoda (Sudan): Inghilterra e Francia rischiano il conflitto per il controllo di un'area priva di interesse economico (ritiro della Francia). Crescente potenza tedesca preoccupa entrambe
Prova delle motivazioni politiche.
Primo passo verso la "cordiale intesa"
Inghilterra nel 1882 aveva ottenuto il protettorato dell'Egitto (interesse al Canale di Suez)
guerra anglo-boera
campi di concentramento inglesi anticipatori di quelli nazisti?
Sfruttamento brutale del Congo da parte di Leopoldo II del Belgio:
- carovane lunghissime di portatori indigeni
- raccolta gomma (sistema degli ostaggi)
tedeschi in Namibia: repressione violenta della rivolta degli herero.
Primo genocidio dell'epoca contemporanea
1877: pesantissima politica economica inglese (estremo liberismo) peggiora la carestia:
smantellamento dei tradizionali sistemi per conservare scorte e riserve
esportazione del grano verso l'Inghilterra (prezzi più elevati)
LE AUTORITA' SI RIFIUTANO DI INTERVENIRE PER EVITARE PARASSITISMO INDIANO
l'arrivo degli occidentali mette in moto un processo di rinnovamento economico e politico.
1868-1912: rinnovamento Meiji (= governo illuminato)
- calendario, abbigliamento, alimentazione (modello Francia)
- istruzione obbligatoria
- rinnovamento esercito (modello prussiano)
- moderno sistema bancario
- sciolto Partito socialdemocratico e vietata ogni forma di organizzazione popolare
- immobilità sociale, isolamento economico, privilegi di casta, carestie ricorrenti
- enorme divario tecnologico con il Giappone (partecipa alla spartizione dell'impero cinese con le altre potenze occidentali)
- Giappone conquista isola di Taiwan, Corea e Manciuria
- rivolta dei boxer: rifiuto di tutto ciò che era occidentale (xenofobia) massacro di missionari e cristiani
- una volta sedata la rivolta, la Cina passa sotto il controllo degli occidentali
PROBLEMI ATTUALI:
- esportare la democrazia e la civiltà: è giusto? è possibile?
- se l'Imperialismo è finito ormai da tempo, perchè esiste ancora il Terzo mondo?
- si può parlare di imperialismo "spaziale"?

Nazionalismo '700
ideale universalistico
riconoscimento del diritto all’autodeterminazione e all’indipendenza delle nazionalità

Nazionalismo di fine '800
ideologia autoritaria e aggressiva che afferma la particolarità e la pretesa superiorità di una singola nazione
strumento di mobilitazione delle masse
Il continente africano nella prima metà dell’Ottocento.
Il controllo europeo si limita alle regioni costiere che servono da:
- punti di appoggio per la via alle Indie
- mercati per il commercio degli schiavi

«L’argomento che ci riunisce…
… aprire alla civiltà l’unica parte del globo in cui essa non è ancora penetrata, squarciare le tenebre che avvolgono intere popolazioni, è questa una crociata degna di questo secolo di progresso…… discutere e stabilire insieme
le vie da seguire, i mezzi da usare per inalberare il vessillo della civiltà».

Leopoldo II, re del Belgio

Jules Ferry, presidente del Consiglio francese:
"… ma chi ci può assicurare che un giorno le popolazioni di razza negra… non abbiano ad assalire le nostre colonie?
… bisogna affermare apertamente che le razze superiori hanno effettivamente dei diritti su quelle inferiori...
… cui fa riscontro un dovere che loro incombe: quello di civilizzare le razze inferiori.
… la nostra politica di espansione coloniale si è ispirata a una verità: una marina come la nostra non può rinunciare ad avere sui mari dei solidi porti di rifugio…
… le nazioni al giorno d’oggi non sono grandi che per l’attività che svolgono; la loro grandezza NON è dovuta al “pacifico splendore delle istituzioni”.

DECOLONIZZAZIONE (dopo II g.m.)
Possibile perchè:
- fragilità dell'Europa post bellica
- nelle colonie i giovani asiatici e africani avevano studiato nelle scuole degli europei e avevano imparato nuovi concetti: libertà, uguaglianza, democrazia, nazione

CARTA ATLANTICA (1941 USA e GB): tutti i popoli del mondo devono scegliere il proprio Governo
Diversi esiti:
- Commonwealth (Inghilterra)
- Apartheid (Mandela)
- Non violenza attiva (Gandhi)
Radici antiche dell'Imperialismo:
Alessandro Magno, Cesare, Napoleone, Carlo V, Gengis Khan...
(posizioni individuali o dinastiche)
Colonialismo '500-'700
compagnie commerciali
Imperialismo 1870-1914
intervento diretto di Stati e Governi
Conferenza di Berlino (1884-1885)
Art. 6: "le nazioni firmatarie proteggeranno tutte le istituzioni religiose, scientifiche o caritatevoli...tendenti a istruire gli indigeni e a far loro comprendere e apprezzare i vantaggi della civiltà"
Il continente africano dopo la spartizione
Full transcript