Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

SIREM 2016

Intervento sulla ddiattica digitale tenuto al Congresso SIREM il 17 marzo 2016 a Napoli
by

Pier Giuseppe Rossi

on 21 October 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of SIREM 2016

Il digitale
impatta sulla trasposizione didattica?
E se si, come?

Gli anni 90:
la separatezza
La tecnologia
entra in aula: la LIM
Ancora, quindi, per attività specifiche (diverse e separate) senza impattare in profondità sulla trasposizione
didattica
Pier Giuseppe Rossi
Università degli studi di Macerata

Quattro prospettive
La mediazione
didattica "digitale"
Dall'uso del digitale nella didattica
alla didattica digitale

Il digitale fuori
dall'aula
Alunno
Sapere
Docente
Gli spazi
E-learning
vs
Face to face
Attività in aula
vs
Attività a casa
o in rete
Carta e penna
vs
Computer
Le
strategie
Gli anni
dei learning
object e dello
SCORM
La centralità della comunicazione,
dell'interazione,
della costruzione
Cambia gli spazi
Con/Senza
cattedra
Classe
rovesciata
Convivenza
Nuovi
equilibri
Convivenza
in crisi
Per usi specifici
Inglese
Geometria
Storia
Costruzione
gamification,
simulazione,
comunicazione,
ricerca di info,
visione di video,
lingue
Quali le
logiche
del digitale?
Dall'uso del digitale
nella didattica

a una didattica digitale,
a una didattica in cui le logiche del digitale ne modificano la struttura interna.
Reticolare
Morphing
Virtuale e reale
- come passaggio veloce e fluido
- come continuità nella rottura
Aggregare
artefatti
tecnologie
ambienti
ambienti e reti
Mettere in connessioni elementi diversi (persone, comunicati, artefatti, esseri tecnici)
grazie a legami analogici e tecnologici
come nel tin can, negli ipertesti.
Dalla relazione:

- particolare-generale;
- le parti e il tutto,
- concreto-astratto e manuale-cognitivo.

Alle relazioni
:
- implicito-esplicito,
- azione-concettualizzazione dell'azione,
- immersione-distanziamento,
- processo da disambiguare.
le tecnologie impattano sull'ordine epistemologico, assiologico ed etico
(Levy, 1990)


Cogliere la dialettica tra produzione e uso, le relazione tra il loro impatto sulla società, e l'impatto della società su di loro
Les objets techniques sont des «êtres techniques» avec une dynamique propre qui n’est ni celle d’une matière inerte, ni celle d’êtres organiques, ni même la simple résultante de leur rencontre (Durand, Poizat, Simondon).
Il LLL
ovvero
l'alternanza
Ricorsività
produrre-regolare
Progettazione
didattica
1) il grado di concretezza – massimo presso i mediatori attivi – a fronte del grado di astrazione, apicale nei mediatori simbolici;
2) analogamente si dica per il grado di integrazione degli aspetti della realtà, rispetto al grado di analisi che è massimo nei mediatori simbolici;
3) una differenza che riguarda l’immediatezza dell’esperienza rispetto al distanziamento (Damiano).
Mediazione digitale
dal processo di generalizzazione e astrazione
alla consapevolezza ed esplicitazione
dentro al situato
(diverso da
concreto-astratto):
Una marmellata.
Ripensare la
rappresentazione.
- nuove competenze,
- anticipazione e previsione
- esplorare quello che c'è nel processo
- interventi indiretti e mediati
- decomprimere il nascosto e concettualizzare l'azione
attivo
iconico
analogico
simbolico
Il morphing
attivo iconico analogico simbolico

velocizza i passaggi, "al volo"
dà spazio alla riflessione

Come principio
:
ricorsività teoria-prassi
Come dispositivo:
Immersione e distanziamento
Azione e concettualizzazione
Alternanza
Come continuità e contiguità
tra formazione iniziale e
formazione in servizio
Rendere i dispositivi riflessivi
habitus professionali.
Diana Laurillard
Conversational Framework
Dare il
feedback
a volo
anche nel lavoro domestico,
produrre/regolare

Esperienze e sperimentazioni
:
Laboratori a primaria.
Percorso dei neoassunti.
Formazione in servizio.
Dispositivi
:
E-portfolio e Uso dei video.
Visione professionale
(van Es, Sherin)
Osservare, interpretare,
prevedere (Siedel, Strump)
Il digitale per la struttura
PROGETTAZIONE DIGITALE
Il processo nascosto (immaginare anche quello che non si vede. Modelizzazione.
Schema)
processo
prodotto
progetto come verbo
progetto come sostantivo
PROPIT
rendere visibile il nascosto,
rendere sostenibile il digitale,
lavorare sull'organizzatore
anticipato digitale.
Mediare il mediatore
SIREM 16
Napoli 17/3
gps
inter-operabilità tecnologica
nessuna o scarsa attenzione
al design didattico
Lavoro di gruppo
a collo torto
cognitive ecology frame
ecosistema formativo
mash up
E il corpo?
Il tempo di mezzo
Il tempo mediato
Il tempo della didattica
Cosè l'esperienza oggi?
- ricorsività
- alternanza
di tempi veloci
e di tempi lenti
Insegnante
professionista
digitale
Full transcript