Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Resilienza

No description
by

maria barbatano

on 2 July 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Resilienza

Resilienza
dal latino "Salio": la capacità di risalire sulla barca capovolta dalle onde del mare
Giuseppe Ungaretti
G. Ungaretti
La lettura delle testimonianze e dei racconti dei sopravvissuti ad esperienze tragiche lo dimostra
Per la letteratura italiana ho scelto come esempio di <<Resilienza>> Giuseppe Ungaretti.
Tornato in Italia da Parigi allo scoppio del primo conflitto mondiale, si arruola volontario nell'esercito.
Pochi mesi al fronte sono sufficienti per lasciare un'impronta indelebile sulla sua concezione di vita.
Ungaretti scrive le sue poesie in trincea:era costretto a stare tra fango,cadaveri e spari, e in mezzo a quell'orrore i suoi versi rappresentavano un modo per far sopravvivere la sua anima e farla respirare
L'estrema fragilità della vita umana
il senso di fratellanza nel dolore
l'attaccamento alla vita
ma sopratutto...
...
L'impressione di poter trovare la salvezza solamente nella poesia
Diventano i temi dominanti delle sue opere.
La prima lirica scritta in trincea è
<<Veglia>>
<<In memoria>>

Situazione di:
trauma, stress, disagio
Mezzo per raggiungere la resilienza
Resilienza
Esperienza della guerra
La scrittura, la poesia
La vita
Paulo Freire
"Un'intera nottata
buttato vicino
a un compagno
massacrato
con la sua bocca
digrignata
volta al plenilunio
con la congestione
delle sue mani
penetrata
nel mio silenzio
ho scritto
lettere piene d'amore
Non sono mai stato
tanto
attaccato alla vita"
"Si chiamava
Moammed Scaeb
discendente
di emiri nomadi
suicida
perchè non aveva più
patria

amò la Francia
e mutò nome

fu Marcel
ma non era francese
e non sapeva più vivere
nella tenda dei suoi
dove si ascolta la cantilena
del Corano
gusando un caffè

e non sapeva
sciogliere
il canto
del suo abbandono

l'ho accompagnato
insieme alla padrona dell'albergo
dove abitavo
a Parigi
nel numero 5 della Rue des Carmes
appassito vicolo in discesa

riposa
nel camposanto d'Ivry
subborgo che parte
sempre
in una
decomposta fiera




riposa
nel camposanto d'Ivry
subborgo che parte
sempre
in una
decomposta fiera


e forse io solo
so ancora

che visse
La poesia serve per liberarsi dal dolore, per trovare un contatto con il modno esterno. (vv. 19-20-21)
P. Freire
Situazione di trauma, stress, disagio
Mezzo per raggiungere la resilienza
Resilienza
Oppressione
Alfabetizzazione
(1921-1997) Pedagogo brasiliano nasce a Recife.
conosce presto la fame e la povertà ed è proprio questa esperienza che lo porta a costruire la sua particolare visione educativa.
Con la sua "pedagogia degli oppressi" ci propone di ragionare a partire dal soggetto, sulle sue condizioni di vita e sulle cause che le hanno determinate
Tutore di <<Resilienza>> può essere colui che favorisce un'assunzione di:
autostima
fiducia in sè
capacità di addattamento a situazioni sfavorevoli
Chi sono gli "oppressi"?
sono coloro che appartengono alle classi sociali più povere e hanno come unica possibilità di risollevarsi
far valere i loro diritti attraverso l'istruzione
Conquista dei diritti
Una persona dovrebbe quindi essere un soggetto pienamente consapevole dei suoi diritti
P.Freire lavorando nel Dipartimento di Educazione e Cultura in Brasile, inizia le sue esperienze educative e riesce ad alfabetizzare 300 lavoratori di canna d a zucchero in 45gg.
Il ruolo delle donne durante il I° Conflitto Mondiale
L'economia
progredisce
Lavoro
Situazione di trama, stress,disagio
Mezzo per raggiungere la Resilienza
Resilienza
Durante il I° Conflitto mondiale (1914-1918) molti posti di lavoro rimasero vuoti
vennero coperti da chi era rimasto e non sarebbe mai stato chiamato al fronte a combattere:
le donne
Il ruolo più conosciuto è stato quello delle infermiere
All'inizio della guerra si contavano 4'ooo volontarie
nel '18 diventarono 10'000
Esse non solo furono un valido aiuto ai medici
portavano anche sostegno e sollievo ai soldati feriti scrivendo lettere o semplicemente confortandoli.
Le donne trasformarono le industrie in "industrie di guerra"
tutto veniva prodotto in funzione della guerra:vestiario per i soldati, armi, munizioni,etc...
Un altro aspetto conosciuto è quello delle prostitute;
le donne venivano portate nelle "case di tolleranza", dove erano richieste per placare i bisogni di migliaia di soldati
I° Conflitto Mondiale
Charles Dickens
Was born in Portsmouth in 1856.

He experienced early an experience of
humilation, misery and abandonment.
The reasons of his great success were:
his hard life and his will to improve his life conditions
Means to reach Resilience
Poverty
The success
The study
Situation of discomfort
Resilience
Il metodo catartico
Dal greco "Kàtharsis", cioè "catarsi", purificazione, liberazione da una contaminazione,visibile o non visibile, che danneggia l'individuo.
S. Freud utilizza tre tecniche principali:
l'ipnosi

la pressione

libere associazioni
Il Baskin
Il baskin
nasce a Cremona per permettere a persone disabili e a persone normodotate di giocare nella stessa squadra
dopo anni di attività...
Aumenta:
la fiducia in se stessi

la capacità di collegare il sacrificio al piacere

le abilità psicomotorie e quelle di interazione
Resilienza
Disabilità
Integrazione
Sport
Situazione di disagio o stress
Mezzo per arrivare alla Resilienza
Full transcript