Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Tesina Billeri - Resilienza

No description
by

Giada Billeri

on 5 July 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Tesina Billeri - Resilienza

I diritti
femminili
- Women's right -
Simbolo di cooperazione allo sviluppo, per ridurre la povertà
Il microcredito in Africa è donna
Il
microcredito
si basa sulla fiducia data a singole imprenditrici donne, per
avviare un’attività o ampliare quella già esistente
.
Con la crescita della propria attività, la
donna divenuta imprenditrice
, è in grado di dar da mangiare alla propria famiglia e di mandare a scuola i propri figli, diviene in oltre un modello nella collettività, ed è in grado di vivere una vita più piena, venendo riconosciuta come
membro prezioso della società.

5^A afm
Esame di Stato 2015/2016
Billeri Giada
Caratteristiche di questa capacità
Che cos'é la resilienza?
L'evoluzione del suffragio universale
Molto spesso nel cammino della vita si possono incontrare fattori di rischio, che possono turbare gli equilibri psicologici.
Col tempo e grazie all'esperienza, le persone trovano il modo di adattarsi bene a queste situazioni.
La RESILIENZA
rialzarsi più forti di prima
“La resilienza è la capacità di
auto ripararsi dopo un danno,
di far fronte, resistere, ma anche
costruire e riuscire a riorganizzare
positivamente la propria vita
nonostante situazioni difficili che
fanno pensare a un esito negativo.”
La resilienza non è una caratteristica che è presente o assente in un individuo; essa presuppone invece comportamenti, pensieri
ed azioni che possono essere
appresi da chiunque.
La parola RESILIENZA
[dal latino Resiliere, rimbalzare]
Questo termine deriva dalla scienza dei materiali, per indicare la capacità di assorbire un urto senza rompersi.
Riuscendo a conservare la propria struttura e riacquistare la forma originaria dopo essere stati sottoposti a schiacciamento o deformazioni
L'obiettivo è quello di rialzarsi dopo una crisi, più forti e più ingegnosi di prima

Superare le ingiustizie della vita senza soccombere
Le persone con un alto livello di
resilienza, sono generalmente
OTTIMISTE, FLESSIBILI e CREATIVE.

Mostrano tre tratti di personalità:
- l'IMPEGNO [fissare degli obiettivi da raggiungere];
- il CONTROLLO [consapevolezza di
poter dominare differenti situazioni della vita];
- il GUSTO PER LE SFIDE [accettare i cambiamenti, perchè visti come incentivi utili per la crescita];
- VISIONE POSITIVA DI SE' STESSI.

Per aumentare il livello di resilienza personale, sarebbe necessario focalizzare l'attenzione sulle esperienze del passato, individuando i punti di forza personali.

FINE
Billeri Giada
WOMEN DID NOT GET THE SAME VOTING RIGHTS OF MEN UNTIL 1928!
At the start of the twentieth century, British women had no rights. “
A woman’s place is in the home”.
A growing number of women thought this was very unfair and their leader was
Emmeline Pankhurst
[was born in Manchester. She was a wife and a mother.]
In 1889, she started her first political group with the help of her husband.
In 1903, she started the
WSPU
(
Women’s Social and Political Union
) to fight for the vote for women.
Because of their actions,
many women went to prison
from 1908-1913. [political prisoners]

Una
banca etica
è indirizzata verso
inizative socio-economiche
, operano spesso nell'ambito del microcredito, per
sostenere la crescita economica nei paesi in via di sviluppo
.
Nasce così l'obiettivo di intraprendere iniziative imprenditoriali per creare una
cultura indirizzata verso il risparmio, tutelando l'auto-sostenimento.
La donna nell'economia africana, resta nell'ombra.
A loro spetta solo la gestione dell'
economia domestica.
Acquisiscono però naturalmente delle
competenze professionali
.
DIVORZIO
art. 149 c.c.
legge 898/1970
è l'istituto giuridico che permette lo
scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio
.
Si parla di scioglimento qualora sia stato contratto matrimonio con rito civile, di cessazione degli effetti civili qualora sia stato celebrato matrimonio concordatario.
il procedimento di divorzio, può essere:
concordatorio
o
giudiziale.
DIRITTO DI FAMIGLIA
Riformato con la legge 151/1975 c.c.
per uniformare le norme ai principi
costituzionali
Venne riconosciuta la
parità giuridica dei coniugi
;
la medesima tutela
dei figli naturali e legittimi [potestà di entrambi i genitori];
stessi diritti e doveri tra i genitori;
comunione dei beni.
CONSULTORI FAMILIARI
Legge 405/1975
servizi gratutiti per
l'assistenza alla famiglia e alla maternità
ABORTO
Legge 194/1978
interruzione volontaria prematura di una gravidanza
[provocata artificialmente]
la maternità deve essere una
scelta responsabile e consapevole
CENTRI ANTIVIOLENZA
Luoghi in cui vengono
accolte le donne che hanno subito violenza.
Grazie all'accoglienza telefonica, ai colloqui personali, all'ospitalità in case rifugio e ai numerosi altri servizi offerti, per aiutare le donne ad uscire dalla violenza
TUTELA DELLA LAVORATRICE MADRE
Garantire alle lavoratrici
condizioni di lavoro
che assicurino alla madre e al bambino una speciale e
adeguata protezione
art 37 Cost
SALVAGUARDIA DEL POSTO DI LAVORO
[legge 1204]
dall'inizio della gravidanza fino al compimento di un anno di età del bambino [salvo casi specifici]
"ASTENSIONE OBBLIGATORIA"
di 5 mesi in totale.
Indennità giornaliera pari all'80% della retribuzione
PARI OPPORTUNITA' UOMO-DONNA
D.lgs. n.5/2010
Pari opportunità e parità di trattamento
fra uomini e donne in materia di
occupazione e di impiego
vieta qualsiasi discriminazione
basata sul sesso.
Concessione del tanto auspicato
suffragio universale femminile
, per il referendum del
2 giugno 1946
, in cui anche le donne italiane poterono scegliere tra
Repubblica o Monarchia.
La
parità dei sessi purtroppo è stata raggiunta solo sulla "carta"
, perchè l'opinione pubblica, anche se in minoranza è ancora improntata verso
tendenze maschiliste

Mussolini
nel 1923 introdusse il
suffragio amministrativo femminile
, ma con la
riforma degli enti locali
, venne abolita ogni votazione.
Provocando un malcontento nelle suffragiste che avevano appoggiato il fascismo.
Per millenni la donna è sempre stata
relegata ad un stato di inferiorità
.
Nonostante tutti gli ostacoli, hanno trovato la
forza di milgiorare la propria situazione
, con l'obiettivo di ottenere l'
equiparazione
dell'uomo alla donna. NASCE COSI' IL
MOVIMENTO FEMMINISTA
[guidati dalle
SUFFRAGETTE
], per rivendicare concretamente i propri diritti.
Durante la
Prima Guerra Mondiale
, le donne dovettero
sostituire gli uomini partiti per il fronte
, occupando i loro posti di lavoro.
Era necessario
mandare avanti l'economia
e provvedere alla sopravivenza della famiglia.
Diedero vita anche a proteste e scioperi,
dimostrando che la donna è uguale all'uomo.
Venne fondato nel 1903 il
Consiglio Nazionale delle Donne Italiane
, allo stesso periodo risale l'
Alleanza femminile pro suffragio
.
Creati anche
nuclei femminili
, per divulgare la condizione della donna.
La
politica
però era ancora considerata un'
attività da soli uomini
.
Full transcript