Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

PROVA JOMINY

No description
by

gianluca sacco

on 5 November 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of PROVA JOMINY

In seguito il provino viene introdotto sul sostegno e, dopo un'apertura immediata del rubinetto, viene lasciato raffreddare per circa 10 min con una temperatura dell'acqua di circa 15-20°C
FASE 2
DEFINIZIONE TEMPRABILITA'
Il provino viene riscaldato in un forno a muffola alla temperatura di circa 840°C con permanenza di circa
30 min
(materiale C40)
FASE 1
Un acciaio è più temprabile di un altro se presenta una maggiore profondità dello strato martensitico. Si definisce temprato un acciaio composto almeno dal 50% di martensite. La temprabilità è influenzata soprattutto dalla presenza di elementi di lega quali il nichel, cromo, manganese e boro. Più il grano austenitico è grosso più la penetrazione di tempra risulta maggiore.
FASE 3
Sulle due spianature vengono effettuate prove di durezza HRC (HRC=20÷70): la prima impronta situata a 1.5 mm dall'estremità raffreddata, la seconda a 1.5 mm dalla prima, le successive sono poste a 2mm fino alla distanza di 16mm dall'estremità, da questo punto in poi effettuate a 5mm l'una dall'altra (viene utilizzato il durometro HRC con il penetratore a punta di diamante con carico di 150kg e un precarico di 10kg).
FASE 4
La prova Jominy si utilizza in metallurgia per esaminare il comportamento dell'acciaio in risposta ai trattamenti termici, verificando in particolare la penetrazione della durezza in profondità (variazione della durezza dalla superficie al cuore). Dalla prova si ricavano inoltre indicazioni sull'attitudine dell'acciaio a subire un trattamento di indurimento (tempra).
CHE COS'E' LA PROVA JOMINY?
PROVA JOMINY
Sulla provetta trattata (di colore grigiastro) si ricavano due spianature (in precedenza si toglie un pò di strato sup.con la carta abrasiva), lungo le generatrici opposte, con profondità di circa 0,2-0,3mm, con la rettificatrice a lapidello con abbondante liquido refrigerante per non modificare le strutture
FORNO A MUFFOLA
Un forno elettrico a muffola o semplicemente muffola è un forno utilizzato in chimica analitica e metallurgia, generalmente per lo svolgimento di prove di laboratorio. È in grado di raggiungere temperature dai 1000 ai 1800 gradi Celsius, a seconda della potenza e dell'efficienza del materiale refrattario con cui è costruita. I campioni sono solitamente depositati al suo interno mediante pinze, e contenuti in crogioli di materiale ceramico.
Viene inserito il provino all'interno della camicia dove si inserisce anche una pastiglia di grafite con effetto antiossidante.
Dal grafico è ben visibile che il
il materiale esaminato (C40) è
poco temprabile perchè la durezza
si riduce molto gia a partire da una
distanza 5-10mm quindi la tempra
effettuata è superficiale.
Le carattateristiche di temprabilità possono essere indicate nel seguente modo:
curva di temprabilità (vedi figura)
mediante l'indice di temprabilità J. Per esempio J27-9 indica rispettivamente il valore della durezza (9mm) con la rispettiva durezza HRC (27HRC)
CONCLUSIONI
Full transcript