Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

LA CANNABIS :)

ricerca di scienze!!!!!!! :)
by

Chiara Inama

on 29 October 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of LA CANNABIS :)

La sua storia
Fumare sigarette contenenti cannabis o anche solo provarne una, può provocare crisi asmatiche anche molto forti. Le sostanze chimiche presenti nelle sigarette sono la prima delle cause della crisi d'asma. Il fumo di tabacco o di marijuana irrita le vie aeree polmonari. Il fumo incide sulla normale funzione dei polmoni di espellere il muco e gli altri irritanti, fattori che provocheranno l'infezione.
Ciò sta a significare che i fumatori sono i soggetti più predisposti e questi fattori potrebbero scatenare o aggravare i sintomi asmatici, specie quando i due tipi di pianta sono miscelati insieme
LA CANNABIS
La cannabis (o marijuana o hashish) è una droga che si estrae dalla pinata della canapa. Contiene ben 400 sostanze chinmiche di cui 60 sono cannabinoidi, composti con effetti psicoattivi.
Ha per lo più un effetto sedativo e rilassante, in alcune persone invece provoca euforia ed eccitazione.
Al di là degli effetti percepiti come piacevoli dal soggetto, l'uso può provocare gravi conseguenze a livello cerebrale, in modo particolare durante l'adolescenza quando il cervello non ha ancora ultimato il suo sviluppo.
Numerosi studi clinici fatti sulla pratica di fumare marijuana o cannabis hanno dimostrato che questa non conduce a nessun tipo di dipendenza, e che non è una sostanza di passaggio per droghe più pesanti, come cocaina o morfina. Ma anzi, secondo uno dei primi e più celebri studi sull'argomento, fumare marijuana aiuterebbe ad uscire dalla dipendenza da queste sostanze
FINE!!!!



CHIARA INAMA :)
Gli adolescenti che fanno uso della sostanza hanno un elevato rischio di sviluppare ansia, attacchi di panico, paranoia e depressione, di spermentare pensieri suicidari e di sviluppare schizofrenia nel corso della vita.
L'uso della sostanza determina deficit della funzionalità mentale, con problemi di concentrazione, di memoria e di apprendimento, con conseguente riduzione delle capacità e del proprio rendimento scolastico e lavorativo. Induce un calo della motivazione verso le attività e gli impegni quotidiani della vita.
La sostanza responsabile degli effetti psicoattivi della cannabis è il THC. Alcune aree cerebrali sono particolarmente ricche di recettori del THC.

Il THC agisce infatti, su alcune cellule nervose cerebrali, l'area che regola la memoria a breve termine. Legandosi a questi, ne ostacola la comunicazione. Ne consegue un'indebolimento della memoria.
Full transcript