Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Copy of Presentazione Storia della Pubblicità

Prof Rigon 3D multifig.
by

Annalisa Pischetola

on 19 December 2012

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Copy of Presentazione Storia della Pubblicità

Un modo veloce di comunicare e informare La Pubblicità La sua Storia Potente mezzo.
La pubblicità è così famosa e in uso che ormai tendiamo anche a ignorarla. Prima era anche un metodo di incoraggiamento come nelle guerre mondiali. I manifesti pubblicitari erano usati per incoraggiare gli uomini a partire per il Fronte come il famoso “I WANT YOU” americano. E' un mezzo molto potente ma spesso sfruttato. E alcune volte viene anche usata in modo sbagliato come la pubblicità ingannevole oppure i famosi messaggi subliminali. Ma se usata in modo corretto è assolutamente incredibile. La pubblicità adesso la puoi trovare sotto ogni forma possibile, dai classici cartelloni ai moderni flash moob (che consiste in una corsa ad appendere e distribuire volantini del prodotto da promuovere). Questo potente mezzo ha invaso la vita di tutti e ognuno di noi ha quella pubblicità che ancora ricorda. Ma non dobbiamo sottovalutare il lavoro costante e faticoso che c'è dietro a ogni singolo spot. Dalla semplice idea a una progettazione a un confronto e infine alla pubblicità vera e propria. Le critiche. La pubblicità odierna prima di tutto è insistente e ripetitiva. Viene trasmessa con una frequenza veramente molto alta, e non cambia per parecchi giorni quindi si ascolta sempre la solita cosa fino a che non sai a memoria l'intero stacco pubblicitario.
“Martellando con messaggi su soggetti di minore importanza, essa porta inconsciamente a percepire come minori i soggetti che non sono esposti “ Cit. Kurt Vonnegut.
Oltre a questo, la pubblicità necessità delle novità da promuovere sempre e costantemente. Certo le merci non mancano, ma ogni tot giorni esce un nuovo prodotto che è sempre il migliore e approvato da chi ne sa di quel settore. E' un po' improbabile. Il Carosello.
Nacque nel 1958 e ebbe termine nel 1977. Era uno stacco pubblicitario di ben 10 minuti completo di sigla. Iniziava alle 20.50 e finiva alle 21.00. Questo spazio televisivo comprendeva tanti sketch pubblicitari senza interruzioni e in successione. Erano molto bervi e divertenti. Alcuni era strutturati come delle storie singole oppure erano a puntate che avevano seguito il giorno seguente. Il Carosello fu interrotto per avvenimenti importanti come la allunaggio oppure il lutto dell'assassinio di John Kennedy. La pubblicità è un mezzo di informazione che aiuta le persone a trovare ciò che cercano. Si può trasmettere in tutto il mondo in un modo tale che si invoglia la gente a usare i prodotti da promuovere. Ai giorni nostri la la pubblicità è trasmessa ovunque. Su tutti i principali mezzi di comunicazione e i media.
Il primo esempio di pubblicità la si può trovare a Pompei. Scritte sui muri che valorizzavano un candidato alle elezioni. Ma di pubblicità vera e propria la si può trovare solo dopo l'invenzione della stampa. Il primo annuncio pubblicitario risale al 1650. Poi con la rivoluzione industriale e l'aumento di merci da promuovere si evolve. Comparvero i primi disegni pubblicitari.
Dipinti su tavolette di legno esposte in Bar o fiere. Poi l'invenzione della fotografia che integrò le immagini reali a scritte. Poi ancora il video con i fratelli Lumière ed ecco mini sketch pubblicitari. Poi ancora la televisione ed ecco il Carosello andato in onda per la prima volta nel 3 gennaio 1958 e durava 10 minuti. Ha avuto termine nel 1977. Ci sono prodotti che hanno usato la pubblicità per parecchi anni come la Coca-cola che ha iniziato nel 1886 e continua fino ai giorni nostri. Questo prodotto ha utilizzato e cambiato anche il mito dei bambini ossia Babbo Natale originariamente di colore verde e poi Rosso, appunto per la coca-cola. -Il fine giustifica i mezzi? Cit.
A mio parere la pubblicità è sempre stato un mezzo di comunicazione molto influente e pressante. Sono d'accordo sullo pubblicizzare nuove innovazioni, ma gradirei che fosse meno soffocante e ripetitivo. Dopo aver esposto un prodotto al pubblico che bisogno c'è di bombadarlo? La pubblicità dura di più di un programma televisivo, poi la trovi su youtube e ovunque tu ti giri. Anche su i libri la puoi trovare. Ha invaso troppo la vita delle persone. Non ho altro da aggiungere.
Fine. Da Annalisa Pischetola L'uso delle Star. Nelle pubblicità odierne è sempre più comune usare dei personaggi molto famosi per incitare le persone a comprare quel prodotto poiché il subconscio umano si affida a chi conosce. Inglese: Lingua mondiale Nel nostro anno anche le pubblicità come questa e anche della Nespresso vengono trasmesse in italia senza essere doppiate. Questa tecnica è usata per l'influenza internazionale. Le offerte Una tecnica molto usata sono le offerte. Alle volte ti regalano lo stesso prodotto (oltre all'acquisto) oppure sconti su altri acquisti, o anche piccoli premi. Alle volte si fa l'acquisto solo per il premio. Ho scelto questo esempio perchè nè ero coinvolta. Pubblicità Editoriale La pubblicità editoriale è la prima forma pubblicitaria mondiale nata nel 1650 con il primo annuncio su il giornale. Man mano che la storia prosegue si ha un'evoluzione fino ad arrivare a quella che vediamo noi nei nostri quotidiani o riviste varie. Prima consisteva in una pagina addetta solo alle pubblicità che erano conosciuti come annunci. Poi gli annunci sono solo personali e per le internazionali le si possono trovare ovunque, in qualsiasi pagina e anche ai lati degli articoli. Considerazioni personali sul successo e\o sul fallimento di un messaggio pubblicitario.
Full transcript