Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

#3# La biblioteca nella community: cosa cambia davvero?

L'esperienza social della Biblioteca San Giorgio di Pistoia e del Sistema Bibliotecario Vimercatese in un dialogo tra due colleghe che volevano "solo" fare le bibliotecarie
by

debora mapelli

on 15 January 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of #3# La biblioteca nella community: cosa cambia davvero?

L'ultimo restyling dell'Opac, nel 2010, ci ha permesso di mostrare agli utenti: classifiche dei libri piu` prestati nel SBV, ultime novita`, vetrine tematiche presso le biblioteche
L'utente puo` vedere la propria situazione, gestire le prenotazioni e i rinnovi, iscriversi alla mailing list di corsi ed eventi, salvare ricerche per ricevere titoli di suo interesse e verificare lo storico delle proprie letture
Ogni utente ha la possibilita` di commentare e votare i libri che ha letto; oltre a questo mettiamo a disposizione il collegamento ad Anobii per vedere i commenti della rete
Visualizzazione schede
Le nostre schede sono corredate di immagine di copertina, descrizione bibliografica, abstract e, per la saggistica, di anteprima dell'indice. Se una copertina manca e` sempre possibile visualizzarla su Google books tramite apposito link.
copertina
indice
g. books
abstract
L'utente puo` visualizzare il dettaglio dei propri prestiti, prenotazioni, libri preferiti, libri che ha gia` letto e comunicazioni automatiche inviate da SBV in seguito a sue operazioni sul catalogo.
La situazione utente
La ricerca
L'utente ha la possibilita` di eseguire una semplice ricerca direttamente dalla prima schermata, oppure di filtrare i risultati e ordinarli in base ai criteri che sono piu` consoni alle sue esigenze.
Come si presenta
La schermata iniziale si presenta con la stessa logica dell'opac: la presentazione delle ultime novita`, delle vetrine tematiche e dei libri piu` letti nel SBV, tutti filtrabili per genere, natura e target.
Il 28 novembre 2012 il Sistema Bibliotecario Vimercatese e' stato premiato nell'ambito del concorso "Lombardia piu' semplice" realizzato da Regione Lombardia.
Il concorso si poneva l'obiettivo di valorizzare progetti di semplificazione nei confronti dei cittadini, messi in atto dalle Pubbliche Amministrazioni lombarde.
SBVinTasca si e' classificato 2^ su 77 progetti presentati.
Il premio consiste in un contributo di 10.000 euro che il Sistema Bibliotecario ha gia` investito in innovazione tecnologica.
Riconoscimenti
utile funzione per gli utenti sempre in mobilita`
Sedi, indirizzi e orari
Comunicazioni SBV
SBV comunica ai propri utenti: data, ora e luogo di ritiro dei documenti richiesti, disponibilita` dei documenti prenotati, cancellazione delle prenotazioni e altri messaggi conseguenti ad operazioni in biblioteca (es. smarrimento). La App mostra questi messaggi nell'apposita sezione dedicata.
L'App SBVinTasca e` disponibile per Sistemi operativi Android e Ios:

* 2618 persone hanno scaricato l'app

* 1004 utenti hanno utilizzato l'app almeno 1 volta:
* 475 con sistema operativo iOS
* 529 con sistema operativo Android

* il totale degli utenti che utilizzano l'app corrisponde al 2,5% dei nostri utenti attivi

* obiettivo della nuova versione dell'app: arrivare all'8% di utenti che la utilizzeranno
Un po' di dati
Social OPAC
Facebook
Anobii
Foursquare
Twitter
Pinterest
App
Biblioteca San Giorgio
Sistema Vimercatese
Social network
La prima cosa da fare è farsi trovare: essere al centro delle conversazioni, essere dove sono i propri utenti e dare risposte alle loro esigenze.
La cosa più importante è la reputazione che abbiamo: deve essere solida e positiva per avere buone possibilità di successo.
Entrare in una community significa essere in grado di portare valore ad essa, senza banalità, senza posizioni scontate e senza autopromozione.
Quando siamo noi che attiviamo una community dobbiamo avere una buona capacità di ingaggio (engagement)

Netiquette

Nel web sono gli utenti/consumatori ad avere il potere. Un Ente o un’azienda dovrebbe parlare a questo pubblico con il giusto linguaggio e attraverso una comunicazione diretta (comunicazione orizzontale)

I primi passi

opportunità d’uso in biblioteca

I social network

L’esordio







foto: Dallas film society, licenza CC

Perchè piacciono tanto i s.n.?

Omofolia: termine delle analisi delle reti sociali che indica la tendenza degli individui a creare legami con altri percepiti come simili.






Visitatori unici (almeno una volta al mese) marzo 2013
Facebook: 216.840.000
Google+: 3.832.000
Twitter: 33.850.000

Fonte: Osservatorio Social Media in Italia e Facebook, Vincenzo Cosenza

Analisi di utilizzo in italia

Che pubblico possiamo trovare?





etc., etc. ...


Foto: licenza CC

Come imparare?

foto Joris Louves, licenza CC
pochi board, sempre aperti ad aggiornamenti
maggiore collaborazione con altri pinners
novità editoriali in un unico board per anno, un pin per ogni mese
maggiore integrazione con il nostro opac
maggiore utilizzo degli #hashtag

Nuovi criteri
Ci rimbocchiamo le maniche e si riparte!
Quindi?
I nostri fans di Facebook non corrispondono a quelli di Pinterest
Su Pinterest siamo apprezzati soprattutto da un pubblico straniero
Senza utilizzare particolari strategie abbiamo raggiunto la cifra di 100 follower in un anno
Le biblioteche americane e inglesi usano Pinterest molto meglio di noi!

Cosa abbiamo capito

Dati di utilizzo
Considerando il mese di settembre 2013, Facebook, Twitter e Pinterest hanno generato il 15,22% del traffico complessivo. In particolare, Facebook è cresciuto del 58,81%, Pinterest del 66,52% e Twitter del 54,12%

La nostra vetrina virtuale

Utilizzo nel SBV

Definizione

Buoni esempi da seguire

Come abbiamo utilizzato Pinterest
Ogni settimana abbiamo pinnato le novità disponibili presso le nostre biblioteche
Abbiamo creato board per le nostre rubriche su Facebook
Abbiamo omaggiato scrittori e protagonisti del mondo della cultura
Abbiamo creato board in occasioni di “giornate mondiali”

Reale
Virtuale
foto: Padre Denny, licenza CC
Una bibliotecaria programma il calendario della settimana
Ciascuna redattrice scrive il post rispettando le scadenze del calendario
Ciascuna redattrice e` autonoma nel coinvolgere i bibliotecari di Sistema per avere suggerimenti da pubblicare nella rubrica di cui si occupa
Commenti sulla pagina: ogni redattrice risponde a nome di SBVinTasca ai commenti che riguardano il post della rubrica che cura; due bibliotecarie, a turni prestabiliti, rispondono a commenti, domande e messaggi privati che non abbiano a che fare con le rubriche

La redazione: quali compiti?
Il lavoro di gruppo non e` sempre facile, sia per motivi relazionali che di spostamenti, che di tempo
La pagina di Sistema non si riferisce ad una realta` concreta e puo` essere di difficile comprensione o reperibilita` per gli utenti
Alcuni colleghi si sentono poco in confidenza con il mondo dei Social Network e non collaborano attivamente alla redazione dei post perche` intimoriti da questo nuovo strumento

Svantaggi che abbiamo rilevato
definisce come si presenta il profilo Social di SBV e attesta che e` stato approvato dalla Commissione Tecnica dei bibliotecari;
definisce le finalita` della nostra presenza nei Social Network;
definisce i contenuti e la frequenza degli aggiornamenti;
definisce le regole di conversazione;
definisce come verranno trattati immagini e tag in relazione ai diritti d’autore e di privacy;
definisce l’accesso alla pagina

La policy esterna di SBVinTasca
Piccola biblioteca interna
Vademecum ministeriale per l’uso dei Social Media
Riunioni periodiche
Google calendar per programmare i post
Blog ad uso interno per discutere di nuove proposte
Pagine personali di Facebook

Policy esterna per la pubblicazione di post sui nostri Social
Policy interna di scelte stilistico/redazionali

Gli strumenti di lavoro

Sette biblioteche SBV (su 27) hanno una propria pagina FB.

Come si pone SBVinTasca rispetto a una situazione disomogenea:
Condivide eventi ed iniziative delle pagine delle Biblioteche SBV;
Promuove direttamente eventi ed iniziative delle Biblioteche che non sono presenti su Facebook;
Crea dei contenuti che possono essere riutilizzati dalle pagine delle Biblioteche SBV;
Promuove la lettura attraverso rubriche che danno voce ai bibliotecari;
Promuove servizi comuni al Sistema Bibliotecario
I nuovi obiettivi:
Il lavoro del gruppo permette continui scambi di aggiornamento professionale, garantisce la possibilita` di specializzarsi su uno specifico tema a chi ne sia interessata, porta un contributo di stile redazionale diverso all’interno della stessa pagina
Le biblioteche che non hanno le forze per gestire uno o piu` Social Network sanno che la Rete e` presidiata dai profili di Sistema e possono inviare alla redazione specifiche comunicazioni che riguardano la loro sede
Le biblioteche che hanno gia` uno o piu` profili Social si confrontano con la redazione di SBVinTasca per trovare nuovi contenuti o strumenti tecnici in grado di migliorare anche i profili che gestiscono direttamente
Lavorare ai profili Social di un Sistema ci permette di chiedere agli informatici che ci danno assistenza di sviluppare API specifiche sulla base delle esigenze del nostro Sistema, integrate con gli strumenti che gia` utilizziamo
Promuovere la nostra presenza sui Social o partecipare ad attivita` Social come Sistema Bibliotecario rende tutti i bibliotecari SBV partecipi delle iniziative di Sistema e ci unisce sotto una stessa identita` di appartenenza

Vantaggi che abbiamo rilevato
Su SBVinTasca pochissimi chiedevano dell’App ma il potenziale di cui parlare era ampio e il pubblico da raggiungere ancora di piu`...
Che risultati ha dato questa presenza?

la voce di tutte le Biblioteche del Vimercatese

utilizzo nel SBV
Come rispondiamo alle eventuali richieste degli utenti?
Giugno 2012: attivazione dell’ App
L’esordio
Come sono cambiati
gli obiettivi?

E` nato un gruppo di lavoro (9 bibliotecarie di 5 Biblioteche diverse e Centro Sistema) che ha definito un piano di nuovi obiettivi e pubblico da raggiungere.
Nasce la pagina SBVinTasca
La rete parla di noi attraverso i "
tip
"
Ad Albino c'è chi fa check-in
https://it.foursquare.com/v/biblioteca-comunale/4dc3a4fa1f6ef43b89e82e2b
A Nembro ho scoperto esserci una bella scelta di dvd in mediateca
https://it.foursquare.com/v/biblioteca-centro-cultura-di-nembro/4d88842ff607a093ce46d786
A Bergamo "Mai andare al quarto piano: caldo e casino"
https://it.foursquare.com/v/biblioteca-a-tiraboschi/4bf7cb235ec320a1f38287d3
SoLoMo
: Social Local Mobile
33 milioni di utenti nel mondo, 3 milioni di check-in
Convergenza tra connessioni sociali, territorio e accesso mobile
Permette alle persone che si muovono sul territorio (e magari non vi conoscono) di trovare il vostro “luogo” e scoprire cosa vendete / cosa offrite;
New York Public Library - Columbus LibraryBiblioteca
"Have you seen our new shopping baskets at Columbus Library? We hope you find them useful. Happy Readings!

Create una nuova piattaforma con cui raccogliere e condividere feedback circa il vostro prodotto / servizio;
Rizzoli propone di "scoprire i luoghi dei libri" con il progetto #sulletraccedellibro

Tramite la logica di gamification di questo Social, è divertente interagire con luoghi e brand, lottare per la conquista della mayorship, superare in classifica gli amici e raggiungere gli obiettivi (i milestones) proposti da Foursquare.
Velib (servizio di bikesharing a Parigi) ha premiato i "major" delle 15 stazioni con la proroga di un anno del loro abbonamento
È solo lo studio di una scuola
ma progetta un'idea contagiosa
Niente è più rivoluzionario del "vantaggio collaborativo"

La pagina SBVinTasca
I dati
Ed ecco i dati
creazione della pagina: Giugno 2012
Le rubriche
analisi dei contenuti
una premessa
content is the King
distribution is King Kong
fans al 24/10/2013: 767
portata dal 16 al 22 ottobre: 1.084
fans per genere: 71% donne, 28% uomini
utenti fb che leggono i nostri post: 46% donne; 54% uomini
Catalogo 2.0
utilizzo in una biblioteca
una piattaforma social per raccontare le "stanze nascoste" della biblioteca e maturare in materia di selfbrand

21 settembre 2012
Parola chiave:
ricominciamo
Abbiamo sbagliato approccio alla piattaforma, ragionando come individui e non come ente. Siamo andati contro le regole ma dallo sbaglio cominciamo un nuovo percorso
La San Giorgio fan page
in numeri
1630 fan
Fan per genere: 65% donne, 34% uomini
Portata dei post (numero di persone che hanno visualizzato i nostri post) dal 16 al 22 ottobre: 1991
Il post più caldo del mese
"Sarebbero stati 90! Auguri #Calvino
1126 persone raggiunte attraverso 13 Mi Piace e 16 condivisioni
La redazione
Un'appuntamento settimana per pianificare e coordinare la strategia comunicativa della biblioteca, declinata attraverso i canali stampa ufficiali, i social network e il portale
Obiettivi


Facebook come luogo di una diversa intimità (illuminiamo il "back", per allargare la comprensione dell'identità della biblioteca)

Facebook come laboratorio delle 6R della capacità relazionale


Rilevanza
: diamo rilievo all'esperienza del navigatore. Il quotidiano come ispirazione
Risonanza
: capacità di creare interesse condiviso
Rispetto
: la rete implica un nuovo modi di porsi nei confronti dei propri interlocutori online
Responsabilità
: capacità di proporre un punto di vista preciso e alcuni valori portanti
Reciprocità
: scambio alla pari di opinioni ed esperienze che possono e devono consolidare il confronto
Riconoscimento
: far in modo di proporre una dimensione di esperienza fruitiva in cui il fan ci consideri un partner quotidiano attraverso cui arricchire la propria qualità di vita
R come
Chi si sporca
le mani
2 bibliotecarie, una per ciascun turno lavorativo, in modo da coprire l'orario della biblioteca

la direttrice quando è coinvolta in eventi di particolare rilievo
Ostacoli e difficoltà percepiti
La considerazione che alcuni colleghi hanno di questa dimensione lavorativa
Bucare le notizie per necessità lavorative più impellenti
Dalla persuasione alla relazione, dal ricordo alla rilevanza per generare energia in grado di contagiare
Opac San Giorgio
Ogni utente dispone di una propria area personale attraverso la quale può monitorare e operare autonomamente sullo stato dei suoi prestiti e delle transazioni in atto.

Forum: 4 topics (Recensioni, Parlaci di te, problemi-segnalazioni-informazioni sul sistema- Off topics)

Una rete ancora ai primi passi nella stesura di una strategia condivisa che punti ad animare, monitorare e incrementare il flusso comunicativo con gli utenti attraverso questo canale

@SanGiorgioPT in numeri
4264 tweet
657 following
1042 followers
Parlavamo ma nessuno ascoltava: scrivere un tweet non è scrivere un sms, nè la sede in cui riproporre il linguaggio istituzionale ed autoreferenziale del sito della biblioteca
La sindrome della bollicina di sodio
Studia e prova
Serve sdrammatizzare, serve autoironia per catturare l'interesse e tessere la relazione.
Il quotidiano come trampolino del tweet (osservando le tendenze e le conversazioni che gli "snodi" della rete propongono e partecipando ai riti che fanno community)

L'autorevolezza ti fa snodo
Alla ricerca del lato oscuro
della forza
La mia biblioteca come punto di presenza sulla rete in grado di aggiungere valore al contenuto.
Autorevolezza e credibilità si conquistano portando spunti interessanti alle conversazioni, facendosi percepire come depositari di informazioni utili, di punti di vista arricchenti.
San Giorgio Doc
Una rubrica del portale viene remixata nel mondo della lettura "social"
"Nulla è sicuro, ma tu leggi"
Anobii come piattaforma in cui vivere la "nostalgia delle due comunità", quella dei lettori e quella del libro.
Riscoprire scrittori e opere fuori dai circuiti del classico passaparola
Accanto a quello del bibliotecario, il consiglio arriva anche dagli alleati
Da un altro punto di vista tutto cambia e` il titolo della bibliografia - un gruppo di libri legati da un senso o un significato comuni - che ha proposto 40 libri diversi tra loro da leggere tutti d'un fiato.
Le bibliografie sono state distribuite a scuola e nelle biblioteche ma, per raggiungere un pubblico più vasto e per essere sempre a disposizione degli utenti è nato il profilo Anobii “Da un altro punto di vista” che raccoglie gli stessi libri della bibliografia
Anobii e il gruppo YA
Il gruppo di lavoro SBV dedicato agli adolescenti ha dato vita al progetto “Ascoltare il futuro, gli adolescenti, la lettura, le biblioteche e i servizi socio-educativi nel Vimercatese”, rivolto ai ragazzi delle scuole superiori.
Per dar vita a questo progetto sono state realizzate diverse attività:
Bibliografia
Video
Radio
Blog
Eventi e Attività
Presentazioni nelle scuole
Un convegno finale
Gruppo YA
Il Gruppo Fumetti di SBV ha creato anche un blog (mingamanga.wordpress.it) al quale è collegato lo scaffale virtuale di Anobii e che permette, tra le altre cose, di vedere gli ultimi arrivi di fumetti nelle Biblioteche SBV con rapidi collegamenti a Opac e scaffale virtuale.
Ma non finisce qui...
Diverse sono le biblioteche SBV che hanno aderito al progetto e che hanno incrementato le proprie collezioni di fumetti. Per dare visibilità alle singole raccolte, radunando su un unico scaffale virtuale l’intera dotazione di SBV, la scelta più naturale è stata quella di creare un profilo Anobii per SBV.
Anobii e il gruppo fumetti

Nel corso del 2008 alcuni bibliotecari SBV hanno costituito un gruppo di lavoro sul fumetto sulla scorta di varie considerazioni tra cui:


il rinnovato interessa culturale nell’ambito
il moltiplicarsi di iniziative editoriali specifiche
il successo delle pubblicazioni di genere

Il gruppo si è avvalso della consulenza del Centro del fumetto Andrea Pazienza per arricchire e aggiornare le collezioni delle biblioteche di Sistema.

Gruppo fumetti

Per continuare a discutere dei libri della bibliografia e rimare aggiornati su notizie e curiosità che riguardano proprio questi libri è nato il blog tuttocambia.wordpress.it


Ma non finisce qui...
l’esperienza dei gruppi di lavoro SBV

Anobii
“Smarter vs bigger”, questo è il punto di partenza
Convertire la forma mentis di una istituzione, renderla capace di supportare la “conversazione con i cittadini” attraverso la semplificazione delle modalità di dialogo e occasioni concre per contribuire alla rimozione degli ostacoli che limitano l’innovazione urbana.

La gestione di una comunità parte con azioni dal basso, che giocano sulla presenza costante online e sul dialogo diretto delle parti.
L’attivismo civico digitale offre grandi possibilità: esempi interessanti le civic apps, sviluppate con i dati aperti, grazie al contributo di gruppi di cittadini volontari; una dimostrazione di come la tecnologia vada sfruttata per aiutare l’istuzione a crescere, ricordando sempre che un approccio basato sugli open data prevede soprattutto un cambiamento paradigmatico e non soltanto tecnologico, per rimodellare la prospettiva di una città, innovando in ogni dominio di policy.

Trasparenza, fiducia, condivisione: tre obiettivi per lavorare e promuovere comportamenti positivi in una sorta di contagio sociale.

Contagio digitale
Full transcript