Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

distopia

No description
by

rosset gabriella

on 11 November 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of distopia

TOTALITARISMI
Premessa
: dato che i libri (e ogni testo scritto) snaturano i fatti, abbelliscono la realtà, costringono alla riflessione e impediscono alla gente di essere felice, un mondo senza libri è un mondo felice. (utopia)

Contenuto
: un mondo senza libri (testi scritti) crea un regime totalitario in cui la gente non possiede più un pensiero critico, è dominata dal regime attraverso il condizionamento fisico e psichico (la TV) e vive una esistenza priva di significato ed alienante “Voi non vivete, ammazzate il tempo”. (distopia)

Finale
: consapevolezza negli “eletti” che il mondo distopico è alienante quindi l’uomo-libro rappresenta il mondo che sarà migliore nel futuro (utopia)

film distopico - filone dei totalitarismi -wikipedia
filmati
FRASI
SCENE
GENERE
SCHEDA
François Truffaut nasce il 06 Febbraio 1932 a Parigi, Francia.
Lavora principalmente come regista cinematografico, totalizzando circa 22 lungometraggi.
Tra le sue opere di maggior rilievo: Fahrenheit 451, I 400 colpi e L'uomo che amava le donne.
Muore il 21 Ottobre 1984 a Neuilly-sur-Seine, Francia.
François Truffaut
In un ipotetico paese è assolutamente proibita la lettura dei libri, in quanto questi snaturano i fatti, abbelliscono la realtà, costringono alla riflessione e impediscono alla gente di essere felice. Il capitano dei vigili del fuoco, ai quali è affidato il compito di scovare i libri, bruciarli e castigare i colpevoli, tiene in particolare considerazione Montag, il più solerte dei suoi subalterni. Ma questi, che nella moglie Linda trova un evidente modello della spersonalizzazione prodotta dal sistema del quale egli stesso è un difensore, incomincia a dubitare della validità del suo operato quando incontra casualmente Clarissa, una giovane istitutrice, la quale risveglia in lui il naturale desiderio di sapere e di conoscere. A poco a poco Montag, dopo aver incominciato a nascondere libri ed a leggerli, riconquista il dominio della propria mente: ma, tradito da Linda, viene condannato a distruggere la sua casa ed i suoi libri. Allora si ribella, uccide il suo comandante e si rifugia nei boschi, dove alcuni uomini vivono in comunità imparando a memoria il contenuto dei libri, decisi a tramandare ai posteri queste opere di valore universale.
Ray Bradbury nasce il 22 Agosto 1920 a Waukegan, Illinois, USA.
Ha firmato il soggetto di numerosi film.
Tra i lavori più popolari: Fahrenheit 451, A Sound of Thunder e Il risveglio del dinosauro.
Muore il 06 Giugno 2012 a Los Angeles, California, USA.
Ray Bradbury
Nel 1962 Oskar Werner è tra i protagonisti del film Jules e Jim, per la regia di François Truffaut.
Il 1966 è l'anno di Fahrenheit 451 dove compare tra i protagonisti accanto a Julie Christie e Cyril Cusack.
E' protagonista, nel 1976, del film La nave dei dannati di Stuart Rosenberg
Oskar Werner
(Guy Montag)
Julie Christie nasce il 14 Aprile 1941 a Chabua, Assam, India.
Nel 2004 è tra i protagonisti del film Neverland - Un sogno per la vita, per la regia di Marc Forster.
Nel 2011 lavora con il regista Catherine Hardwicke sul set del film Cappuccetto Rosso Sangue.
E' protagonista, nel 2012, del film La regola del silenzio di Robert Redford.
Julie Christie (Linda/Clarisse)
Per distopia (o antiutopia, pseudo-utopia, utopia negativa o cacotopia) s'intende una società indesiderabile sotto tutti i punti di vista.
Secondo l'Oxford English Dictionary, il termine fu coniato nel 1868 dal filosofo John Stuart Mill.
Il termine, da pronunciarsi "distopìa", è stato coniato come opposto di utopia ed è soprattutto utilizzato in riferimento alla rappresentazione di una società fittizia (spesso ambientata in un futuro prossimo) nella quale le tendenze sociali sono portate a estremi apocalittici.
la distopia intende collocarsi in continuità con il processo storico amplificando e rendendo tangibili quelle tendenze negative operanti nel presente che, se non vengono smascherate e ostacolate, condurranno alle società perverse da essa tratteggiate.

definizione
vi sono due principali filoni narrativi dei "totalitarismi" e “post apocalittico”:

DISTOPIA

Fahrenheit 451
È presente una società gerarchica, in cui le divisioni fra le classi sociali (o caste) sono rigide e insormontabili;
Il dissenso e l'individualità sono visti come valori negativi, in opposizione al conformismo dominante;
La propaganda del regime e i sistemi educativi costringono la popolazione al culto dello Stato e del suo governo, convincendola che il proprio stile di vita è l'unico (o il migliore) possibile;
Il legame con il mondo naturale non appartiene più alla vita quotidiana.
Lo Stato, oppure le corporazioni hi-tech, o una congregazione religiosa, sono spesso rappresentati da un leader carismatico adorato dalla gente e oggetto di culto della personalità;
Agenzie governative o paramilitari (come una polizia segreta) sono impegnate nella sorveglianza continua dei cittadini. La sorveglianza può essere sostituita anche da potenti e avanzate reti tecnologiche;
Il mondo al di fuori dello Stato
è visto con paura e ribrezzo;
Il sistema penale comprende spesso la tortura fisica o psicologica;
Siamo noi (i pompieri) che in questo momento lavoriamo per la felicità, bruciando questi libri. (il Capitano dei pompieri)
Ecco un libro sul cancro del polmone: tutti i fumatori si spaventavano a morte; quindi noi, per la tranquillità di tutti, noi li bruciamo. (il Capitano dei pompieri)
L'etica di Aristotele: naturalmente chi lo legge deve credere di essere superiore a chi lo ha letto, e questo non è bene Montag, noi dobbiamo essere tutti uguali. L'unico modo per essere felici è di sentirci tutti uguali. Quindi, noi dobbiamo bruciarli Montag, fino all'ultimo. (il Capitano dei pompieri, in riferimento ai libri)
Oggi la crociata contro coloro che ci minacciano ha registrato un particolare successo. (Presentatrice della TV)
Siete solo degli automi, tutte quante, come del resto i vostri mariti, e non ve ne rendete nemmeno più conto. Voi non vivete, ammazzate il tempo" (Guy Montag, rivolgendosi alle amiche di Linda)
"I pazzi che leggono diventano insoddisfatti. Cominciano a desiderare di vivere in modi diversi, il che non è...mai possibile!"(il Capitano)
Il dissenso e l'individualità sono visti come valori negativi, in opposizione al conformismo dominante;
GRAZIE PER L'ATTENZIONE
Full transcript