Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Comunicazione e Nuove tecnologie

No description
by

Tonini Morena

on 20 April 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Comunicazione e Nuove tecnologie

Comunicazione e Nuove tecnologie
nella didattica quotidiana
http://www.slideshare.net/lantichi/dalloralit?qid=bf551e14-6392-4a66-a391-76d935c89b4e&v=&b=&from_search=1
Laura Antichi, dall'oralità alla scrittura alla stampa allaperformance elettronica
Walter Ong
https://it.wikipedia.org/wiki/Walter_Ong
https://it.wikipedia.org/wiki/Derrick_de_Kerckhove
Mindomo,

come costruire mappe mentali
Un esempio: il Sembionte
https://www.mindomo.com/it/mindmap/c508b782b7c748489fc39de1d06b582a
Cambiare i paradigmi del sistema scolastico di Ken Robinson
"La scrittura è disumana, distrugge la memoria, è inerte e non può difendersi. Queste critiche, che Platone muove alla scrittura, sono le stesse che oggi molti rivolgono al computer. In realtà Platone fonda la sua epistemologia proprio sul rifiuto del vecchio mondo della cultura orale rappresentato dai poeti. La scrittura, come Platone ha sottolineato, è una tecnologia della parola, e se le tecnologie sono artificiali, l'artificialità è naturale per l'uomo. Essa infatti è stata l'evento di maggior importanza nella storia delle invenzioni tecnologiche dell'uomo poiché ha trasformato pensiero e discorso.
Lo studio di Walter Ong si riallaccia inoltre alle ricerche sulla nuova oralità, e rende lo studio dei Greci particolarmente attuale. L'oralità secondaria presenta somiglianze con la vecchia per la sua mistica partecipatoria, il senso della comunità, la concentrazione sul presente e addirittura per l'uso di alcune formule, ma essa genera il senso di appartenenza a gruppi molto più ampi - a ciò che McLuhan chiama “villaggio universale”. Ong, pur non facendo esplicito riferimento alle nuove forme di comunicazione che crea Internet, sembra anticipare alcune delle caratteristiche messe in luce da Pierre Lévy: la struttura della rete, secondo il filosofo francese, può essere compresa con la nozione di "universale senza totalità", la quale si fonda su di un ordine non gerarchico che riflette la struttura ipertestuale e può essere interpretato nella prospettiva di ciascun nodo.
La scrittura come tecnologia e la parola che ne consegue - oralità secondaria - sono strumenti aggreganti e fondamentali per la comunicazione e quindi la creazione del "villaggio globale "
https://it.wikipedia.org/wiki/Marshall_McLuhan
"Massmediologo"
La galassia Gutenberg: nascita dell'uomo tipografico (The Gutenberg Galaxy: the Making of Typographic Man)[1], stampato dall'Università di Toronto, è un libro del 1962 di Marshall McLuhan.

Questo libro portò nel linguaggio comune termini come Villaggio globale e Galassia Gutenberg. In esso McLuhan analizza gli effetti che i media e le loro tecniche di comunicazione hanno sulla cultura europea e sulle persone.

McLuhan studia la nascita di ciò che definisce l'uomo di Gutenberg, prodotto dal cambiamento della coscienza provocato dall'avvento del libro stampato. In particolare con la sua celebre affermazione "il mezzo è il messaggio" l'autore voleva mettere in evidenza come queste invenzioni non siano semplici strumenti che le persone utilizzano. A suo parere, infatti, le persone sono reinventate e influenzate da tali mezzi. La diffusione, in Europa, del procedimento di stampa a caratteri mobili segnò il passaggio da una comunicazione in cui era presente un equilibrio tra tutti i sensi a una tirannia della componente visiva.
Il libro studia l'impatto e l'influenza della tecnologia sullo sviluppo della psiche e sulla costruzione di nuovi modelli mentali.Secondo De K. l'utilizzo delle tecnologie della comunicazione ha una immediata ripercussione sulla capacità di sviluppare umana di sviluppare strutture e modelli mentali adeguati
I
ntelligenza collettiva e intelligenza connettiva
Full transcript