Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Didattica e Wiki

No description
by

Gruppo RM 19 Animatori digitali

on 10 February 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Didattica e Wiki

Fase 1 Risultati Creare ambienti di apprendimento generativi Differenti modalità di apprendimento
cinestesico
visivo
uditivo Esprimersi - Lo spazio wiki favorisce lo sviluppo degli aspetti creativi del nuovo linguaggio digitale, con pagine personalizzate dagli alunni, spazi di lavoro on-line che rendono possibili nuove forme di espressione. Dalla creazione di testi multimediali, alla pubblicazione di giornali on line, alla creazione, condivisa, di mappe interattive attinenti alle diverse discipline. http://casalpalocco.wikispaces.com/quartaCweb

Esplorare – L'ambiente d'apprendimento deve facilitare lo studio personale e gli alunni devono trovarvi tracce di ricerca predefinite (come le webquest) e percorsi orientativi per la costruzione delle conoscenze. Un modo di favorire la pratica di nuovi percorsi di conoscenza, basati sulla libera ricerca.
http://casalpalocco.wikispaces.com/I+compiti+che+ci+fanno+fare

Consultare - A disposizione degli studenti nello spazio wiki ci sono una serie di contenuti didattici digitali. Immagini, esercizi, audiovisivi, podcast autoprodotti, registrazioni di trasmissioni.e anche lezioni da utilizzare e personalizzare secondo le proprie esigenze. http://casalpalocco.wikispaces.com/Le+nostre+domande

Esercitarsi - I percorsi esercitativi devono prevedere test di valutazione finali e feedback intermedi sugli esiti del lavoro, e possono essere utilizzati a questo scopo sw open source come exelearning e Xertè., quizFaber o semplicemente Google document.
http://casalpalocco.wikispaces.com/Verifiche

Personalizzare - I docenti devono avere la possibilità di differenziare l’intervento sui propri studenti, personalizzandone i vari percorsi di formazione che vengono registrati per costituire un portfolio sempre aggiornato. Didattica e wiki scopo
destinatari
creare le pagine e la struttura
creare gli account per gli utenti
stabilire le regole Crescita delle competenze negli insegnanti
Crescita di competenze negli alunni
didattica differenziata
percorsi di apprendimento differenziato
didattica inclusiva Le competenze da acquisire differenze culturali Competenze linguistiche
Competenze logico_matematiche
Competenze relazionali
Competenze comunicativo_espressive
Competenze scientifiche
Competenze digitali Competenza digitale L’organizzazione dello spazio e del tempo della scuola, oggi, non si adatta più alle esigenze di apprendimento di ragazzi che vivono immersi in un universo di informazioni ricco di stimoli, anche se spesso in contraddizione fra loro.

Si sente perciò sempre più forte la necessità di rendere gli alunni protagonisti del proprio sapere, capaci di costruire la propria conoscenza, di porsi domande e cercare risposte.

Un importante cambiamento di orientamento è il passaggio da una didattica tradizionalmente trasmissiva, che non permette di valorizzare i diversi stili di apprendimento, ad un modello didattico basato sulla pedagogia costruttivista.

L’inserimento nella classe di alunni diversamente abili, non fa che accrescere il bisogno di un ambiente di apprendimento inteso come luogo (classe) dove ogni ragazzo può comunicare e raggiungere le competenze in maniera personalizzata ed attiva, promuovendo e valorizzando così le diverse abilità. Creazione del wiki I percorsi di apprendimento e il wiki: obiettivi, approcci Approcci da utilizzare, metodologia e strumenti
Didattica differenziata
E-learning
Facilitatori dell'apprendimento
Tecnologia 2.0
Peer education
Apprendimento collaborativo Fase 2 Condivisione
creazione collaborativa
esercitazioni on line Utilizzo del wiki Esempio di wiki realizzati in ambito scolastico

http://casalpalocco.wikispaces.com/

http://istitutocomprensivoglradice.wikispaces.com/LombardoRadice

https://lombardoradice.wikispaces.com/

e il nostro wiki
https://limsenzalimiti.wikispaces.com/ Un wiki? Wiki wiki deriva da un termine in lingua hawaiiana che significa "rapido" oppure "molto veloce". Ward Cunningham (il padre del primo wiki) si ispirò al nome wiki wiki usato per i bus navetta dell'aeroporto di Honolulu .
(testo tratto da Wikipedia – 6/3/2010)

Un wiki è un sito Web (o comunque una collezione di documenti ipertestuali ) che viene aggiornato dai suoi utilizzatori e i cui contenuti sono sviluppati in collaborazione da tutti coloro che vi hanno accesso.

La modifica dei contenuti è aperta, nel senso che il testo può essere modificato da tutti gli utenti procedendo non solo per aggiunte, ma anche cambiando e cancellando ciò che hanno scritto gli autori precedenti.
Ogni modifica è registrata in una cronologia che permette in caso di necessità di riportare il testo alla versione precedente; lo scopo è quello di condividere, scambiare, immagazzinare e ottimizzare la conoscenza in modo collaborativo.


Organizzare una gita con il wiki? Una pagina web permette una comunicazione unidirezionale (dagli autori ai lettori) e al massimo permette di commentare o di discutere dei contenuti pubblicati (tramite blog, forum, …)
Il wiki è, invece, uno strumento di collaborazione, permette di mettere a fattor comune idee e proposte e realizzare documenti multimediali con modalità collaborative Perché un wiki se si ha già una pagina su un sito web? La forma del wiki consente di creare un ambiente collaborativo sia tra i docenti, che possono così condividere le lezioni, gli esercizi, ma anche gli elaborati e le produzioni delle diverse classi, sia tra gli alunni, che possono sperimentare un ruolo attivo nell’arricchimento dei contenuti.

Il wiki consente di mettere a fattor comune le esperienze via via realizzate all’interno della scuola e di attuare un approccio personalizzato, poiché ogni classe ha bisogno di un approccio progettato ad hoc. Perché un wiki migliora il lavoro tra i docenti? Gli studenti
(come fruitori) consultano documenti e navigano utilizzando i link predisposti
(come produttori) imparano a scrivere testi in modo collaborativo, migliorando la propria capacità di lavorare e di apprendere in gruppo I docenti
possono tracciare e condividere l'andamento della classe, le verifiche e i loro risultati in spazi dedicati
programmano percorsi integrati ed elaborano in modo condiviso materiali didattici riutilizzabili
Fungono da supervisori verso gli studenti nella loro navigazione sulle risorse web (per aiutarli a verificare l'affidabilità dei contenuti) e nel lavoro di gruppo Perché un wiki migliora il lavoro degli studenti e dei docenti? Alcune linee guida per i docenti:
Definire le pagine e la loro articolazione prima di iniziare la scrittura
Decidere se abilitare subito la scrittura in parallelo (in tal caso prevedere una pagina per allievo)
Chiarire le regole di inserimento e condivisione prima dell'uso. A seconda del livello di autonomia degli allievi, queste possono cambiare nel tempo, consentendo gradualmente maggiori responsabilità di inserimento (es. includendo anche la creazione di pagine)
Insegnare l'uso del wiki in modo graduale e sempre con compiti subito concreti, presentando le risorse a disposizione sul web
Preparare una guida in modo che regole e istruzioni siano sempre reperibili dal wiki
Come si introduce un wiki nella propria classe? Non si copia. Si citano testi e si riportano le fonti
Non si cancella quello che è scritto da altri. Lo si integra e lo si arricchisce con i propri contributi
Non si cambia la struttura della pagina o il suo layout
Non è importante rendere evidenti i propri contributi, ma solo ciò che rende migliore il risultato collettivo
Quando si effettuano inserimenti significativi, si inserisce una nota Regole di inserimento e condivisione Wikibooks - http://it.wikibooks.org/wiki/Pagina_principale
Gli altri progetti wiki di Wikimedia Wikipedia L'enciclopedia libera http://it.wikipedia.org/wiki/Pagina_principale
Wikizionario Dizionario e lessico http://it.wiktionary.org/wiki/Pagina_principale
Wikisource Documenti di pubblico dominio http://it.wikisource.org/wiki/Pagina_principale
Wikispecies Catalogo delle specie http://species.wikimedia.org/wiki/Pagina_principale?uselang=it
Commons Risorse multimediali condivise http://commons.wikimedia.org/wiki/Pagina_principale?uselang=it
Wikivoyage Per condividere le esperienze sui viaggi http://it.wikivoyage.org/wiki/Pagina_principale Esempi di risorse del web Saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informazione (TSI) per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione.
Essa è supportata da abilità di base nelle TIC: l’uso del computer per reperire, valutare, conservare, produrre, presentare e scambiare informazioni nonché per comunicare e partecipare a reti collaborative tramite Internet La competenza digitale è caratterizzata da
tre dimensioni (tecnologica, cognitiva ed etica)
ed è legata alle capacità
di rapportarsi al contesto di vita (mantenere capacità critica rispetto alle informazioni e alle opinioni, saper affrontare le situazioni problematiche),
di gestire gli eventi del divenire (essere capaci di accogliere i cambiamenti derivanti dall’innovazione tecnologica)
e di essere soggetto sociale (essere parte di una comunità ed interagire) (Unione Europea, Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa a competenze chiave per l’apprendimento permanente, (2006/962/CE)) Differenze e competenze L'approccio (Enciclopedia Treccani - Scienza e tecnica - Volume Informatica e Nuovi Media - 2012) Grazie per l'attenzione
Full transcript