Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Robotica 2.0 Imparare progettando

Un progetto realizzato in una cl@sse 2.0 del progetto nazionale scuola digitale
by

Patrizia Battegazzore

on 8 June 2012

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Robotica 2.0 Imparare progettando

Robotica 2.0
Imparare progettando
Il progetto didattico Robotica 2.0 nasce in una
Classe 2.0 del Progetto nazionale Scuola Digitale
CL@SSE 2.0 - TORTONA
Per rendere più significativo e stabile il processo di Innovazione in Cl@ssi 2.0 si è dovuto operare in tre ambiti precisi:
- l'organizzazione
- la metodologia
- la didattica
Innovazione
L'organizzazione
Nella scuola è stato necessario coordinare meglio gli acquisti e le ricerche di finanziamenti; coinvolgere i colleghi in aggiornamenti progressivi, per condividere, almeno in parte, progetti e percorsi.
In classe, i docenti hanno assunto un'organizzazione più flessibile dell'orario e delle classi, con assegnazioni di compiti che prevedano frequenti scambi di ruoli.
La programmazione è diventata più frequente, condivisa e interdisciplinare, con possibili riutilizzi di materiali comuni , per fini differenti (lo stesso testo, lo stesso disegno, per fare italiano e matematica, arte o geometria).
La metodologia
Metodologia costruzionista, con lo studente protagonista del proprio apprendimento;
Precedenza alle “Idee potenti”, cioè, come direbbe Papert, ricerca di quelle idee che possono essere utilizzate come strumenti con cui pensare nel corso di tutta la vita;
Manipolazione di artefatti cognitivi, cioè di “oggetti” che permettano di riflettere e di cogliere il funzionamento di quanto sis ta imparando.
Lavoro per progetti, con condivisione degli obiettivi, favorendo
- la capacità di analisi,
- lo sviluppo della creatività
- la realizzazione pratica ( con l'adeguata organizzazione delle risorse necessarie, per portare al termine il proprio “progetto”).
La didattica
Utilizzo delle tecnologie per favorire un apprendimento naturale, che tenga conto delle differenze di stile di ognuno e delle proprie “intelligenze” personali.
Gli strumenti tecnologici ( notebook,
LIM, robot, fotocamera,
stampante, software di acquisizione,
ecc.) diventano fondamentali
per entrare "dentro le discipline".
Classe 2.0 = Scuola del “fare”
FARE = FARE esperienza.
Sperimentare materiali differenti
Cimentarsi nella costruzione di oggetti,valorizzando la creatività
Manipolare artefatti cognitivi
Elaborare le proprie riflessioni
Mentre si facevano prove di costruzione, o di scrittura digitale, abbiamo scoperto che molto spesso era la paura di sbagliare a creare inibizione.
Ma se non si è pronti a sbagliare, non è possibile imparare nulla di nuovo: il bambino che impara ad andare in bicicletta cade spesso, ma si rialza e riparte perchè ha fiducia e vuole imparare.
DAL FARE AL FAR FARE
La rete Internet ha permesso di ricercare numerosi tutorial, che spiegavano come fare alcune costruzioni: qui si parla di una barchetta di carta. Ma, dopo averla costruita, è nata l'esigenza di registrare i vari passaggi per poter replicare l'esperienza o guidare qualcun altro nella sua esecuzione.
DAL FARE AL FAR FARE
I robot, spesso, sono stati lo stimolo per imparare a comunicare meglio come fare, una determinata operazione: per esempio, far muovere la barchetta in uno spazio preciso.
Il linguaggio verbale, la programmazione del robot, la scrittura delle operazioni da svolgere hanno dovuto affinarsi per diventare sempre più efficaci.
FAR FARE = insegnare a fare
Il far fare ha permesso di riflettere sull'aspetto della reciprocità dei soggetti coinvolti, dove qualcuno propone e un altro esegue: è differente far fare qualcosa ad un compagno, al computer oppure al Robot..
Documentare
Le tecnologie sono diventate fondamentali per produrre documentazione, cioè per rivedere alcuni passaggi della propria progettazione e attivare i processi di metacognizione, correggere errori e costruire la nostra “memoria”.
Il progetto “Robotica 2.0” si è rivelato utile per imparare a risolvere “problemi reali” progettando la loro soluzione per mezzo delle competenze acquisite dalle differenti discipline, con i mezzi tecnologici che Cl@ssi 2.0 ci ha messo a disposizone.
Un esempio
Full transcript