Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Tesina

No description
by

Alexandra Fola

on 12 June 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Tesina

L’informazione è l’attività che si compie per far conoscere a noi stessi e ad altre persone una determinata realtà.
RIVOLUZIONE FUTURISTA
All’inizio del secolo scorso prese piede l’idea di come fosse necessario che la diffusione delle informazioni da parte dei mass media dovesse avvenire in tempo reale cioè che il tempo tra l’emissione del messaggio e la sua ricezione fosse limitato.
MANIFESTO PUBBLICITARIO
MASS-MEDIA
PRIMI MASS MEDIA
INFLUENZA NELLA LETTERATURA
Nel corso del XX secolo il loro esponenziale e capillare sviluppo seguì il progresso scientifico e tecnologico dell’industria.

Si svilupparono due diverse tecnologie di riproduzione di informazioni: fisica e elettronica.

Tutto ha inizio con i primi manifesti.
Inizialmente molto importanti furono anche i giornali popolari - La pubblicità li preferiva per diffondere i suoi messaggi.
La nascita di nuove tecnologie e mezzi di comunicazione influì anche sulla letteratura; il maggiore esempio lo si ha con il futurismo.

Ogni discorso su questa corrente deve comunque avviarsi allo storico “manifesto del futurismo” di Filippo Tommaso Marinetti.
$1.25
Monday, February 17, 2014
Vol XCIII, No. 311
Per società di massa si intende quella società nella quale la maggioranza della popolazione partecipa attivamente alla produzione, alla distribuzione e al consumo dei beni, nonché alla vita politica e culturale attraverso l’uso dei mezzi di comunicazione.
SOCIETA’ DI MASSA
I MASS MEDIA COME PROPAGANDA
Nata a fine ‘800, la radio assunse un ruolo fondamentale negli stati totalitari in quanto era il mezzo più potente dell’epoca.
MEZZI DI COMUNICAZIONE DI MASSA NEL ‘900
I regimi attuarono un forte controllo sulle informazioni trasmesse dai principali quotidiani.
Si avvalevano inoltre della potenza del mezzo visivo per colpire l’immaginazione degli spettatori e convincerli così ad appoggiare le loro ideologie.
Filippo Tommaso Marinetti e la sua opera pubblicata sul quotidiano francese “le figaro”.
Il testo si presenta come il programma di un movimento all’avanguardia e si apre su ogni campo della vita umana. Possibilità di capire come l’autore voglia indicare l’opera come futurista
UN ALTRO PUNTO DI VISTA SULLA “MACCHINA”
Nel Momento in cui tutti esaltavano le macchine e la tecnologia indicandoli come fattori rivoluzionari di progresso e miglioramento Pirandello svolge, al contrario, una polemica contro la macchina, colpevole, secondo le sue idee, di mercificare la vita delle persone.
Si presenta l’esistenza moderna come una corsa nella quale non vi è tempo per riflettere su nulla. Inoltre descrive la meccanizzazione come fenomeno che ha reso schiavo l’uomo.
Luigi Pirandello e la sua opera “Quaderni di Serafino Gubbio Operatore”.
I primissimi manifesti al servizio dei prodotti industriali furono ancora in bianco e nero, e costituiti di solo testo.
I primi manifesti a colori furono realizzati a Parigi, una città ricca di teatri, di ritrovi e cabarets.
Toulouse-Lautrec in particolare conferì a questo genere pittorico una patente di nobiltà trasferendo nei suoi manifesti i personaggi, lo stile, l’atmosfera dei suoi quadri.
Egli si dedicò con passione alla composizione di numerosi manifesti per pubblicizzare i vivaci locali del quartiere bohémien parigino, comprendendo d'istinto l'importanza di una essenziale concomitanza di fattori per conquistare l'attenzione del pubblico.
Aristide Bruant all'Ambassadeur
Jane Avril al Jardin de Paris,(1893)
“La propaganda, per essere effettiva, deve essere creduta. Per essere creduta deve essere credibile. Per essere credibile deve essere vera.”
(Hubert Horatio Humphrey, vicepresidente degli Stati Uniti)
Uso di messaggi (su manifesti, giornali, radio e cinema) mirati a influenzare le opinioni ma anche il comportamento della società e dei singoli individui.
NINETEEN EIGHTY-FOUR
In Orwell's Nineteen Eighty-Four, the mass media are primarily an instrument of fear, at once a dispenser of propaganda and a tool of surveillance.

In the dystopian society of Orwell, a crucial role is played by the technologies of mass media which have developed during the 20th century and have come to occupy such a dominant space in the contemporary world.
An anti-utopian novel
Orwell presents a frightening picture of the future as being under the constant control of Big Brother, which is modeled on Stalin or a combination of Stalin and Hitler. There is no privacy; love is forbidden and the Party has absolute control of the press, communication and propaganda;
Non sempre l’informazione che riceviamo è esatta o corretta, c’è chi, sia per scopo personale o di gruppo, fa circolare delle informazioni false, cioè disinformazione.
Il mondo è diventato un “villaggio globale” perché non c’è angolo della terra dove non esistono giornali, radio, computer, televisori, ecc
Principali condizioni che portarono alla nascita della società di massa:

la presenza dell’apparato industriale,
il fenomeno connesso dell’urbanizzazione;

entrambi collocati nei paesi economicamente più avanzati dell’Europa occidentale e del nord America.
Full transcript