Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Il contesto storico: l'inizio della 2^ guerra mondiale

No description
by

Vittoria Paradisi

on 16 January 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Il contesto storico: l'inizio della 2^ guerra mondiale

1940
1939
L'inizio della 2^ guerra mondiale. Per non dimenticare
MARZO 1938 --> un governo formato da nazisti austriaci dichiara l’Anschluss (annessione alla patria tedesca, di cui l’Austria diventa una provincia)

SETTEMBRE 1938 --> poiché Hitler fa capire di voler annettere anche i Sudeti (una regione nel nord della Cecoslovacchia), Francia e Gran Bretagna si preoccupano.

Mussolini indice la conferenza di Monaco.

MARZO 1939--> Hitler invade non solo i Sudeti, ma quasi tutta la Cecoslovacchia.

APRILE 1939--> Mussolini invade l’Albania.

AGOSTO 1939--> Hitler e Stalin firmano un patto di non-aggressione, chiamato patto Molotov-von Ribbentrop.

1 SETTEMBRE 1939--> Hitler invade la Polonia.


3 SETTEMBRE 1939--> Gran Bretagna e Francia dichiarano guerra alla Germania.

Varsavia nel giro di un mese fu costretta ad arrendersi.
Stalin occupa la parte orientale della Polonia che, divisa in due, viene sottoposta a un durissimo regime di occupazione, sia da parte dei Tedeschi che dei Russi.

PRIMAVERA 1940--> Hitler piomba su una serie di Paesi neutrali.
La Francia è sconfitta: il nord viene occupato e la parte centro-meridionale del paese è affidato al maresciallo francese Philippe Pétain che guida il “governo di Vichy”.

10 GIUGNO 1940--> Il duce, che "aveva
bisogno di qualche migliaio di morti per
sedersi al tavolo delle trattative", annuncia
l’entrata in guerra dell’Italia (VIDEO)

Nel frattempo l’alleanza si estende al Giappone: il patto è chiamato Asse Berlino-Roma-Tokio e da quel momento i tre paesi sono denominati “potenze dell’Asse”.

Il Führer cerca di concludere la pace con la Gran Bretagna, l’unica nazione rimasta in guerra.
La popolazione inglese e il governo, guidata da Winston Churchill, respingono coraggiosamente ogni compromesso
e si preparano a resistere.

DALL’AGOSTO 1940 A MAGGIO 1941--> Hitler decide l’invasione dell’Inghilterra (operazione chiamata “Leone marino”). Si scatena quindi la prima grande battaglia aerea della storia: la “Battaglia d’Inghilterra” che si conclude con la vittoria delle forze britanniche.
Tale battaglia diede una dimostrazione delle capacità distruttive della guerra aerea e rappresentò anche il primo scacco subito da Hitler.

1941
1938
Lavoro di
Bacchiocchi Francesco,
Baldelli Linda,
De Leonardis Simone,
Ricci Sofia
Torelli Manuel
Full transcript