Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Il palazzo del Quirinale

No description
by

Marika Francia

on 2 May 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Il palazzo del Quirinale

Il palazzo del Quirinale Il colle Quirinale è una delle alture di Roma costituita da un massiccio collinoso, diviso dal Pincio a Nord per mezzo della Valle Sallustiana, e dal Viminale a Sud per mezzo della Valle di Quirino, poi di S. Vitale. Sui versanti NO e S si presentava originariamente a picco con ripidi accessi, differenti altimetrie ora poco apprezzabili nell’odierno tessuto urbano con quote profondamente alterate specialmente dalla costruzione dei palazzi pontifici. Il quartiere si connotò fin dall’età repubblicana come area insediativa di tipo aristocratico, particolare connotazione conservata anche in età imperiale; molte la residenze signorili tra cui quelle di Pomponio Attico, amico di Cicerone, della Gens Flavia, dei Claudi, di Fulvio Plauziano; tra gli abitanti del colle le fonti letterarie ricordano il poeta Marziale. Nell’antichità il Quirinale era il collis per eccellenza e le singole sommità che vi si distinguevano erano anch’esse denominate colles. Il nomeQuirinale, dunque, ha finito per indicare l’intero colle che in realtà era distinto in quattro alture: collis Latiaris, collis Mucialis o Sanqualis, collis Salutaris e collis Quirinalis. Il collis Quirinalis ebbe grande importanza strategica e fu saldamente fortificato fin dall’età più antica; in seguito fu compreso nella cinta muraria della città, detta serviana (IV sec. a.C.). Sul colle ebbero sede importanti luoghi di culto, di cui antichissimi quelli di Quirino, Salus e di Semosancus, o come il più recente tempio che l’imperatore Domiziano innalzò sul luogo della sua dimora natale e il più grandioso tempio di Serapide che l’imperatore Caracalla fece innalzare nel III sec. Fu Gregorio XIII, nel 1583, a chiedere al Mascarino di progettare una torre sul punto più alto del suo palazzo. Nel 1967, in occasione della visita di De Gaulle, il presidente Saragat vi inaugurò la spettacolare sala da pranzo “Belvedere” ancora oggi utilizzata per colazioni ristrette. Sul pennone, sopra le due campane e l’orologio, sventola il tricolore. Accanto, appena più in basso, lo stendardo presidenziale e la bandiera dell’Europa. 1. IL TORRINO http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z40Ptorrino.htm 2. LO STUDIO Nella sala d’angolo all’estremità del palazzo,il Presidente incontra i capi di Stato e i segretari di partito in occasione delle consultazioni. Gli appartamenti presidenziali si trovano alle spalle dello studio, verso i giardini: li hanno utilizzati le famiglie Einaudi, Gronchi, Segni, Saragat, Ciampi e Napolitano (il cui appartamento privato è poco lontano, in vicolo dei Serpenti http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z30Pstudio.htm 3. LA VETRATA Nella Loggia d’onore, nota come “La Vetrata” per via dei cinque finestroni affacciati sul Cortile, i leader politici rilasciano le loro dichiarazioni alla stampa dopo l’incontro con il Presidente. È in quest’ala del palazzo che si trova anche la famosa scala elicoidale del Mascarino http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z15Pscala.htm 4. I GIARDINI Padiglioni, fontane, statue impreziosiscono i lussureggianti giardini del Quirinale. In fondo, di fronte alla Fontana di Caserta, l’elegante Coffee House. http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z44Pgiardino1.htm http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z45Pgiardino2.htm 5. LA SALA DEGLI SPECCHI Qui si svolgono alcune udienze del capo dello Stato e il giuramento dei giudici della Corte Costituzionale http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z23Pspecchi.htm 6. IL SALONE DELLE FESTE Gigantesco (il tappeto di 300 mq che ne ricopre i pavimenti è considerato il più grande d’Europa)ospita le cerimonie che prevedono un elevato numero di invitati. Qui si tiene anche il giuramento del nuovo governo e si allestisce la tavola per i pranzi di Stato. http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z24Pfeste.htm 7. LA MANICA LUNGA ll primo tratto del lato sud del Quirinale fu iniziato da Sisto V per ospitare le abitazioni della Guardia Svizzera. Al piano nobile gli Appartamenti Imperiali, sedici stanze e quattro foresterie, ancora oggi destinati ad alloggiare gli ospiti in occasione di visite di Stato. 8. LA SALA DEI CORAZZIERI L’attuale denominazione si deve alla rivista del reparto dei Corazzieri che qui si tiene in occasione di alcune importanti cerimonie. Date anche le vaste dimensioni, nel salone hanno luogo molte delle attività di alta rappresentanza del Presidente. http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z01Pcorazzieri.htm 9. LA CAPPELLA PAOLINA http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z02Ppaolina.htm In occasione delle feste di Natale e di Pasqua qui viene celebrata la messa alla presenza del Presidente. A doppia altezza, ha le stesse caratteristiche e proporzioni della Cappella Sistina in Vaticano. È qui che si tengono ogni domenica i “Concerti del Quirinale”. 10. LE QUATTRO SALE Dalla Sala d’Ercole si passa a quella detta degli Ambasciatori (usata per ricevere diplomatici e capi di Stato), quindi alla Sala d’Augusto e infine alla sala Gialla. Due anni fa i lavori di restauro hanno portato alla riapertura delle finestre prima tamponate. http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z13Percole.htm
http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z12Nambasciatori.htm
http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z11Nsalaaugusto.htm
http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/visitavirtuale/immagini360/z10Nsalagialla.htm Il colle Quirinale
Full transcript