Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

phonemic awareness

No description
by

logolabo 2012

on 23 April 2012

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of phonemic awareness

il linguaggio è un
processo innato
in ogni individuo da bambini sviluppiamo
spontaneamente l'abilità di
parlare senza alcuno sforzo,
senza la consapevolezza
della presenza di strutture per l'apprendimento della L2 non è lo stesso
in quanto le strutture linguistiche
sono diverse (consapevolezza fonemica) Per l'acquisizione delle parole in L2 è necessario partire dallo studio e dall'analisi di una singola lettera Phonemic

awareness! la P.A. è la capacità di percepire e riconoscere per via uditiva i fonemi che compongono le parole del linguaggio parlato aiuta inoltre il bambino a sviluppare le capacità necessarie per leggere e scrivere What? Why? How? strumenti,
attività
e giochi Le flashcards sono delle carte su cui e’ rappresentato un disegno, e che spesso riportano anche l’iniziale della parola che descrive il disegno e la parola stessa, magari sull’altro lato. Spesso sono organizzate per temi: animali, colori, oggetti di casa, etc. l’uso giocoso della Flashcards comporta diversi benefici, aiutando il bambino a:
•ampliare il proprio vocabolario
•riconoscere i suoni delle parole
•associare la parola scritta all’immagine
•inventare storie
•stimolare il dialogo, anche descrivendo le carte stesse
BINGO
Si scrivono alla lavagna i vocaboli su cui si vogliono far esercitare gli alunni.
Loro preparano una tabella e inseriscono sei di quei vocaboli a scelta.
A turno un bambino alla volta estrae una carta e dice il vocabolo in inglese.
Il bambino che completa per primo la sua cartella deve dire BINGO!
MEMORY
Per questo gioco sono necessari due mazzi di carte uguali.
Si distribuiscono le carte coperte sul tavolo.
Ogni giocatore, al suo turno, ne scopre due e, se trova una coppia, le prende.
In caso contrario le copre di nuovo e passa il turno.
Vince chi ha il maggior numero di carte una volta esaurite quelle in tavola.
MIMING
Ogni bambino ha una carta e, senza mostrarla ai compagni, deve mimare l’azione o l’animale
rappresentato.
I compagni devono indovinare di chi o di che cosa si tratta.
SENTENCES
Si distribuisce una carta a ogni bambino che dovrà inventare una frase che contenga la parola data.
Si possono anche dare carte diverse: una di cibi, una di indumenti o di animali e invitare i bambini
a inventare delle brevi storie.
CLASS VOCABULARY
Si scrive il nome sotto l’illustrazione e si costruisce un utile vocabolario illustrato suddiviso
per aree tematiche.
GUESSING GAME
È una specie di “Indovina chi”.
Un bambino ha una carta e un compagno, con domande appropriate, deve cercare di indovinare
che carta possiede l’altro.
http://www.mes-english.com/ Flashcards Francesca schiavone Graziella Dosa Maria Cota Martina Rea Clarissa Del Forno LiberaVenditti Ritmo e musicalità Supporti
multimediali Ritmo e musicalità Rhythm Rhyming La consapevolezza fonemica
è definita da tutti
i ricercatori una condizione necessaria
per l’apprendimento della lettura
e scrittura.
Alcuni studiosi ritengono
che vi sia un rapporto molto stretto
tra consapevolezza fonemica
e prestazioni nel linguaggio scritto,
in particolare
per gli aspetti relativi
alla decodifica. Tressoldi e coll (1993) hanno trovato che la misura della Consapevolezza Fonemica all’inizio
della scuola elementare è un buon indice predittivo delle difficoltà di lettura e scrittura nelle
prime classi della scolarizzazione di base. Il bambino è in grado di capire solo se riesce a
decodificare correttamente. I bambini che non posseggono elevate abilità metafonologiche hanno
difficoltà ad operare la decodifica in modo naturale e semiautomatico, in modo cioè da essere in
grado di comprendere il testo. Particolarmente nelle lingue meno regolari
come l'inglese e il francese, la dislessia si manifesta con difficoltà legate alla consapevolezza fonemica ed è caratterizzata da inesatta decodifica. Nelle lingue più trasparenti, come l’italiano, lo spagnolo, il greco e l’olandese, il bambino dislessico mostra meno problemi nel decodificare le parole e più problemi nel leggere i testi in modo fluido e con buona comprensione. Numerosi studi hanno contribuito a dimostrare l’efficacia dei trattamenti che prevedono un intervento di potenziamento della consapevolezza fonologica in età prescolare (Torgesen et al. 1999; Hatcher et al, 2006) L’ individuazione precoce dei soggetti che possono essere definiti «a rischio» ha la finalità di ridurre la probabilità di un loro insuccesso scolastico attraverso interventi di tipo educativo mirati e specifici. Between the lions: animazioni interattive, storie, suoni, giochi. The reading assistant: software per l'apprendimento della lettura. isTART: moduli online per la comprensione scritta International Children's Digital Library: contiene testi di letteratura per l'infanzia illustrati, organizzati in base al linguaggio, l'età di destinazione, genere... PC, web, Ipad & co Phonemic awareness
e disturbi di apprendimento WORLD CAFE' 2012
Univaq SFP SOS
Full transcript