Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

L'APPARATO DIGERENTE

No description
by

Niccolò Tuozzo

on 5 April 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of L'APPARATO DIGERENTE

COM'E' COMPOSTO?
QUALI SONO GLI ORGANI DELL'APARATO DIGERENTE?
LA BOCCA E I DENTI
Gli alimenti sono introdotti dalla bocca,
dove sono triturati dai denti ed
amalgamati dalla saliva della lingua; la
funzione masticatoria viene svolta da
molari e premolari che riducono il cibo
in poltiglia, incisivi e canini hanno il
compito di triturare e strappare il cibo.
LA LINGUA
La lingua è l'organo del gusto, costituita da una massa muscolare (aiuta a masticare), è rivestita da una membrana che contiene 3.000 papille
gustative diverse. Con la saliva
inizia la prima digestione chimica;
la saliva è prodotta da ghiandole
ed un enzima, la
ptialina
, che avvia
l'inizio della digestione degli amidi.
Lo stomaco è un organo a forma di sacco, le pareti rimescolano il cibo, ed il succo gastrico li trasforma in modo chimico. L'evento principale che si svolge nello stomaco è l'inizio della digestione da parte della pepsina (enzima necessario alle proteine), che rompe le lunghe catene di amminoacidi. Successivamente il bolo, cibo masticato, passa nell'intestino (tenue e crasso) grazie ad una valvola chiamata piloro.

INTESTINO TENUE
Qui termina la trasformazione del cibo grazie a dei succhi:
pancreatico, agisce su proteine, carboidrati e lipidi (grassi);
enterico, completa la digestione;
bile (enzima), prodotta dal fegato, aiuta la digestione dei lipidi.
Nell' intestino tenue vengono assorbite le sostanze utili alla digestione, grazie alla prezenza di villi intestinali, ripiegature, che aumentano la superficie. Tutte le sostanze assorbite dai villi, vanno nel fegato.
FEGATO E PANCREAS
Il fegato è la più grande ghiandola corporea che ha la funzione di depurazione e controllo, elimina gli amminoacidi in eccesso e li utilizza per produrre energia; con questo processo, però, si forma dell'azoto che viene trasformato in urea.
Il fegato,inoltre, elimina e distrugge le sostanze tossiche, produce fibrinogeno (proteina che aiuta a guarire le ferite e aiuta la coagulazione del sangue), distrugge i globuli rossi vecchi ma ne recupera il ferro.
Il pancreas, che è una ghiandola, produce sia i succhi digestivi sia l'insulina (ormone che regola il glucosio nel sangue).
L'APPARATO DIGERENTE
Nell'uomo il sistema digerente è costituito da un tubo a cui sono collegate tre ghiandole: PANCREAS, FEGATO e GHIANDOLE SALIVARI; questo sistema è percorso da alimenti che subiscono quattro trasformazioni:
frammentazione meccanica;
digestione;
assorbimento;
espulsione delle sostanze di rifiuto.
Questo sistema riduce il cibo in sostanze semplici; la digestione trasforma il cibo in molecole più piccole con azioni chimiche o meccaniche, l'assorbimento è il passaggio delle molecole nel sangue.
PREZI REALIZZATO DA:
NICCOLO';
CRISTINA;
MARCO;
DIANA E
REBECCA
L'apparato digerente parte dalla bocca, prosegue con la faringe e l'esofago, poi si passa allo stomaco, l'intestino tenue e l'intestino crasso. Le sostanze di rifiuto vengono poi eliminate attraverso l'apertura anale.

Le sostanze che ingeriamo devono essere prima sminuzzate meccanicamente, poi demolite chimicamente e infine trasportate
a tutte le cellule dell'organismo.
LO STOMACO
L' esofago,
un lungo tubo muscolare, attraverso il movimento di peristalsi porta il cibo nello stomaco,e attraverso una valvola, il cardias, impedisce il reflusso di cibo tranne nei casi di vomito quando la valvola si apre.
La faringe

è costituita da muscolatura scheletrica e rivestita di mucosa. L'epiglottide e' una cartilagine che chiude i due canali permettendo all'aria di proseguire per la laringe.

ESOFAGO E FARINGE
INTESTINO CRASSO
L'intestino crasso è lungo 2 metri, ed è la parte finale della digestione. Si divide in: cieco, colon e retto.
Esso accumula ed espelle i residui digestivi e riassorbe l'acqua; dentro ad esso vivono batteri simbionti (flora intestinale indispensabile per le vitamine B e K).
nell'intestino retto vengono accumulate le feci ed espulse attraverso l'ano.
Full transcript