Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Le crocerossine nella prima guerra mondiale

No description
by

susanne lenz

on 17 September 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Le crocerossine nella prima guerra mondiale

I feriti e le malattie della grande guerra
Moltissimi soldati che fecero ritorno dal fronte italiano dopo la conclusione della Grande Guerra portarono con sé i segni di questo terribile avvenimento sia a livello psicologico che a livello fisico.
Croce Rossa :
Principi fondamentali

Il Movimento Internazionale della Croce Rossa costituisce
la più grande organizzazione umanitaria del mondo, il cui
scopo è dare assistenza alle vittime di conflitti.
La Croce Rossa in Italia
Si formarono due schieramenti
Introduzione alla Prima Guerra Mondiale
LE CROCEROSSINE NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE
24 Maggio 1915
Le alleanze infatti erano state segretamente cambiate un mese prima
LA DISFATTA DI CAPORETTO
"Addio alle armi"
Ernest Hemingway
L’autore si ispirò direttamente alle sue esperienze e memorie
personali. Egli infatti era stato conducente di ambulanze per la
Croce Rossa Americana nel corso della Prima Guerra Mondiale.

La causa occasionale
Eccidio di Sarajevo
(28 giugno 1914), in cui trovarono la morte l'arciduca ereditario d'Austria, Francesco Ferdinando e la moglie, per opera di uno studente irredentista serbo, Gavrilo Princip.
Le vere cause
Il contrasto austro ungarico-russo
Il contrasto franco-tedesco,
Il contrasto anglo-tedesco
Gli irredentismi

28 Luglio 1914
Dichiarazione di Guerra
da parte dell'Impero Austro-Ungarico alla Serbia
Triplice Intesa
Gran Bretagna
Francia
Russia
Triplice Alleanza
Germania
Austria-Ungheria
Italia
L'Italia entra in guerra contro l'Austra-Ungheria
PATTO DI LONDRA
26 aprile 1915
Trattato segreto tra il governo italiano e i rappresentanti della Triplice Intesa.
L'Italia si impegnava a scendere in guerra contro gli Imperi Centrali in cambio di cospicui compensi territoriali in caso di vittoria sull’Austria.
Guerra di trincea
Fu l'aspetto più terribile e sanguinoso della Prima Guerra Mondiale.
Migliaia di uomini persero la vita per conquistare e difendere le trincee al freddo, alle intemperie, morendo colpiti delle malattie e dai cecchini.

24 Ottobre 1917
Fu il momento più difficile, ma la resistenza sulla linea del Piave consentì la riscossa fino alla resa degli austriaci a
Vittorio Veneto il 4 novembre 1918
.
651.000 militari italiani morti
1.000.000 di soldati italiani feriti
I soldati che giungevano feriti negli
ospedali da campo andavano spesso
incontro a delle complicazioni anche
mortali.
Il problema più grande era quello delle
INFEZIONI.
Gli antibiotici infatti non esistevano ancora.
Non meno importante fu la diffusione di
MALATTIE-
Era impossibile per un soldato in trincea non contrarre malattie, causa:
Freddo
Assenza di ripari
mancanza di igene personale
cibo mal conservato
mancanza di latrine
Tra le malattie più diffuse negli anni della guerra ci furono il tifo, il colera e la dissenteria e patologie legate alle vie respiratorie.
I lunghi periodi passati al fronte causarono
anche molte
MALATTIE PSICHICHE, colpa di:
Costante minaccia della morte soprattutto per chi era in prima linea.
La vista costante dei cadaveri.
Duro atteggiamento degli ufficiali che punivano severamente chi esitava ad uscire dalle trincee in battaglia.
Scemo di guerra
Espressione nata per indicare tutti quegli uomini che, durante o dopo la Grande Guerra, furono colpiti da patologia mentale
Essendo materia ancora sconosciuta, tra i medici di diffuse la pratica dell'elettroshock come tentativo di cura, provocando ulteriori complicazioni.
1. UMANITA'

2. IMPARZIALITA'

3. NEUTRALITA'
4. INDIPENDENZA
5. VOLONTARIETA'
6. UNITA'
7. UNIVERSALITA'

In Italia, il Corpo delle Infermiere Volontarie nacque a Roma nel 1908 su
iniziativa della Regina Margherita di Savoia
, che affidò
l'incarico di Ispettrice nazionale alla Duchessa Elena d'Aosta
.

Alle crocerossine, vennero dati i gradi da ufficiale, per dotarle di autorità e difesa in un mondo tipicamente maschile ,
La Duchessa, equiparata al grado di generale, ristrutturò l'organizzazione degli ospedali.
Le 4000 infermiere volontarie del ’15 arrivarono a 6000 l’anno successivo e a fine conflitto se ne contarono 10000.

Anche le Crocerossine ebbero le loro perdite:

La più famosa,
Margherita Parodi
di anni 21, è sepolta nel Sacrario di Redipuglia.
Non fu l’unica: alla fine del conflitto si contarono 44 vittime (per ferita o causa di servizio) e 3 prigioniere.
Le Crocerossine, nel corso della Grande Guerra, agirono
al fronte, nelle immediate retrovi , sui treni ospedale e
negli ospedali.
Con la loro presenza, sacrificio ed istinto materno, riuscirono ad umanizzare il volto crudele della
guerra.
Una storia di emancipazione femminile
Quando, a guerra finita, quasi tutte le donne rientrarono
a casa lasciando il posto ai reduci dal fronte, l’esperienza
maturata durante il conflitto permise loro di non tornare al
punto di partenza. Tanto è vero che pretesero ed ottennero
l’istituzione di scuole professionali da cui uscirono le prime
infermiere specializzate.
Una storia che continua ancora oggi....
La prima guerra mondiale richiese uno sforzo collet-
tivo che portò le donne fuori di casa e le introdusse nel
mondo del lavoro. In pochi mesi le donne si trovarono
proiettate nel bel mezzo del mondo lavorativo stravol-
gendo, loro malgrado, una realtà da secoli immutata.

Il romanzo, pubblicato da Ernest Hemingway nel 1929, è la più famosa testimonianza della figura delle Crocrossine nella narrativa e successivamente nel cinema.
Narra la storia di un giovane tenente medico americano, ferito a Caporetto, che si innamora di una crocerossina inglese, la mette incinta e diserta per raggiungerla.
Durante questa difficile esperienza di vita, si innamoro’ di un’infermiera connazionale con la quale visse una tormentata storia d’amore.
Full transcript