Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Esame di stato

No description
by

maria beatrice di giammaria

on 27 January 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Esame di stato

Esame di stato 2014/2015
FATTI, culture e scoperte CHE HANNO CARATTERIZZATO IL '900
ACIDI NUCLEICI
HOLOCAUST
LE LEGGI RAZZIALI E L'IDEOLOGIA NAZISTA
BERLIN
ISRAELE
LIBRO" IL RAZZISMO SPIEGATO A MIA FIGLIA"
MUSICA JAZZ E I DIRITTI CIVILI
IL DADAISMO
IL PETROLIO
LE OLIMPIADI DEL 1900


IL DADAISMO
Realizzato da: Maria Beatrice Di Giammaria
Classe 3°C
Esame di Stato
Scuola secondaria di I^ grado°"il Guercino"
Istituto Comprensivo n.9
Anno Scolastico 2014/2015

HOLOCAUST
GLI ACIDI NUCLEICI
JAZZ E DIRITTI CIVILI
LE OLIMPIADI DEL 1900
LE LEGGI RAZZIALI NELL'IDEOLOGIA NAZISTA
ISRAELE
"IL RAZZISMO SPIEGATO A FIGLIA"
IL PETROLIO
In Israele sono state sviluppate tecnologie irrigue che hanno reso l’agricoltura israeliana un modello insuperato di efficienza.
Israele è una superpotenza per desalinizzazione e riciclo dell’acqua
Oggi più del 50% dell'acqua per famiglie, agricoltura e industria è prodotta artificialmente.
Per sopperire alla mancanza di fonti energetiche si è puntato sul nucleare e sulle energie alternative (soprattutto solare).
Condizioni economiche
La carenza di acqua, l’assenza di risorse naturali, l’interminabile conflitto con la nazione palestinese e le difficili relazioni con i vicini paesi arabi non hanno impedito a Israele di
affermarsi come il paese economicamente più avanzato e dinamico del Vicino Oriente.
Estrazione e lavorazione del Petrolio
I metodi di estrazione e lavorazione del petrolio si possono suddividere in tre fasi
1.) UPSTREAM:
comprende l'insieme delle procedure da svolgere allo scopo di ricavare il petrolio grezzo dal sottosuolo; le principali procedure di upstream sono: la ricerca del giacimento (esplorazione), la predisposizione di pozzi per il sollevamento del petrolio (perforazione) e il processo di sollevamento del petrolio dal sottosuolo (estrazione);
2.) MIDSTREAM:

comprende le procedure relative al trasporto del petrolio dal sito di estrazione al sito di raffinazione e lo stoccaggio del petrolio;
3.) DOWNSTREAM:

comprende i processi di trasformazione del petrolio (raffinazione) allo scopo di ottenere i prodotti derivati destinati al commercio e la loro distribuzione e vendita.
Derivati del petrolio
55% in carburanti (23% gasolio auto, 22% benzina)
20% in olio combustibile
10% in gasolio
7% in kerosene (trasporti aerei)
5% in gpl auto e riscaldamento
5% in bitumi (asfalto)
3% in lubrificanti
I primi paesi estrattori di petrolio:
Rischi connessi al petrolio
La presenza dell'industria petrolifera ha significativi impatti sociali e ambientali derivati da incidenti e da attività di routine come l'esplorazione sismica, perforazioni e scarti inquinanti.
La combustione risulta essere tra i maggiori responsabili dell'incremento di CO2 ealtri gas nell'atmosfera e dell'effetto serra.
L'estrazione petrolifera è costosa e spesso danneggia l'ambiente.
La ricerca e l'estrazione di petrolio disturbano l'ambiente marino circostante.
ll greggio e il petrolio raffinato che fuoriescono da navi petroliere hanno danneggiato fragili ecosistemi in Alaska, nelle Isole Galapagos, in Spagna e in molti altri luoghi.
Fino ai primi anni del 1900 il petrolio non è stato usato per altri scopi all’infuori dell’illuminazione.
Questo cambiò con l'aumento delle automobili e degli aerei: dagli anni ’50 il petrolio si è convertito essenzialmente a carburante per il trasporto.
Oggi, due terzi del petrolio sono usati per il trasporto, e il terzo restante è usato per la nafta, la plastica e la pavimentazione stradale. Una quantità molto piccola è usata per la produzione di elettricità.
Il successo dell’industria petrolifera nell’individuazione di nuovi giacimenti è sempre stata la sua sfida più grande. I prezzi del petrolio sono rimasti bassi durante i lunghi periodi di surplus produttivo.
Breve storia
del petrolio
Il petrolio anche detto oro nero, è un liquido infiammabile di colore che può andare dal nero al marrone scuro, passando dal verdognolo fino all'arancione, che si trova in alcuni giacimenti dentro gli strati superiori della crosta terrestre. Quasi sempre ha una densità inferiore a quella dell'acqua.
Descrizione merceologica
downstream: Raffinazione del petrolio
Scendendo più nel particolare, le principali lavorazioni sono:
decantazione, e separazione dell'acqua;
dissalazione;
distillazione atmosferica (detta anche topping);
distillazione sotto vuoto (detta anche vacuum);
reforming;
desolforazione (per eliminare lo zolfo)
A grandi linee, il processo di raffinazione può essere suddiviso in tre fasi principali:
Separazione fisica dei componenti che costituiscono il petrolio ottenendo più tagli;
processi chimici per il miglioramento qualitativo dei tagli ottenuti
purificazione dei prodotti finali.
Nella torre di distillazione le componenti sono separate in base alla temperatura di ebollizione, quindi alla relativa
massa molecolare
Yitzhak Rabin
Il movimento, fondato da Theodor Herzl nel 1898 a Basilea tra gli ebrei Europei, fu importante ma minoritario nel mondo ebraico fino alla Shoah.
Oggi il sionismo è un movimento politico internazionale.
IL SIONISMO
Dopo la creazione dello Stato di Israele, in cui oggi vive circa il 30% degli ebrei del mondo, il sionismo si è trasformato in movimento di sostegno anche economico internazionale alla costituzione di tale Stato, oltre a continuare il tradizionale aiuto all'immigrazione in Israele.

Oggi, il termine "sionista" viene applicato a varie fazioni politiche israeliane, sia di sinistra sia di destra, nazionaliste in modo duro e intransigente.
...il sionismo (continua)
Nasce nel 1922 a Gerusalemme da immigrati ebrei.
A 18 anni si arruola nelle forze armate e nel '67 è Capo di stato maggiore nella Guerra dei Sei Giorni.
Diventa ambasciatore israeliano a Washington, ottiene la protezione USA e avvia il processo di pace in Medio Oriente.
Tornato in patria, vince le elezioni politiche, diventa Ministro del governo di Golda Meir e Primo Ministro nel 1974.
In questo periodo, conduce importanti trattative con Egitto e Siria per il disarmo nelle zone di confine.
La sua politica di apertura è però vista da alcuni connazionali come debolezza.
.....la storia continua
Nel 93 firma gli Accordi di Oslo con il leader palestinese Arafat.
Dopo decenni di duri scontri tra israeliani e palestinesi, Rabin e Shimon Peres (Ministro degli esteri) riconoscono l'autonomia palestinese a Gaza e in Cisgiordania.
Rabin, Arafat e Peres ricevono il Premio Nobel per la pace.
In Israele molti non condividono la politica conciliante di Rabin e nel 1995 viene ucciso da un estremista ebreo a Tel Aviv, al termine di una manifestazione per la pace.
La sua scomparsa rappresenta un duro colpo per il processo di pace.
http://www.ovo.com/yitzhak-rabin/
La crisi nasce nel 1956 per il controllo del canale di Suez che collega Mar Mediterraneo e Mar Rosso, fondamentale per il commercio, in particolare per quello petrolifero. Di proprietà anglo-francese, è presidiato dall’Inghilterra che assicura il libero accesso.
L'Egitto reclamava la gestione del canale e il presidente Nasser, il 26 luglio, annunciò la nazionalizzazione del canale causando la crisi di Suez.
Questo provoca il malcontento di Francia e Inghilterra e di Israele, a cui l’Egitto vieta il passaggio.
Dopo mesi di pressioni diplomatiche, il 29 ottobre Inghilterra, Francia e Israele decidono di intervenire militarmente.
.....continua
In pochi giorni gli israeliani prendono possesso della penisola del Sinai, mentre truppe anglo-francesi arrivano a presidiare il canale di Suez.
Nasser si difende facendo affondare quaranta navi egiziane all’interno del canale, che resta inutilizzabile per mesi.
USA e URSS si oppongono all’invasione e l'ONU chiede il ritiro immediato.
Inghilterra e Francia cedono e dopo Israele.
Nel dicembre 1956 il canale passa sotto il pieno controllo egiziano, con la garanzia del libero accesso per tutte le nazioni, esclusa Israele.
La crisi di Suez
evidenzia il declino di Francia e Inghilterra come potenze coloniali e conferma sia il predominio di USA e URSS nella politica internazionale che la forza militare di Israele.
Gerusalemme
E' la capitale di Israele ed è una delle città più antiche del mondo oltre che una delle più belle, la sua origine risale al IV millenio a.C. E' un centro storico religioso di fondamentale importanza per le tre grandi religioni monoteistiche (Cristianesimo, Ebraismo e Islam). In Ebraico Yerushalayim significa “
la città della Pace
”, tuttavia è stata
distrutta due volte
, 23 volte assediata, ha subito 52 attacchi e 44 riconquiste.
Situata a 760 m s.l.m. nei Monti della Giudea.
E' Divisa in 3 parti: la Città vecchia, Gerusalemme Est e Gerusalemme Ovest
La Città Vecchia con il Muro del Pianto, la collina del Tempio e tutti i luoghi della passione, morte e resurrezione di Cristo. La sua area non è particolarmente estesa (meno di un chilometro quadrato)
http://www.ovo.com/crisi-suez/
FONDAZIONE DELLO STATO DI ISRAELE
Israele è stato fondato il 14 maggio 1948 con una decisione del movimento sionista che aveva accettato la spartizione territoriale proposta dalle Nazioni Unite, rifiutata dagli stati arabi e dai palestinesi. Nel 1947 la Gran Bretagna annuncia la fine del proprio mandato sulla Palestina.
I principali tentativi compiuti dagli arabi per contrastare Israele sono del
1948-1967-1973.
Il 14 maggio 1948
nasce lo Stato d’Israele. Il giorno dopo la dichiarazione d’indipendenza, Egitto, Siria, Libano, Iraq e Transgiordania invadono la neonata Israele: inizia la prima guerra arabo-israeliana. Nel corso della guerra Israele occupa anche una parte di Palestina che l’ONU aveva assegnato agli arabi.
1943
1967
Nel 1967
scoppia la guerra dei Sei Giorni tra Israele ed Egitto/Siria/Giordania, con rapida vittoria israeliana

1973
Il conflitto successivo è la Guerra del Yom Kippur che ha luogo
nel 1973
, quando Siria ed Egitto, con un attacco a sorpresa contro Israele, cercano di ribaltare le conseguenze della guerra del 1967, nella quale gli Israeliani arrivano con le truppe quasi al Cairo, solamente l'intervento dell'Onu riesce a fermare il conflitto.
1979
Anche se le forze israeliane finiscono per conseguire dei vantaggi, si pone il problema della soluzione diplomatica del conflitto, cui si arriva parzialmente con la Pace di Camp David tra Egitto e Israele
nel 1979.
1993
l'Onu, con
la "risoluzione 242" obbliga Israele a restituire e a ritirarsi da tutti i territori Palestinesi occupati,
ma Israele non si ritira
attraverso gli accordi di Oslo, viene stabilito che tutti i territori occupati dovranno essere restituiti entro 5 anni.
Oggi, la risoluzione 242 è scaduta e
più del 50% dei territori indicati nella risoluzione Onu sono ancora occupati da Israele
.
1994
Nel 1994
è iniziata la costruzione della Barriera tra Israele e la Striscia di Gaza sotto la guida del Primo Ministro Rabin, costituita da recinzioni di filo spinato, sensori, muri di acciaio o calcestruzzo lungo il confine con l'Egitto.
DIFESA E SICUREZZA
Le forze armate israeliane si basano sul sistema della
coscrizione
(leva obbligatoria) e del richiamo periodico delle riserve.
Il servizio militare è
obbligatorio per ebrei e drusi.
Cristiani e musulmani possono fare un servizio volontario.
Chi non ha servito sotto le armi non può avvalersi dei
vantaggi
che ne derivano, per esempio borse di studio e mutui per la casa.
POLITICA
Popolazione, società,
Popolazione Etnie
Il 4% della popolazione abita in insediamenti in Cisgiordania (Giudea e Samaria nei documenti ufficiali israeliani).
La più grande città del paese è la capitale Gerusalemme, con 770.000 abitanti.
La popolazione israeliana è divisa secondo molte linee di frattura. La prima e principale è quella tra popolazione ebraica e popolazione araba.
la popolazione di origine ebraica
presenta due fratture principALI:
l’origine
l’atteggiamento rispetto
al rapporto tra politica e religione.
Tra ebrei di origine europea ed ebrei di origine nord-africana e mediorientale
Tra ebrei ‘ultra-ortodossi’ (10% della popolazione) che sostengono un sionismo di stampo religioso, e quella parte della popolazione di origine ebraica che continua a sostenere una separazione tra politica e religione
WAS IST BERLIN?
Berlin ist die
Hauptstadt
von Deutschland und zugleich ein Land von Deutschland.
Berlin
Realizzato da:
MARIA BEATRICE DI GIAMMARIA
ARIANNA MELINO
ELENA TONELLI
SILVIA MAZZANTI
GEOGRAPHIE
Berlin ist der
Sitz
von seiner
Regierung
.
Wirtschaft
POLITIK
Deutschland hat viele Landschlaften.
die Chemie
Deutschland hat viele industrie
die Maschinenbau
die Solar
die Elektronik
die Lebensmittelindustrie
in Deustchland ist es wichtig die automobilindustrie.

Volkswagen
auto del popolo
Die autos sind:
Audi
Opel
Porsche
Mercedes Benz
BMW
NORDEN
Hier sind:
Seen
Wälder
Felder
Meer
Inseln
Hier sind:
Mittelgebirge
Flüsse
Alte Burgen
ZENTRUM
Hier sind:
Alpe
Seen
Schwarzwald
SÜDEN
Bayerische
BUNDESLANDER
SITZ DER REGIERUNG
POLITISCHE SISTEM
CHEF DER REGIERUNG
STAATSOBERHAUPT
HAUPSTADT
BUNDESREPUBLIK
BERLIN
BUNDESKANZLER
BUNDESPRASIDENT
17
BERLIN
WICHTIGSTE PERSON
POLITISCHE MACHT
die Textil
Berlin MAUER
Die Berlin Mauer:
eine Shok fur die Stadt
..
Der Bau von Berlin Mauer
1961
menschen versuchen die Mauer zu uberqueren
..
Deutschland und Berlin in zwei Teile
Die Zerstörung von Berlin Mauer
the holocaust
the final solution
The Nazis used the phrase, the "Final Solution to the Jewish Question" (German: Endlösung der Judenfrage), as a term for the genocide of the Jews. The basic motivation of genocide was ideological due to the visionary international Jewish conspiracy to control the world.
From 1941 to 1945, Jews were targeted and methodically murdered in a genocide, one of the largest in history.
They had to wear a yellow badge (the “David badge”). They didn’t have civil rights, they couldn’t go to university.
The Nazis forced them to leave their houses and live in poor areas, called “Ghettos”.
A network of concentration camps was defined from 1933
the camps
By the end of 1942, victims were being transported by train to extermination camps.
The conditions in the camps were terrible.
The people had to work very hard.
It was cold and they had very little food, so they died of cold and hunger.
If they survived were systematically killed in gas chambers.
science
A feature of Nazi genocide was the use of human subjects in "medical" experiments, in particular at Auschwitz, Dachau, Buchenwald concentration camps.
The most notorious physician was Dr. Josef Mengele who worked in Auschwitz. His experiments included testing drugs on jews, freezing them, attempting to change eye color, amputations and more.
He worked extensively with Romani children and twins, with terrible surgical interventions.
the end
The campaign of murder continued until the end of War II in Europe in April–May 1945.
Jewish people try to resist to the Nazis.
In January 1945 the Red Army liberated the first concentration camp
josef mengele
Nasce Günzburg il 16 marzo 1911 e muore a– Bertioga, 7 febbraio 1979, è stato un medico e militare tedesco.
struttura del DNA
La molecola del DNA ha una struttura particolare:
è una lunga catena formata da due filamenti avvolti su sè stessi in una doppia elica.
Il DNA è formato dalla combinazione di sei diversi tipi di molecole: uno zucchero (desossiribosio), un acido (acido fosforico), e 4 basi azotate
adenina, timina, guanina e citosina
La particolarità della doppia elica sta nel fatto che le basi azotate possono appaiarsi solo in 2 modi:
adenina
-
timina
e
guanina
-
citosina.
Infatti si dice che le basi sono complementari
il mattone fondamentale del DNA è il nucleotide costituito da:
Un acido fosforico e una base azotata
Monument
Ort der Sitzunger
Potsdamer Platz
Reste von der Berlin Mauer
getoteten Juden im Zweiten Weltikrieg
das Holocaust-Denkmal
2711 Betonbloken
..
..
Barockschloss
Schloss Charlottenburg
grosste und schonste Schloss Berlin
..
..
Barockschloss
Gedachtniskirche
..
Mahnmal
Umschalt von Ost- und Westberlin
Checkpoint Charlie
Reichstag
das Wahrzeichen der Stadt
das Brandenbuer Tor
26 Meter hoch
struttura delL' rna
REPLICAZIONE DNA
CODICE GENETICO
LE MUTAZIONI
La comparsa di un nuovo carattere spesso è dovuta a una mutazione, ovvero a un errore nella replicazione del DNA o a una variazione casuale della sequenza o del numero dei nucleotidi nell'acido nucleico di una cellula causata da agenti esterni
Le conseguenze e mutazioni
sono imprevedibili
talvolta i cambiamenti sono minimi e non percepiti, altre volte, purtroppo, il gene mutato produce anomalie o malattie anche gravi
raramente la mutazione può anche essere vantaggiosa
le cause che possono provocare una mutazione sono molteplici:
Raggi X
raggi ultravioletti
radiazioni nucleari
sostanze chimiche
Le cause che inducono mutazioni agiscono sui geni, alterandone il DNA con meccanismi diversi, ad esempio modificando, sostituendo o eliminando nucleotidi.
fra i mutageni chimici vi sono
coloranti, mercurio, cloruro di vinile
come e dove nasce
Il Jazz nasce agli inizi del 1900 come espressione delle minoranze etniche afroamericane.
Nasce in città dove sono molto presenti minoranze afroamericane:
New Orleans
Chicago
New York
Kansas City
San Francisco
Los Angeles
E' una musica da ballo e quindi da intrattenimento, che viene ascoltata e ballata in sale da ballo, night club e bar.
La pulsazione regolare di 4/4 per essere ballabile è scandita ed accentuata.
Nascono i jazz club.
I musicisti si incontrano e si scambiano le lore idee.
Inoltre vengono assunti e pagati.
Si diffonde per tutta america, inzialmente solo per i neri, grazie all'incisione di dischi.
Con il termine New Orleans ci si riferisce al jazz degli inizi (prima registrazione ufficiale 1917).
La caratteristica principale è costituita dall'esposizione del tema da parte dello strumento principale (solitamente la cornetta) con l'esecuzione di un controcanto da parte di un altro, o altri due, strumento/i (clarinetto, trombone).
La sezione ritmica, che nel jazz costituirà sempre l'asse portante, in questo periodo è costituita da banjo, basso e tuba.
L'improvvisazione in questo periodo, perlomeno nei primi anni, è limitata ad alcune variazioni sul tema eseguite a turno dai vari strumentisti: il cambiamento avvenì con Louis Armstrong che la farà diventare la parte più importante dell'esecuzione di un brano Jazz.
New orleans style
Lo swing è un genere musicale jazz, nato negli anni venti ed evolutosi fino a divenire un genere definito nel 1935 negli Stati Uniti. Lo swing si distingue per un caratteristico movimento della sezione ritmica e per un tipo di esecuzione delle note con un ritmo "saltellante" (o "dondolante", appunto swing in inglese)
Storia dello swing
Il successo dello Swing
Alla fine degli anni venti, in piena crisi economica ed in pieno proibizionismo, si sentì il bisogno di novità anche nel campo musicale: le orchestrine New Orleans e Dixieland non soddisfacevano più il pubblico. I locali di Kansas City e New York (Cotton Club in testa) decisero di affidarsi a musicisti giovani con nuove idee. Kansas City divenne quindi il regno di Count Basie ed il Cotton Club di NY quello di Duke Ellington: le loro orchestre, con le loro assolute diversità, scandiranno e influenzeranno gli sviluppi futuri del Jazz fino al 1940.
Lo swing di Kansas City era segnato da una totale influenza del blues mentre quello di New York, grazie a "Duke" Ellington, era perfino simile alla musica sinfonica.
Nello swing si assiste ad una maggiore importanza della sezione ritmica, generalmente composta da chitarra, pianoforte, contrabbasso e batteria, la quale ha il compito di creare una base per le improvvisazioni dei solisti; le band erano anche costituite da 20-25 elementi.
Per quanto riguarda gli strumenti utilizzati, si abbandona il banjo in favore della chitarra e assumono sempre maggior importanza i sassofoni a scapito del clarinetto.
Lo swing divenne
fonte di guadagno per i musicisti bianchi
i quali riuscirono a farlo divenire genere di successo
radiofonico
e a portare il jazz ad
Hollywood.
Tra gli anni 1935 e 1946 lo swing delle big band divenne
il genere più popolare
degli Stati Uniti
Il
declino
della cosiddetta "era delle big band" ebbe molti motivi, ma il principale fu la chiusura (durante la
guerra
) delle sale in cui si esibivano i jazzisti.
Dopo la guerra molte sale non riaprirono e quelle che lo fecero si dedicarono ad altri tipi di musica da ballo: stava per cominciare l'era del rock.
Swing - Best of The Big Bands (1/3)
Swing - Best of The Big Bands (3/3)
Boswell sisterS
Sono ricordate per le loro
elaborate armonie vocali e per la sperimentazione ritmica
che portarono avanti. Ebbero notorietà essenzialmente negli Stati Uniti. Il loro stile è stato ripreso negli anni successivi da diversi girl group.
Sono state inserite nella Louisiana Music Hall of Fame.
Alle Boswell Sisters è attribuito un primato: quello di aver usato per prime il
termine rock and roll.
La locuzione è citata in una loro canzone del 1934 dal medesimo titolo Rock and Roll, appunto, e si riferisce al
rolling rocking rhythm of the sea, il rumore del mare e delle onde che si infrangono sulla battigia
.
swing... swing... swing
Il free jazz si incontra tra gli anni
50 e 60
e, come dice la parola stessa, è uno stile molto "
libero
". Infatti spesso si tende a uscire dai normali schemi e regole del jazz, ad esempio a volte vengono fatte partiture per quintetti che prevedono la
libera improvvisazione
di tutti gli strumenti.
Il tema centrale di questo stile è il Black Power, in quanto questo tipo di musica nasce in contemporanea ai primi movimenti e battaglie razziali di Martin Luther King.
Questo stile ha un grande valore sociale.
Principali musicisti
Strumenti
I principali strumenti di questo genere sono il sassofono, la tromba, il trombone, il pianoforte, il contrabbasso e la batteria.
Albert Ayler
Ornette Coleman
Ornette Coleman- Free jazz
Albert Ayler- Ghosts
Ornette Coleman è considerato il padre del free jazz.
E' stato un sassofonista e compositore statunitense.
Albert Ayler era un sassofonista USA, famoso per il modo singolare di stravolgere gli abituali schemi del jazz. Infatti era solito lavorare sull'improvvisazione e era abituato a destrutturare timbro, armonia e melodia dei propri brani.
free jazz
DIRITTI CIVILI
Il free jazz è figlio di un importante fenomeno sociale: il movimento dei diritti civili degle anni '60 e in generale della cultura afroamericana
Il free jazz negli '60 è stato visto esssenzialmente come un fenomeno politico così come il
be bop
aveva rappresentato l'avanguardia della musica nera
Dli anni del
free jazz
coincidono con il periodo dei grandi movimenti neri di Martin Luther King e Malcolm X
Luois Armstrong
Ha suonato con:
Bing Crosby
Jimmie Rodgers
Duke Ellington
Bessie Smith
Fletcher Henderson
Ella Fitzgerald
1913
1935
1913
1952
1913
1949
Il dadaismo è un
movimento artistico di provocazione ironica e dissacrante
che nasce durante la Prima guerra mondiale come reazione alla cultura e ai valori che hanno portato al conflitto bellico.
I dadaisti rifiutano valori come patria, morale e onore che hanno portato allo scoppio della guerra; esaltano tutto quanto è casuale e privo di senso e cercano così una nuova libertà di espressione.
Il dadaismo vuole dare scandalo con un'arte che rifiuta i metodi tradizionali e sperimenta nuove forme espressive.
Un'arte ribelle e ironica
Dada... una parola senza senso
Il dadaismo deve il proprio nome all'espressione 'dada', una parola che non significa nulla e ricorda il primo balbettio emesso dai bambini. Si racconta che questa parola sia stata trovata dai dadaisti aprendo a caso il vocabolario francese, quando cercavano un nome adatto a esprimere la loro protesta.
Il dadaismo nasce a Zurigo in Svizzera, mentre l'Europa è sconvolta dalla Prima guerra mondiale e la Svizzera è una nazione pacifista in cui si raccolgono rifugiati tedeschi, rumeni, francesi, russi. Tra loro ci sono artisti, poeti, attori ed emigrati politici come Tristan Tzara e Hugo Ball che nel 1916 fondano il Cabaret Voltaire.
Arte semplice
Per la prima volta l'arte non dipende più dall'abilità manuale dell'artista o da un'idea estetica, ma dal caso, dall'imprevisto, dalla combinazione di oggetti. L'arte è molto semplice, si usano oggetti comuni della vita di tutti i giorni.
Costruire nuovi oggetti
Fino ad allora gli artisti hanno "creato": dopo avere un modello lo hanno copiato con una tecnica tradizionale come la pittura. I dadaisti non creano opere, ma costruiscono oggetti. Rifiutano le tecniche e i soggetti tradizionali.
Marcel Duchamp, per esempio, ha preso una vecchia ruota di bicicletta e l'ha montata su uno sgabello, creando un'opera che non può dirsi bella.
L'oggetto è rimasto com'era, la ruota rappresenta sé stessa. È la scelta di un oggetto che è diventata arte: artista non è più chi sa fare arte ma chi sa proporre nuove forme espressive.
Ruota di bicicletta
Marcel Duchamp
Marcel Duchamp è nato a Blainville nel 1887 ed è morto a Neuilly-sur-Seine nel 1968.
Duchamp ha cambiato il modo di interpretare l’opera d’arte.
Nel 1913 con il suo primo
ready made
(una ruota di bicicletta montata su uno sgabello), formulò l'enunciato rivoluzionario per cui una pura operazione mentale trasforma un oggetto comune in opera d'arte.
E' considerato uno dei maggiori rappresentanti del dadaismo, sebbene questa definizione sia riduttiva per un artista impossibile da inquadrare in una corrente.
E’ stato pittore, scultore, intellettuale e grande giocatore di scacchi.
Ha totalmente rinnovato la figura dell’artista, elevando a opera d’arte qualunque oggetto, anche il meno nobile, come il celeberrimo orinatoio.
Gli acidi nucleici sono:
DNA (acido desossiribonucleico) ed RNA (acido ribonucleico)
e sono formati dai polimeri (molecole di grandi dimensioni) in cui i monomeri sono detti nucleotidi.
Il DNA si trova prevalentemente nel nucleo, essendo uno dei costituenti principali dei cromosomi e nel citoplasma, (come componente dei mitocondri, dei cloroplasti, ecc. )
L'RNA è più abbondante nel citoplasma, come componente dei ribosomi, ma si trova anche nel nucleo, in particolar modo nel nucleolo.
RNA è la sigla dell'acido ribonucleico presente nel citoplasma di tutti gli organismi e nel nucleo
La molecola di RNA è organizzata in un singolo filamento di polinucleotidi la cui composizione è simile a quella del filamento di DNA però la molecola è ribosio e al posto della base azotata timina è presente la base azotata uracile (U)
ESISTONO TRE TIPI DI RNA
con funzioni specifiche:
RNA messaggero
(RNA_m)
RNA ribosomiale
(RNA_r)
RNA transfert
(RNA_t)
Sull'm-RNA vengono trascritte le informazioni del DNA
il t-RNA deve tradurre le informazioni dell'm-RNA nella sintesi delle proteine attraverso l'unione di amminoacidi nella giusta successione
il r-RNA è il più presente nelle cellule. ed è il componente essenziale (circa i due terzi) dei ribosomi
Ruota di bicicletta, il primo ready-made di M. Duchamp, è un paradosso logico perché unisce:
un oggetto che esprime il movimento (la ruota) a uno che lo rende immobile (lo sgabello);
un prodotto industriale (la ruota) a uno artigianale (lo sgabello di legno);
una forma circolare (la ruota ) a una quadrata (la base dello sgabello).
Duchamp fa girare la ruota.
Opere di Duchamp
Fontana
Fontana è stata realizzata nel 1917. Non fu mai esposta al pubblico e andò successivamente perduta.
Consiste in un comune orinatoio firmato "R. Mutt" e intitolato Fontana, e viene considerata da alcuni storici dell'arte e teorici specializzati una delle maggiori opere d'arte del ventesimo secolo,
esistono due idee delncepimento di questa opera:
Secondo un'interpretazione, Fontana venne realizzata quando Duchamp acquistò, a New York, un comune orinatoio modello Bedfordshire. Giunto nel proprio studio, l'artista ruotò di novanta gradi l'oggetto e vi scrisse "R. Mutt 1917".
Secondo un'altra versione, l'opera è il risultato di una collaborazione. In una lettera del 1917 scritta alla sorella Suzanne, Duchamp confessa di aver concepito il ready-made grazie ad una sua amica, che gli inviò l'orinatoio con lo pseudonimo "Richard Mutt
LA SCOPERTA DEGLI ACIDI NUCLEICI
Aria di Parigi
Nel dicembre del 1919, lasciando Parigi per New York, Duchamp porta con sè un dono per Louise e Walter Arensberg: un ready-made, denominato Air de Paris.
Duchamp prende un'ampolla di vetro per usi medici e, facendosi aiutare da un farmacista parigino, la svuota del suo contenuto e la riempie con 50 cc di aria di Parigi per ironizzare sui souvenir.
L.H.O.O.Q.
L.H.O.O.Q. è un ready-made realizzata nel 1919 .
Si tratta di una riproduzione fotografica della Gioconda di Leonardo da Vinci alla quale sono stati aggiunti provocatoriamente dei baffi e un pizzetto.
La misteriosa sigla del titolo (L.H.O.O.Q) ci fornirebbe poi la chiave per intenderne il senso.
Lette in francese una di seguito all'altra, le cinque lettere danno:" Elle à chaud au cul", cioè "Lei ha caldo al didietro".
Le 4 basi azotate del DNA e l’uracile furono scoperti già dal 1900.
Nel 1944 si scoprì che il DNA è la molecola che trasmette l’informazione genetica da un organismo all’altro ma non se ne conosceva la struttura.
Nel 1953 James Watson e Francis Crick scoprirono la struttura del Dna (acido desossiribonucleico) e il suo meccanismo di replicazione e nel 1962 vinsero il premio Nobel.
Il merito di Watson e Crick fu quello di scoprire la struttura “a doppia elica” del DNA: due lunghi filamenti di molecole, i nucleotidi, avvolti a spirale.
Ci vollero comunque ancora anni di lavoro per interpretare il codice genetico, cioè per capire come dall’alternanza di quattro molecole l’organismo decodifichi le informazioni per sintetizzare tutte le proteine necessarie.
La replicazione (o duplicazione) è il meccanismo attraverso cui viene prodotta una copia del DNA cellulare. Ogni volta che una cellula si divide l'intero genoma deve essere duplicato per poter essere trasmesso alla progenie (tramite mitosi o meiosi). Il meccanismo della replicazione è complesso e richiede l'intervento di numerosi enzimi come il DNA-polimerasi e e proteine.
Il processo di replicazione del DNA si definisce semiconservativo: il doppio filamento di DNA parentale funge da stampo per la sintesi di due filamenti figli complementari.
E' noto per i crudeli esperimenti medici e di genetica che svolse nel campo di concentramento di Auschwitz, usando i deportati, compresi i bambini, come cavie umane.
Per la sua attività svolta nel campo di concentramento era stato soprannominato Angelo della morte
(in tedesco Todesengel)
.
La sua figura assunse triste notorietà, soprattutto nel dopoguerra, come esempio di negazione dei principi stessi della medicina.
Candido Godoi, conosciuto anche come il paese delle persone gemelle è una comunità contadina situata in Brasile e conta circa 6500 abitanti. Ciò che la distingue è la quantità di gemelli che vi nascono. Si riscontra un’incidenza di parti gemellari pari al 10% delle nascite.
Questa anomalia, sembra risalire agli esperimenti di Mengele, che dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale fuggì in Brasile e cintinuò nel villaggio una grande serie di esperimenti genetici
fonte TG 360
Un'anomalia che si perpetua
fino ai giorni nostri
La parte di DNA che contiene le triplette (di 3 nucleotidi) che danno origine a una proteina si chiama GENE e questo sofisticato modo di trasmettere le informazioni è chiamato per la sintesi proteica è detto CODICE GENETICO.
Quasi tutti gli esseri viventi usano il medesimo codice genetico, chiamato codice genetico standard, tuttavia vi sono alcune eccezioni.
I Giochi della II Olimpiade moderna si svolsero a Parigi dal 14 maggio al 28 ottobre del 1900. Il primo evento olimpico, nel 1896, venne assegnato ad Atene.
In occasione del Congresso olimpico (CIO) del 1894, il barone de Coubertin propose che i Giochi del 1900 fossero a Parigi, in modo che si tenessero insieme all'Esposizione universale in programma per quell'anno a Parigi.
Parteciparono circa 1.000 atleti, 28 nazioni e poterono gareggiare, per la prima volta, le donne.
Si tennero giochi nuovi allora non conosciuti, come: salti in alto e in lungo, nuoto a ostacoli, tiro al piccione vivo, canottaggio, equitazione, vela, calcio, cricket, pallanuoto, polo, rugby e tiro alla fune
La maggior parte dei vincitori nel 1900 non ricevette medaglie, ma coppe e trofei di varia natura come ombrelli e libri.
sviluppo
e preparazione
Nel 1894 Pierre de Coubertin ipotizzò di tenere i Giochi olimpici insieme con la Fiera Mondiale, però non trovò il consenso di Picard direttore dell’Expo 1900 di Parigi, che considerava lo sport e l’Olimpiade come un’"inutile e assurda attività"; anche il presidente francese Félix Faure fu indifferente.
I Giochi di Parigi del 1900 si svolsero comunque durante l'Expo perchè de Coubertine sperava di attrarre più attenzione, presentò i progetti per ricostruire l'antico sito di Olimpia, con statue, templi, stadi e palestre
Non vennero organizzate né cerimonia d'apertura né di chiusura.
I giudici sia francesi che stranieri erano direttamente nominati da Picard.
Il regolamento dei Giochi consentì, per la prima volta, la partecipazione delle donne alle competizioni: de Coubertin, influenzato dalla cultura vittoriana e dalla tradizione dei Giochi olimpici antichi aveva impedito la loro presenza ai Giochi della I Olimpiade.



A partire da questa Olimpiade, poterono partecipare esclusivamente gli atleti professionisti.
NOVITà
L’edizione del 1900 rischiò di essere anche l’ultima poichè ci furono notevoli problemi logistici, e interni all’organizzazione francese.
I premi furono rimessi con mesi di ritardo e non a tutti coloro che ne avevano diritto.
Non fu usato l’aggettivo «olimpico» e solo anni dopo, quando il CIO mise in ordine i risultati di 87 gare disputate, molti si accorsero di aver partecipato alle Olimpiadi, e non a semplici gare sportive.
Pierre de Frédy, barone di Coubertin è stato un pedagogista e storico francese, conosciuto per essere stato il fondatore dei moderni Giochi olimpici.
Concepì una competizione internazionale per promuovere l'atletica e, grazie al crescente interesse mondiale per le olimpiadi antiche (dovuto anche ad alcune scoperte archeologiche avvenute poco prima ad Olimpia), escogitò una strategia per riportare in vita i Giochi Olimpici.
Pierre de COubertin
"L'importante non è vincere ma partecipare.
La cosa essenziale non è la vittoria ma la certezza di essersi battuti bene".»
Nonostante il successo iniziale, il movimento olimpico affrontò tempi duri, quando i Giochi del 1900 (nella Parigi di de Coubertin) e del 1904 (a St. Louis) vennero inghiottiti dalle fiere internazionali all'interno delle quali si svolgevano, ricevettero poca attenzione.
Solo più tardi i giochi olimpici crebbero fino a diventare il più importante evento sportivo del mondo.
De Coubertin rimase presidente onorario del CIO fino alla sua morte, che avvenne in Svizzera, a Ginevra, nel 1937.
Egli fu anche l'ideatore della bandiera olimpica del giuramento olimpico e del pentathlon moderno.

La Francia vinse 24 titoli, gli USA 19, l’Italia partecipò con 30 atleti e conquistò 3 allori.
Lo statunitense A. Kraenzlein, vinse ben 4 medaglie d’oro (60 m piani, 110 e«200 m ostacoli e salto in lungo)
La prima donna olimpionica fu Charlotte Cooper, già vincitrice a Wimbledon, che si aggiudicò il torneo di tennis.
Ray Ewry che in giovane età aveva avuto la poliomelite detto “uomo rana”, vinse tre medaglie nel salto in alto, in lungo e triplo da fermo.
Allori olimpici
pARTICOLARITA'
Le Olimpiadi di Parigi furono costellate da molti errori organizzativi.
Le gare di atletica si svolsero su una pista di cinquecento metri in erba con parecchie irregolarità del terreno e con il rettilineo finale disseminato di alberi.
Si aggiudicarono i primi posti della maratona due atleti francesi, terzo arrivò lo svedese Fast che sbagliò strada a causa dell’errata indicazione di un poliziotto, quinto l’americano Newton che dopo l’arrivo quando si accorse di non essere primo intentò una causa al CIO sostenendo che gli atleti giunti prima di lui avessero preso delle scorciatoie.
Nel nuoto fu stabilita una valanga di record del mondo, soprattutto grazie al fatto che le gare si svolsero nella Senna intasata di battelli, inquinata, con detriti di ogni natura, a favore di corrente.
Il canottaggio passa alla storia per la vicenda di un bambino del pubblico prima della gara dagli olandesi Klein e Brandt per sostituire il timoniere in sovrappeso. Nel torneo di pallanuoto le uniche squadre iscritte, Inghilterra e Francia, si affrontarono seguendo ognuna le proprie regole mentre l’arbitro tedesco applicò il regolamento vigente in Germania.
L’incontro terminò inevitabilmente in rissa.
De Coubertin dopo Parigi commise l'errore scegliere St. Louis e mostrò di non aver fatto tesoro dell'esperienza parigina: il tono da fiera paesana svilì molte competizioni e provocò anche un abominio come le gare riservate alle 'razze minori', di cui il barone si vergognò per tutta la vita.
Charlotte Cooper
Alvin Kraenzlein
Ray Ewry
Il novecento: fatti, cultura e scoperte
Nato a Fèz, nel Marocco francese, nel 1944 da una famiglia di etnia berbera benestante.
E' scrittore, poeta, giornalista. Interviene con dibattiti e articoli sui problemi della società del razzismo.
Ha trascorso la sua adolescenza a Tangeri e ha compiuto gli studi di filosofia a Rabat, dove ha scritto le sue prime poesie.
In Marocco, ha insegnato filosofia, ma a causa dell'arabizzazione dell'insegnamento, poichè non era abilitato alla pedagogia in lingua araba, nel 1971 è emigrato a Parigi, dove ha conseguito un dottorato in psichiatria sulla confusione mentale degli immigrati ospedalizzati.

L'AUTORE
TAHAR BEN JELLOUM
L'autore ha avuto l'idea di scrivere questo testo quando andò con la figlia Marieme alla manifestazione contro il progetto della legge francese Debrè sull'ingresso e sul soggiorno degli stranieri in Francia. Sua figlia fece molte domande, sul perché si manifestasse, sugli slogan, se potesse servire a qualcosa sfilare per strada protestando e fu così che arrivò a parlare di razzismo.
l'idea che sta dietro al romanzo
Per il suo profondo messaggio:
l'ONU gli ha conferito il Global Tolerance Award
ha vinto il Premio Internazionale Trieste Poesia
organizzazione
del romanzo
Ricordando le domande e le riflessioni della figlia iniziò a scrivere questo libro.
Il libro è stato riscritto almeno quindici volte, per bisogno di chiarezza, di semplicità e di obiettività,
perchè fosse accessibile a tutti, anche se destinato ai ragazzi tra gli otto e i quattordici anni.
È stato scritto ricostruendo un dialogo nel quale lo scrittore ha avuto come interlocutrici tre ragazzine: sua figlia Merieme e due sue amiche.
Scopo del colloquio è quello di chiarire nel modo più semplice e lineare la profonda ingiustizia del razzismo e la necessità di vigilare perché non si possa affermare.
Nel corso del testo spiega i concetti più difficili e ripete lo stesso concetto in modi diversi così da essere certo che sia compreso in pieno.
LA BAMBINA CHIEDE PIU' E PIU' VOLTE:
"DIMMI BABBO COS'E' IL RAZZISMO?"
A questa domanda l'autore non risponde con racconti storici, teorie e concetti complessi ma soltanto con esempi tratti dalla vita quotidiana e dall'esperienze di una bambina a casa a scuola e attraverso la televisione.
Il risultato è un dialogo intenso che potrebbe accadere in qualsiasi famiglia in un pomeriggio qualsiasi.
La domanda
di marieme
Leggerlo può lasciare qualcosa nella memoria di noi ragazzi e per i genitori, può essere una traccia utile per rispondere alle domande dei propri figli
i messaggi

Esiste una sola razza umana che è il genere umano e che comprende uomini e donne, persone di colore, di alta statura e bassa statura.
Siamo diversi per l’educazione ricevuta e non per i geni ereditati.
Oggi è sempre più un problema perchè viviamo in un mondo globale dove è in aumento il fenomeno delll’immigrazione.
L’uomo ha i pregiudizi,
giudica gli altri prima di conoscerli,
da qui la paura che a volte porta alle guerre, infatti il razzista è aggressivo.
L’uomo non può amare tutti, ma il rispetto è essenziale.
La gente non pretende l’amore, ma di essere rispettata nella sua dignità umana.
Il razzismo è sempre esistito
Tutti possono essere razzisti, un ebreo, una persona di colore possono esserlo ma la cosa interessante è che
nessuno nasce razzista
ma sono l’ambiente e l’educazione che ci rendono razzisti.
L’autore spiega che le religioni non sono razziste, gli integralisti e i fanatici religiosi la possono far diventare, interpretando a modo loro i libri sacri.
L’autore tratta con la figlia anche argomenti storici come lo sterminio, cioè quando il razzismo è alle estreme conseguenze, facendo esempi come il
genocidio nazista
e
come il razzismo contro i neri
in America e in Sudafrica
ku klux klan
Apartheid (Sudafrica)
Bisogna stare attenti all'uso delle parole che possono essere pericolose:
alcune vengono usate per offendere o per umiliare
altre per discriminare
altre sono belle e allegre ma ugualmente pericolose.
Bisogna rinunciare alle idee preconcette.
La lotta contro il razzismo infatti comincia proprio con un lavoro sul linguaggio
italiani maccheroni
il lupo travestito da ebreo
lo scozzese avaro
i neri corrono più forte
La lotta contro il razzismo deve essere un riflesso automatico, non bisogna mai abbassare la guardia, bisogna dare un buon esempio.
Non bisogna discriminare le persone diverse, perché una società multirazziale è un arricchimento.
Ogni vita merita rispetto, perché ciascuno ha diritto alla sua dignità.
conclusioni
La lista seguente contiene alcuni tra gli oltre 400 provvedimenti legislativi imposti agli Ebrei durante i primi sei anni della dittatura nazista.
L’antisemitismo e la persecuzione degli Ebrei costituivano due dei principi fondanti dell’ideologia nazista. Per convincere anche la pubblica opinione della necessità di questa lotta, furono utilizzate le accuse di deicidio, di inquinamento della razza ariana e di arricchimento mediante lo sfruttamento del lavoro e delle disgrazie economiche altrui
Nel programma in 25 punti, pubblicato nel 1920, i membri del Partito Nazista dichiaravano pubblicamente la loro intenzione di separare gli Ebrei dalla popolazione “Ariana” e privarli dei diritti politici, giuridici e civili. Le prime leggi razziali del 1933 furono perfezionate con le leggi di Norimberga nel 1935.
le leggi di Norimberga
il collaborazionismo
Inoltre in tutta Europa, l'antisemitismo, il nazionalismo, l'odio razziale ed etnico, l'anti-comunismo e l'opportunismo spinsero molti cittadini delle nazioni occupate dalla Germania a collaborare, sia con il regime nazista che con le sue politiche razziali che miravano alla distruzione degli Ebrei europei.
La Gestapo mise sotto controllo il popolo tedesco grazie a 100.000 spie e informatori, che denunciarono ebrei che si nascondevano o chi li aiutava.
Hitler, come conseguenza alle Leggi di Norimberga creò i campi di concentramento.
Dal momento dell’entrata in guerra, la Germania rese sempre più violenta la lotta contro gli ebrei, iniziandone l’eliminazione fisica.
Con il proseguire del conflitto, quando si cominciòa atemere la sconfitta, l'odio verso gli ebrei si intensificò, come se la Soluzione Finale fosse una compensazione.
Dalla Germania prima e dai Paesi occupati poi, iniziarono i rastrellamenti e le deportazioni nei campi di sterminio.
i campi di concentramento
I capi del Nazismo mantennero subito la loro promessa di perseguitare gli Ebrei. Durante i primi sei anni della dittatura di Hitler, dal 1933 al '39, gli Ebrei subirono gli effetti di più di 400 tra decreti e regolamenti che limitavano le loro vite sotto tutti gli aspetti.
Molte leggi erano valide in tutto il territorio nazionale, colpendo così tutti gli Ebrei, ma molti funzionari locali di iniziativa emanarono molti altri decreti che escludevano gli ebrei dalla vita del resto della comunità.
dagli esordi...
Centinaia di funzionari perseguitarono gli Ebrei concependo, scrivendo, applicando e sostenendo la legislazione anti-ebraica.
Nessun angolo della Germania rimase immune.
La prima disposizione a ridurre in modo significativo i diritti dei cittadini ebrei fu la
“Legge per la Restaurazione del Servizio Civile Professionale”
, del 7 aprile 1933, secondo la quale funzionari e impiegati pubblici ebrei dovevano venire esclusi dalle cariche e dalle funzioni pubbliche.
Questo documento fu la base delle Leggi Razziali di Norimberga del 1935,
che definivano gli Ebrei non in base al loro credo religioso, ma secondo la loro ascendenza e allo stesso tempo stabilivano la separazione della popolazione ebraica da quella Ariana
...alle leggi di norimberga
Le amministrazioni locali emanarono regolamenti che colpivano aspetti della vita degli ebrai: in Sassonia venne proibita la macellazione secondo i rituali purificatori, impedendo agli ebrei di seguire le proprie regole alimentari.
L'introduzione delle leggi razziali di Norimberga fu la base di una nuova ondata di provvedimenti antisemiti che ebbero come conseguenza l’immediata e concreta segregazione degli Ebrei.
Conseguenze
Gli enti governativi cercarono di escludere gli Ebrei dalla sfera economica, impedendo loro di guadagnarsi da vivere.
Le autorità tedesche intendevano “arianizzare” tutte le attività economiche degli ebrei, con il licenziamento di impiegati e dirigenti ebrei e il trasferimento di imprese ai tedeschi non-ebrei a prezzi al di sotto del loro reale valore di mercato.
Entro la primavera del 1939 la maggior parte delle attività commerciali possedute dagli ebrei in Germania era passata in mani “Ariane”.
Nel 1937 e nel 1938, le autorità tedesche aumentarono la persecuzione legale verso gli ebrei tedeschi.
Il governo cominciò a rimuoverli dall’economia tedesca richiedendo loro di registrare le loro proprietà ed impedendo loro di guadagnarsi da vivere.
Tutti gli ebrei dovevano avere carte d’identità indicanti la razza e nel 1938, tutti i passaporti vennero marcati con la lettera “J” di giudeo.
la notte dei cristalli
Nella notte tra il 9 e il 10 nov 1938, i nazisti con il pretesto delI'assassinio di von Rath a Parigi, bruciarono 267 sinagoghe, distrussero gran parte delle proprietà degli ebrei, uccisero 90 persone e ne arrestarono 20.000.
Molti ebrei tedeschi e austriaci lasciarono il paese ma molti altri si videro costrette o scelsero di rimanere, per loro, come per gli ebrei arrestati nel corso delle azioni punitive, ebbero inizio le deportazioni nei campi. Dalla quantità dei vetri rotti rimasti per le strade, quella notte fu chiamata “Notte dei cristalli” (Kristallnacht).
Dopo il pogrom della Kristallnacht, non poterono più uscire di casa dopo le otto di sera, nè uscire dai confini delle zone delle città in cui vivevano, o telefonare con apparecchi pubblici (quelli privati erano già stati loro negati in precedenza). le leggi naziste proibirono agli Ebrei l’accesso alle scuole pubbliche e alle università, così come ai cinema, ai teatri e agli impianti sportivi.
In molte città, gli Ebrei non potevano accedere a determinate zone definite “ariane”.
Il governo impose inoltre che gli Ebrei si identificassero con modalità che li avrebbero permanentemente separati dal resto della popolazione, come l'obbligo a cucire la stella di david sugli abiti.
la segregazione
Sulla cime del Monte della Memoria, a Gerusalemme, sorge la grande struttura del Museo dell’olocausto, la testimonianza Shoah
The Holocaust (from the Greek holókaustos: hólos, "whole" and kaustós, "burnt"), known as the Shoah (catastrophe), was a genocide in which six million Jews were killed by Adolf Hitler's Nazi regime, including one million of Jewish children.
Some historians use the definition of the Holocaust also for the five million non-Jewish victims, bringing the total to eleven million.
Adolf Hitler became Germany’s leader in 1933. His political party was Nazi party. He wanted control Germany and Europe.
The Nazis believed that some people were inferior, they wanted to create a superior “pure” German race. They hated everyone different as gipsies, homosexuals, communists and disabled.
But they hated in particular Jewish, initially the German government passed laws to exclude Jews from civil society, as the Nuremberg Laws of 1935.
Mauthausen Camp
Memorial Museum in Jerusalem
Auschwitz
graffiti sul muro di Gaza
Rabin, Clinton, Arafat
Arafat, Peres e Rabin alla firma degli Accordi di Oslo del 1993.
La pace finì dopo pochi mesi,
anche a causa dell'assassinio di Rabin
Crisi del canale di Suez
vista del canale di Suez dal satellite
Basilica del Santo Sepolcro
il Muro del pianto
Panorama su Gerusalemme
dal Monte degli Ulivi
Cupola della Roccia
Gerusalemme est
Gerusalemme Est
è il quartiere arabo.
Israele è una repubblica democratica, non ha la costituzione.
Ha un’unica camera, la Knesset, che ogni sette anni elegge il presidente della repubblica. La forma di governo è parlamentare.
La stampa è libera e il diritto di associazione è rispettato.
Nel paese non esiste il matrimonio civile.
la Knesset
Gerusalemme
ovest
Quartiere moderno dove gli abitanti sono per la maggior parte ebrei ultra-ortodossi
citta' vecchia
Nato nel 1901, Armstrong è stato uno tra i più famosi musicisti jazz del XX secolo, raggiungendo la fama prima come trombettista, poi anche come cantante jazz, soprattutto verso la fine della carriera.
Armstrong nacque in una famiglia povera a New Orleans ed era nipote di schiavi.
Trascorse la sua infanzia in un sobborgo residenziale e crebbe nel fondo della scala sociale, in una città con forte discriminazione razziale.
Dopo essere stato espulso da scuola a 12 anni, Armstrong si unì a un quartetto di ragazzi e cantò insieme a loro per le strade e si mise nei guai per reati minori. A 21 anni Armstrong emigrò a Chicago.
Condusse una vita molto intensa, in giro per gli USA e in tournee nel il mondo.
Armstrong morì nel 1971 per infarto.
Tra le canzoni più conosciute di Armstrong ricordiamo:
What a Wonderful World,
Stardust,
When the Saints Go Marching In,
Dream a Little Dream of Me,
Ain't Misbehavin' e Stompin' at the Savoy.
Nel 1964, Armstrong spodestò i Beatles dalla prima posizione della Billboard Top 100 con Hello, Dolly
Consiste in un comune orinatoio firmato "R. Mutt" e intitolato Fontana è il momento di maggior provocazione dell’opera di Duchamp e viene considerata da alcuni storici dell'arte e teorici specializzati una delle maggiori opere d'arte del ventesimo secolo. Dal 1964 esistono nel mondo sedici repliche dell'oggetto.
Bibliografia:
Scienze:
Libro di testo "Io penso"; www.dna.it/http: www.sapere.it/sapere/strumenti/studiafacile/chimica/La-chimica-del-carbonio/; www.treccani.it/enciclopedia/acidi-nucleici/
Inglese:
Dispense Prof. Di Stefano; www.ushmm.org (Enciclopedia dell’Olocausto); www.treccani.it/enciclopedia/olocausto/
Storia:
Libro di testo "Storyboard"; www.ushmm.org/ (Enciclopedia dell’Olocausto); www.treccani.it/enciclopedia/olocausto/
Tedesco:
Dispense Prof. Guerra; www.berlino.com/
Geografia:
www.sapere.it/; www.israele.net/; www.treccani.it/enciclopedia/israele; www.goisrael.it/; www.treccani.it/enciclopedia/sionismo/; www.treccani.it/enciclopedia/tag/canale-di-suez/
Italiano:
Il razzismo spiegato a mia figlia; it.wikipedia.org
Musica:
Dispense Prof. Agostini; it.wikipedia.org
Arte:
Dispense Prof. Sabattini; wikipedia.org; www.ilcassetto.forumcommunity.net
Tecnologia:
it.wikipedia.org/wiki/Petrolio; www.eniscuola.net/argomento/petrolio/dallestrazione-allutilizzo/estrazione/
Ed. Fisica:
www.treccani.it/enciclopedia/olimpiadi-estive-parigi-1900_(Enciclopedia_dello_Sport)/; www.instoria.it/home/mito_olimpiadi_III.htm
dal greco "completely burned" (sacrifice)
Alcune Opere...
Francis Picabia - "L’Oeil cacodylate"
Le varie parti vengono sovrapposte e non sono collegate tra loro da un ordine logico. Il pittore non ha voluto spiegare il significato dei titoli delle sue composizioni, si diverte a confondere lo spettatore.
Man Ray - due opere "Cadeau" e "Rayografia"
Una variante del collage è il fotomontaggio o le
rayografie
di Man Ray: composizioni astratte in bianco e nero ottenute impressionando la carta sensibile.

Cadeau (Regalo). Il ferro da stiro non può più svolgere la sua funzione perché l’artista vi ha applicato una fila di chiodi: così può essere solo ammirato come opera d’arte fine a sè stessa

Swing - Best of The Big Bands (2/3)
Un "barile" contiene 159 l di greggio, (circa 135 kg).
Dove finisce un barile di petrolio ?
die Automobilindustrie sind:
Deutsche industrie sind:
Full transcript