Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Triangolo Amoroso

No description
by

Ylenia Napolitano

on 22 November 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Triangolo Amoroso

Triangolo Amoroso
il re Aladino, vedendo dalla torre il giovane che impugnava saldamente la sua lancia e avanzava fiero sul campo di battaglia, suppose fosse lui l'eletto tra i guerrieri. Quindi disse a colei che gli stava seduta di fianco e che già sentiva battere forte il cuore:
La storia che qui narro e che un tempo volsi in rime
cade al tempo della prima spedizione
de’ Cristiani in Terra Santa.
Libro III
Gerusalemme Liberata - Torquato Tasso
Nell’ultimo anno della lotta contro il popolo infernale, anno di sparso sangue e di fede immortale, l’armata pietosa di Goffredo il Capitano si prova col senno e con la mano a liberar il gran sepolcro di Cristo.
Tancredi, valente e glorioso paladino delle milizie sante or combatte ai piedi della torre ove Erminia, principessa di Gerusalemme e amante dell’eroe nemico, mira la cruda pugna al fianco del Re Aladino…
Aladino
Erminia
TANCREDI
Al posto della risposta, Erminia sospirò e le si inumidirono gli occhi.
Cercò con tutta la sua forza di trattenere i sospiri e le lacrime ma non ci riuscì: infatti si notava un leggero rossore intorno agli occhi gonfi di pianto ed il suo sospiro divenne, infine, un verso rauco.
Poi, nascondendo i suoi sentimenti sotto un finto odio, rispose ad Aladino:
Così si esprimeva la ragazza, anche se quelli che l'ascoltavano non captavano il vero senso delle sue parole. Poco dopo, finito il discorso, le scappò, infatti, un sospiro che invano riuscì a trattenere.
Intanto, sul campo di battaglia, Clorinda, valorosa guerriera pagana di cui Tancredi era innamorato, andò, senza volerlo, a scontrarsi proprio con il suo ammiratore. Si colpirono sulle visiere degli elmi e i pezzi di queste si sparsero ovunque. A Clorinda rimase scoperta una parte del volto perchè le si erano rotti i lacci che tenevano fermo l'elmo. D'un colpo le cadde dalla testa.
Ella si rivelò essere una giovane donna con i lunghi capelli dorati in mezzo ad un campo di battaglia.
I suoi occhi lampeggiarono e i suoi sguardi furono folgoranti, così dolci anche nella rabbia.
Clorinda
Ma come sarebbero queste luci nella gioia dell’amore? Tancredi, a che pensi ancora? A che guardi or ora? Non riconosci quel bel volto adirato? Questo è il viso bello di cui ti sei invaghito. Te lo dica il tuo cuore, in cui è impresso il suo sigillo. Questa è la donna che un dì hai scorto rinfrescarsi la fronte in quella solitaria, amena fonte.
Tancredi, che prima non aveva notato il pennacchio e l'immagine raffigurata nel suo scudo, ora vedendola rimase impietrito. Lei si coprì il capo nudo per quanto fosse possibile farlo e attaccò nuovamente il giovane. Egli indietreggiò ed andò ad attaccare altri guerrieri ruotando la sua feroce spada, ma non ottenne tregua da Clorinda, che lo inseguì minacciosa e gli gridò:
E d'amore e di morte lo minacciò. Egli venne colpito ma non rispose agli attacchi. Non era attento ai colpi della spada come lo era nel contemplare i begli occhi e il bel volto della bella Clorinda. Disse fra sè:
Decise, infine, benchè non sperasse in nessuna pietà, di non morire tacendo come un amante segreto. Voleva che lei sapesse che stava colpendo un suo prigioniero indifeso, supplice e tremante. Per cui le disse:
Clorinda accettò l'invito e, come se l'assenza dell'elmo non le importasse, prese l’iniziativa, sicura di sé, mentre Tancredi" la seguiva smarrito.
Già era pronta per combattere e già lo aveva ferito, quando egli le disse:
Lei si fermò, e l'amore disperato in quel momento rese coraggioso colui che poco prima era stato timoroso. Disse:
Il povero Tancredi avrebbe potuto esprimere con parole più appassionate il suo profondo tormento, ma glielo impedì il sopraggiungere inopportuno delle truppe pagane e cristiane.
Ancora e ancora si incontreranno i nemici amanti sul quel campo di battaglia che ha sparso tanto sangue e tanto desio ha infiammato, fin quando in una notte orba di luna, Clorinda, che avea scambiatala sua fulgida armatura con altra di oscura tinta e perciò riconosciuta non sarà dal suo leggiadro amante, a lui si troverà di colpo innanzi. Quello, ignaro del destino, prima la passerà col ferro e poi, misero, in preda a sgomento, piangerà amare lacrime sul suo corpo esanime.
Starring:
Ilaria
Davide
Valentina
Aladino e Tasso
Narratore
Fine
Erminia, invece, mai saprà dichiarare il suo segreto d’amore all’amato Tancredi. Quando lo troverà a terra, tra la vita e la morte, di lui curerà le piaghe ma senza mai rivelare che ella è Erminia e che Erminia ama Tancredi.
Full transcript