Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

INFANZIACATE

No description
by

Lisa Pietropaolo

on 26 July 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of INFANZIACATE

Concorso a cattedra 2013
Scuola dell'infanzia
candidata:
Caterina Scarano
La sezione
L’attività è destinata a una sezione costituita da 20 bambini (9 maschi e 11 femmine) di 3 e 4 anni, di cui due con Bisogni educativi speciali.

Risorse umane
disponibili
docenti della sezione
insegnante di Sostegno
assistente di base
Risorse strumentali
sussidi didattici strutturati e non,
materiali per l’espressione grafo-pittorica (tempere)
materiali di facile consumo (cartelloni, fogli A3, colla)
macchina fotografica, computer, stampante,
Spazi e ambienti
aula di sezione,
laboratorio artistico
L’attività che viene qui prospettata è parte integrante di una unità di insegnamento/apprendimento più complessa inserita in un quadro progettuale più ampio facente parte delle scelte curricolari già delineate nel POF della scuola. Lo scopo di quest'attività è quello di stimolare i bambini a riconoscere e denominare le parti del corpo.
SCELTA METODOLOGICA
OBIETTIVI FORMATIVI

PREREQUISITI
Gli spazi della sezione si prestano ad un uso flessibile e diversificato. In particolare si dispone di uno spazio adeguato che permette una collocazione variegata dei banchi per un migliore adattamento alle situazioni personali di tutti i bambini e alla specificità dell’azione didattica
PROCEDURE di Svolgimento
VALUTAZIONE
Premessa
Contesto
L'obiettivo che ci si propone di raggiungere con questa attività è quello di stimolare gli alunni al riconoscimento delle parti del corpo e denominarle.
Traccia
Il candidato formuli un progetto di attività didattica centrata sull'esercizio del campo di esperienza
"I discorsi e le parole"
, considerando che nella sezione sono presenti 20 alunni di età compresa tra i 3 e i 4 anni, di cui due con Bisogni Educativi Speciali: uno proveniente da una famiglia immigrata e uno con disabilità motoria. Anche con l'eventuale supporto delle TIC, l'attività dovrà stimolare gli alunni al
riconoscimento delle parti del corpo e a denominarle.
Noah
proviene da una famiglia di origine nigeriana, immigrata in Italia da 8 mesi.
La precaria situazione occupazionale dei genitori lo pone in condizione di svantaggio socio-culturale che lo porta ad isolarsi dai compagni;
È dotato di buona intelligenza;
Partecipa con interesse alle attività proposte dai docenti
Comprende semplici messaggi in lingua italiana.

Sofia
dispone di una certificazione di disabilità, rilasciata dall’equipe medica multidisciplinare ai sensi dell’art. 3, comma 1, della Legge 104/92, per la sua disabilità motoria.
è ben disponibile alla comunicazione e si fa ben comprendere;
fruisce dell’insegnante di sostegno;
è ben seguita dalla famiglia.
manifesta ampia disponibilità a relazionarsi con i docenti e con i compagni
CRITERI di riferimento
(istituzionali, didattici e metodologici)
La formazione della Personalità per una
cittadinanza attiva
su basi solidali, inclusive e integrative
FINALITA' DELLA SCUOLA
Promuovere la formazione:
dell’identità (personale e sociale)
dell’autonomia
della competenza
FINALITA' DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA
CONTINUITA'
ORIZZONTALE
VERTICALE
Percorsi
personalizzati
da svolgersi nei cinque Campi di esperienza previsti dalle Indicazioni Nazionali
Campo di esperienza
"I Discorsi e le Parole"
Traguardo per lo sviluppo delle competenze
Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, [..]
Sperimenta rime, filastrocche[..]
Obiettivo
Campi di esperienza trasversali
IL CORPO E IL MOVIMENTO
Riconosce il proprio corpo, le sue diverse parti [..]

IL Sé E L'ALTRO
Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri [..]

IMMAGINI, SUONI, COLORI
[..] utilizza [..] tecniche espressive e creative [..]

LA CONOSCENZA DEL MONDO
Osserva con attenzione il suo corpo [..]

Metodo scientifico sperimentale, basato sulla Ricerca-azione e attuato con la tecnica dello
Sfondo integratore
mediante:

svolgimento di Attività artistiche mediate dall'insegnante.
Attività individuali
Brainstorming e mappa concettuale (iconica)
Cooperative learning
Attività ludiche
Sofia
considerato quanto espresso nella Diagnosi Funzionale e nel Profilo Dinamico Funzionale,
presenta una disabilità motoria agli arti inferiori che non ha nessuna ripercussione sul suo sviluppo cognitivo, pertanto si è ritienuto opportuno progettare per lei gli stessi obiettivi della classe.
I bambini:
Riconoscono il loro corpo nella sua globalità
Ascoltano e comprendono le regole
Partecipano volentieri alle attività
Noah:
Memorizza nuove parole
Ascolta, comprende e usa semplici parole
Per la Sezione:
Riconoscere e denominare parti del corpo su di sé, sugli altri e sulle immagini
Memorizzare ed usare esattamente parole nuove
Memorizzare e ripetere filastrocche
Noah:
memorizzare e usare correttamente nuove parole
ascoltare, comprendere e riprodurre frasi semplici
IMPARIAMO
COSTRUIAMO
RICOMPONIAMO
GIOCHIAMO
verifica
Lettura e animazione della filastrocca come routine mattutina .
Brainstorming:
cosa abbiamo fatto nella filastrocca?
che parti del corpo ci siamo toccati?
OSSERVIAMOCI ALLO SPECCHIO
Ogni bambino davanti allo specchio indicherà le parti del corpo che ricorda.
L'insegnante fotograferà, per ogni bambino, tutte le parti presenti nella nostra mappa che saranno, successivamente, stampate su carta.
cooperative learning:
5 gruppi da 4 bambini
un bambino farà da modello e gli altri 3 disegneranno con ruoli assegnati (parte alta, bassa e centrale)
ogni bambino avrà un colore e una parte del corpo da dipingere
braccia
testa
gambe
busto
Attività individuale:
I bambini ricomporreranno su cartoncino A3 lo schema corporeo con le loro foto
Ogni bambino
lancerà il dado a turno
nominerà e toccherà su se stesso e su un compagno la parte del corpo.
diagnostica (situazione di partenza)
in itinere (osservazione)
finale (obiettivi attesi/acquisiti)
GRAZIE
PER
L'ATTENZIONE
Full transcript