Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

In viaggio con Falcone

No description
by

paola locatelli

on 12 June 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of In viaggio con Falcone

IN VIAGGIO CON FALCONE
L' INIZIO DELLA STORIA
Tutto questo è stato molto utile e ha aiutato gli allievi a sviluppare il pensiero sequenziale, divertendosi a trovare le tappe della vita di Falcone sul libro letto; per poi fare una ricerca in Internet di foto, immagini e video.
Si è realizzata una vera didattica transdisciplinare, coinvolgendo tutti gli alunni che, insieme alle docenti, hanno costruito il percorso, nell'ottica di un lavoro di ricerca, condivisione e partecipazione attiva.
Ma non finisce qui; il padre paragona la mafia a quello che succede nella scuola di Giovanni, dove un bambino sfrutta i compagni e li obbliga a portare dei soldi, con la complicità degli altri che non parlano.
Spiega al figlio il significato della parola omertà.
Da questo racconto si è preso spunto per iniziare una riflessione con i bambini sul tema del bullismo, sulla necessità del rispetto delle regole e degli altri, spiegando loro che la mafia non si trova solo in Sicilia.
Infatti essa è ovunque ci sia un prepotente che minaccia i più deboli, sicuro di non essere punito, anche per il silenzio di coloro che tacciono per paura.
Si è quindi costruita un'attività su Padlet in cui, attraverso un brainstorming, si è voluto invitare i bambini a ripercorrere la vita di Falcone, mostrando loro come le prepotenze, l'omertà, l'egoismo e la legge del più forte possono riguardare la vita di tutti noi.
Si è aggiunto poi anche un lavoro di collegamento tra le date degli episodi descritti nel testo e le immagini ad esse riferite, realizzando una linea del tempo.
Il nostro viaggio inizia con la lettura in classe del testo "Per questo mi chiamo Giovanni" di Luigi Garlando.
Questo libro narra della vita di Falcone, dalla nascita fino alla sua morte.
Protagonista della storia e voce narrante è un bambino di nome Giovanni, che abita a Palermo.
In occasione del suo decimo compleanno, il papà gli regalerà una giornata da trascorrere insieme in giro per la città; durante questo viaggio il bambino scoprirà la storia del suo nome, la vita di Falcone e che cosa significa la parola mafia.
Il papà racconterà in modo semplice come nasce la mafia e quali siano le regole dei mafiosi.
Ma non ci si è fermati qui...
Poichè in classe molti alunni hanno difficoltà nell'orientamento spaziale e nel comprendere la successione cronologia degli avvenimenti si è svolto un lavoro con lo strumento di Tour Builder, in cui i bambini hanno ripercorso l'esistenza di Falcone e tracciato sulla cartina i luoghi più significativi, rispettandone la sequenzialità.
Si è scelto di dividere il viaggio in due parti.
La prima fase comincia con la nascita di Falcone e si conclude con la creazione del pool antimafia.
La seconda inizia con le prime indagini contro "Cosa nostra" fino al triste epilogo.
Sono consapevole che con questa scelta si è interrotta la continuità del viaggio, ma si è preferito agire così per evitare di creare confusione nella visualizzazione del percorso sulla mappa del mondo.
Infatti questa opzione è stata preferita proprio perchè la si è ritenuta più funzionale alle caratterestiche di tutta la classe.
LA NOSTRA STORIA CONTINUA...
LA STORIA CONTINUA...
La morte di Falcone, come dice lo stesso libro, non ha distrutto le sue idee che continuano nelle azioni delle persone che ogni giorno lo ricordano, come sta facendo sua sorella Maria.
Monologo contro il bullismo
Full transcript