Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Contratti

Economia 1
by

Francesca Borruso

on 20 April 2012

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Contratti

I Contratti Thank you for your attention! Il contratto è l'accordo tra due o più parti per costituire, modificare o estinguere un rapporto giuridico patrimoniale. L'adempimento è un comportamento dovuto, consistente nella esatta esecuzione della prestazione da parte del debitore(diligenza media del buon padre di famiglia).
Si ha inadempimento in tutti i casi in cui il debitore non esegue la prestazione e a questo proposito è necessario distinguere due ipotesi. La nozione di contratto Adempimento ed inadempimento Responsabilità contrattuale ed extracontrattuale Accordo Causa Oggetto Forma Rappresenta l'incontro delle manifestazioni o dichiarazioni di volontà di ciascuna delle parti. Rappresenta la funzione economico-sociale dell'atto di volontà ontà di ciascuna delle parti.
Può essere tipica , ovvero atipica. Rappresenta il bene o il diritto che il contratto trasferisce da una all'altra parte.
Esso deve essere: •possibile, •lecito, •determinato Rappresenta la modalità attraverso la quale la volontà delle parti ha manifestazione. contratti previsti e regolati dalla legge Non disciplinati dall'ordinamento. si avrà il compito di verificare che non sia contraria alle regole generali La prestazione non è stata eseguita perché è divenuta impossibile per motivi indipendenti dal debitore.
Il debitore deve dunque provare:
che la prestazione è divenuta oggettivamente impossibile.
che l'impossibilità sopravvenuta è dipesa da causa a lui non imputabile. La prestazione non è stata eseguita per fatto imputabile a un comportamento colpevole del debitore.
In questo caso il debitore, oltre ad essere costretto all'adempimento, sarà tenuto a risarcire il danno. Si parla in queste ipotesi di responsabilità contrattuale. La responsabilità contrattuale presuppone la preesistenza di una relazione tra le parti che trova la sua fonte in un precedente contratto.
A colui che chiede il risarcimento del danno, sarà sufficiente dimostrare il contratto da cui deriva il suo credito. La responsabilità extracontrattuale consiste nella violazione del dovere generico del neminem laedere, cui tutti sono sottoposti.
Il danneggiato avrà l'onere di provare non solo il fatto (illecito) da cui deriva il danno, ma anche la colpa o il dolo del debitore. I contratti per la produzione e la circolazione dei beni Appalto Contratto d'opera Compravendita E’ il contratto con il quale una parte (l'imprenditore) assume, nei confronti dell'altra (il committente), l'obbligo di realizzare un'opera, verso il corrispettivo di una somma di denaro. Da ciò derivano i rischi: Ha la medesima struttura dell'appalto, dal quale differisce per il fatto che il prestatore d'opera esegue l'opera con il lavoro prevalentemente proprio. Il rapporto che lega committente e prestatore non deve comunque essere un rapporto subordinato.
L’obbligazione che questi assume è un'obbligazione di risultato. E’ il contratto mediante il quale un soggetto (venditore) trasferisce a un altro soggetto (compratore) un diritto su un bene a fronte del corrispettivo di un prezzo. E' pertanto un contratto a titolo oneroso. il venditore è tenuto a garantire il compratore dall'evizione e alla garanzia per vizi occulti. il rischio di non coprire con il corrispettivo pattuito il costo dell'opera .
il rischio di non essere pagato dal committente ove l'opera non venga realizzata o sia realizzata in modo difforme da quello pattuito. Obligazione di risultato Figure particolari di vendita, che prendono il nome di vendita obbligatoria sono:
la vendita di cose determinate solo nel genere;
la vendita di cose future;
la vendita di cosa altrui;
la vendita a rate con riserva di proprietà;
I contratti per la distribuzione dei beni Contratto estimatorio Contratto di somministrazione Concessione di vendita E' il contratto mediante il quale una parte consegna una o più cose mobili all'altra, la quale si impegna a pagare il prezzo o a restituire le cose nel termine stabilito. Se nel termine pattuito la parte che le ha ricevute le vende, paga il prezzo convenuto; altrimenti ne restituisce l'eccedenza. E' il contratto con cui una parte si obbliga verso l'altra a eseguire delle prestazioni periodiche o continuative di cose, verso il corrispettivo di un prezzo (erogazione di acqua).
Frequente nell'ambito dei contratti di somministrazione è l'apposizione di patti di esclusiva. Figura particolare di somministrazione, con esclusiva a favore del somministrante. Il produttore si impegna a somministrare a un rivenditore una quantità determinata di prodotti che questi acquista e vende a proprio rischio. Il rivenditore si impegna a sua volta a promuovere le vendite nella zona assegnatagli e a prestare assistenza agli acquirenti anche dopo la vendita. Contratto di franchising Simile alla concessione di vendita, con il quale il produttore (franchisor) elabora un piano commerciale del prodotto e concede al rivenditore (franchisee) la possibilità di vendere i propri prodotti utilizzando l'immagine e il marchio del produttore. Commissione di vendita Un soggetto (commissionario) si obbliga ad acquistare o a vendere beni per conto di un altro (committente), ma in nome proprio. Non acquista, a differenza del concessionario, la proprietà del bene venduto. E' retribuito a provvigione, ma risponde invece nei confronti del compratore dei vizi della cosa venduta. Appalto-somministrazione Rappresenta una forma di appalto il cui oggetto è costituito da una prestazione continuativa o periodica di servizi. I contratti per il godimento dei beni Contratto di locazione Affitto Noleggio E’ il contratto con il quale una parte (locatore) concede ad un'altra (conduttore) la disponibilità di un bene mobile o immobile, per un tempo predeterminato, a fronte di un corrispettivo. Per il locatore vi è l'obbligo a mantenerlo in condizioni tali da servire all'uso convenuto. E' ammessa la sublocazione, salvo diverso accordo tra le parti. E’ il contratto con il quale una parte (affittante) concede ad un'altra (affittuario) il godimento di un bene produttivo; si è in presenza di affitto nel caso in cui oggetto del contratto sia l'intera azienda o un ramo di essa. L'affittuario ha l'obbligo di curare la gestione del bene produttivo.
Non è ammesso il subaffitto. Il contratto di noleggio è previsto dal codice della navigazione e ha per oggetto l'utilizzazione di una nave o aeromobile altrui. Una forma contrattuale atipica di noleggio è il noleggio terrestre. Contratto di leasing E’ un contratto atipico con il quale un soggetto (concedente) concede ad un altro (utilizzatore) il godimento di un bene per un tempo determinato a fronte di un corrispettivo periodico e con facoltà dell'utilizzatore di riscattare la proprietà del bene con il pagamento di un ulteriore prezzo. I contratti per l'esecuzione di servizi Contratto di trasporto Mandato Contratto di spedizione E' il contratto con il quale un soggetto (vettore) si obbliga a fronte di un corrispettivo, a trasferire persone e cose da un luogo ad un altro.
L'obbligazione del vettore è un'obbligazione di risultato. E’ il contratto con il quale una parte (mandatario) si obbliga nei confronti di un'altra (mandante) a compiere uno o più atti giuridici per conto di quest'ultima. Il mandatario può avere la rappresentanza del mandante e dunque agire in suo nome. Può anche non avere la rappresentanza, e in tal caso deve agire per conto altrui, ma in nome proprio. E’ un particolare contratto di mandato con il quale un soggetto (spedizioniere) si obbliga per conto altrui, ma in nome proprio, a concludere un contratto di trasporto. Contratto di deposito E’ un contratto con il quale una parte (depositario) riceve una cosa mobile dall'altra (depositante), con l'obbligo di custodirla e di restituirla in natura a richiesta del depositante.
I magazzini generali e i depositi franchi, rilasciando ai depositanti speciali titoli di credito I contratti per la commercializzazione del prodotto Mediazione Contratto di sponsorizzazione Contratto di agenzia E’ un contratto in forza del quale un soggetto (mediatore) mette in contatto due o più parti tra loro per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza. La sponsorizzazione è un'attività tesa alla diffusione di un determinato messaggio commerciale (in genere il marchio di un prodotto) utilizzando un evento.
Il soggetto sponsorizzato si obbliga nei confronti dello sponsor a indossare o utilizzare i suoi prodotti a fronte di un corrispettivo. E’ un contratto in forza del quale una parte (agente) assume stabilmente l'incarico di promuovere per conto di un'altra (preponente) verso retribuzione, la conclusione di contratti in una zona determinata. L'agente è un imprenditore e assume conseguentemente il rischio d'impresa. . I contratti per il finanziamento dell'impresa Contratto di mutuo Contratto di factoring E’ un contratto in forza del quale un soggetto (mutuante) concede in prestito una determinata quantità di denaro ad un altro soggetto (mutuatario), il quale si obbliga a restituire alla scadenza del contratto la medesima quantità di denaro (o merce).
Il mutuo è di regola un contratto oneroso.
Nella prassi si ottiene con piano di ammortamento del mutuo E’ un contratto atipico in forza del quale un soggetto (factor) rileva i crediti di un altro soggetto, obbligandosi a corrispondere l'importo dei crediti, decurtato di una somma a copertura dei rischi assunti.
Il factor non anticipa l'importo del credito, ma ne assume il rischio. Il finanziamento dell'impresa può in generale avere due origini:
può provenire dall'interno e in questo caso si attua attraverso operazioni che producono l'incremento del capitale;
può essere di provenienza esterna all'impresa. In questo caso i terzi finanziano l'attività non allo scopo di partecipare al rischio d'impresa, ma allo scopo di ricavare la rendita propria del capitale (interesse). I contratti bancari Deposito bancario Apertura di credito bancario Anticipazione bancaria il contratto con cui la banca acquista la proprietà della somma depositata e si obbliga a restituirne al depositante la medesima quantità alla scadenza del contratto o a sua richiesta. Il contratto di deposito può essere semplice o a risparmio. E’ un contratto mediante il quale la banca mette a disposizione di un soggetto una somma di denaro, per un dato periodo di tempo o a tempo indeterminato. Il cliente può utilizzare il credito in più volte e può, con successivi versamenti, ripristinarne la disponibilità. E’ il contratto con cui la banca anticipa al cliente una data somma per un certo periodo di tempo, contro pegno di titoli o di merci, che superano di una certa percentuale l'entità della somma prestata. Sconto E’ il contratto mediante il quale la banca, previa deduzione dell'interesse, anticipa al cliente l'importo di un credito verso terzi non ancora scaduto, con la cessione del credito stesso. La cessione del credito viene attuata salvo buon fine e in caso di inadempimento del debitore, la banca ha diritto alla restituzione della somma anticipata da parte dello scontatario. Il contratto di conto corrente di corrispondenza E’ un contratto in forza del quale la banca provvede alla esecuzione degli incarichi ricevuti dal cliente (pagamento di utenze, acquisto di titoli, riscossione di assegni) a fronte di un corrispettivo. Il contratto di lavoro I soggetti del rapporto Dirigenti, dotati di elevata professionalità, autonomia e potere decisionale. La loro attività è diretta al perseguimento degli obiettivi dell'impresa;
Quadri, soggetti che si pongono tra i dirigenti e gli impiegati con funzioni direttive e svolgono mansioni di rilevante importanza ai fini dello sviluppo e dell'attuazione degli obiettivi d'impresa.
Impiegati, che esercitano funzioni di collaborazione tanto di concetto che di ordine, eccettuata ogni prestazione di mano d'opera;
Operai, i quali svolgono funzioni meramente esecutive, e sono privi di ogni autonomia decisionale.
Il contratto di lavoro subordinato è il contratto con il quale un soggetto (prestatore di lavoro) si obbliga, mediante retribuzione, a collaborare nell'impresa prestando il proprio lavoro - intellettuale o manuale - alle dipendenze e sotto la direzione dell'imprenditore.
Caratteristica del rapporto di lavoro è la subordinazione :
- l'assoggettamento a poteri direttivi e organizzativi dell'imprenditore; - la continuità del rapporto; - la predeterminazione di un compenso costante; - la mancanza di assunzione dei rischi d'impresa; - l'inserimento all'interno dell'organizzazione aziendale. Oggetto dell'obbligazione del lavoratore è la prestazione lavorativa.
Nel corso del rapporto egli conserva il diritto a svolgere le stesse mansioni (o mansioni equivalenti) per le quali è stato assunto.
Obbligo fondamentale del datore di lavoro è invece quello di corrispondere la retribuzione al prestatore. La retribuzione deve essere determinata; in mancanza di determinazione essa viene stabilita in via equitativa da un giudice. Il contenuto del rapporto Il contratto di lavoro si estingue, come ogni contratto per il recesso di una delle parti. Ma, mentre il recesso del prestatore (dimissioni) è sostanzialmente libero licenziamento ad nutum, privo cioè di giusta causa è inefficace e deve essere impugnato dal lavoratore, entro trenta giorni dalla comunicazione.
Al momento della cessazione del rapporto il prestatore di lavoro ha diritto al trattamento di fine rapporto La cessazione del rapporto
Full transcript