Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Il nazismo 3!!

Il Nazismo
by

susanne lenz

on 27 September 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Il nazismo 3!!

Rede
In Giappone ci sono molti vulcani attivi insieme ad un’intensa attività sismica. I vulcani sono in tutto 200, di cui 50 attivi. Gli altri sono in ogni caso usati come centri termali. I terremoti, molto comuni in Giappone, si verificano, secondo una statistica, quotidianamente più di tre volte. Pare che questi sismi siano provocati da un enorme cratere profondo addirittura 8km. I terremoti più violenti verificatesi in Giappone sono stati: quello del 1923 che danneggiò gravemente Tokyo e Yotama, provocando la morte di circa 150.000 persone, e quello nel 1995,dove la sua intensità superò il settimo grado della scala Richter e colpì la città di Kobe, uccidendo 5000 persone.
Si verificano anche parecchi maremoti a causa degli improvvisi e continui mutamenti della topografia sottomarina. Nel 2011 ci fu un terremoto che portò anche alla rottura del reattore della centrale atomica di Fukushima, facendo rischiare un disastro senza precedenti. I cittadini però sono abituati a queste scosse, e anche i palazzi reggono bene i movimenti dei terremoti perché le case sono costruite con criteri antisismici. Il vulcano più famoso è il monte Fujijama, che con i suoi 3.776 metri di altezza è la vetta più alta del paese.
Vulcani e terremoti in Giappone
Bandiera imperiale giapponese
Il Giappone e la sua economia
Jesse Owens, protagonista alle Olimpiadi di Berlino del 1936
Nel 1936, in pieno regime hitleriano, fu proprio la Germania a ospitare i giochi olimpici nella capitale Berlino. Il Fuehrer utilizzò l'evento per aprire una propaganda a favore del regime: furono costruiti nuovi e grandi stadi, prodotti film e milioni di biglietti venduti erano la testimonianza di come lo sport potesse diventare anche uno strumento di consenso. Queste Olimpiadi videro la mancata presenza di atleti ebrei tedeschi, ma il protagonista assoluto fu Jesse Owens, un atleta nero americano che vinse ben quattro medaglie d'oro in altrettante discipline come i 100 metri, 200 metri, salto in lungo e staffetta 4x100.
Le Olimpiadi del 1936
Storia: IL NAZISMO
IL NAZISMO
Pablo Picasso Guernica
Paraolympics
The olympics game was born in the old Greace.The games take place in different part of the world every four years.
Olympics games can be in summer or winter. The year of the olympics games start in Athens when sport athlete bring the olympics torch from Athen to the city of the world were take place the game.
Usually the game goes from the opening ceremony last to weeks. After the regular games there are the paraolympic games. in the games all the states can win medals in the different sports.
Olympics games
MUSICA: Lili Marleen
Lili Marleen è una famosissima canzone tedesca, tradotta in innumerevoli lingue e divenuta famosa in tutto il mondo, durante la seconda guerra mondiale. Il testo originale proviene da un poemetto scritto da uno scrittore e poeta tedesco di Amburgo, , soldato durante la Prima guerra mondiale, prima di partire per il fronte russo nel 1915 . Il poemetto era parte di un volume di poesie intitolato Die Harfenorgel. Il nome "Lili Marleen" fu coniato unendo quello della sua ragazza (figlia di un ortolano) con quello di una giovane infermiera, Marleen, che sembra invece essere stata la ragazza di un commilitone. Nonostante il carattere decisamente antibellico del poemetto, la parte su Lili Marlene attirò l'attenzione del musicista Norbert Schultze, autore di marce e di canzoni militaresche e propagandistiche, che la musicò nel 1938. "Lili Marleen" è stata la canzone preferita dai soldati di fanteria di tutto il mondo durante la II guerra mondiale: praticamente ne fu l'inno non ufficiale. i ragazzi che andavano a morire a decine di migliaia, pensando magari alla loro "Lili" lasciata chissà dove.
- Asia
- estremo oriente
- confini
- morfologia
- idrografia
- clima
- economia
- popolazione
- religione

Charles De Gaulle
La seconde guerre mondiale
La seconde guerre mondiale est commencé en 1939 et est fini en 1945. Les allemande occupaissent la Pologne le 1 septembre 1939, et puis la france et le Royaume Uni déclaraient guerre a l' Allemagne. En 1940 l'Allemagne occupait des autres pays du Benelux, et le 14 juin l' armée allemande a pris Paris. La France était divisé en deux territoires: au sud la France libre de Vichy (avec monsieur Pétain), au nord il y avait les allemades. Les francais organisent la Résistance par le Général Charles De Gaulle. En 1944 les Anglo-americains entraient en Normandie et gagnaient sur les allemandes. En France, la guerre a laissé distructions et morts.
Un aviatore negli anni '30
Mio fratello aviatore - B. Brecht
Berthold Brecht
Avevo un fratello aviatore.
Un giorno, la cartolina.
Fece i bagagli, e via,
lungo la rotta del Sud.


Mio fratello è un conquistatore.
Il popolo nostro ha bisogno
di spazio. E prendersi terre su terre
da noi è un vecchio sogno.


E lo spazio che s'è conquistato
è sui monti del Guadarrama.
E' di lunghezza un metro e ottanta,
uno e cinquanta di profondità.

La crisi economica del 1929, creò in Germania
una situazione di povertà che portò inflazione
e disoccupazione. In questo clima, si faceva largo un sentimento nazionalista che era basato sul fatto che le riparazioni di guerra avevano messo la Germania in ginocchio. La Repubblica di Weimar era troppo debole a livello istituzionale. Dopo il fallito colpo di Stato del 1923, Adolf Hitler, un pittore di origine austriaca, fondò il Partito Nazionalsocialista, che nelle elezioni del '32 colse la maggioranza che valse a Hitler la nomina a Cancelliere. Nel 1933 il Fuehrer indisse nuove elezioni che i nazionalsocialisti vinsero con brogli e con lo scioglimento della libertà di stampa. Preso il pieno potere, Hitler si avvalse di strutture paramilitari come le SA e le SS, mettendosi a capo del Terzo Reich. Da lì, nacque una delle più feroci dittature della storia contemporanea ed una politica di aggressione militare che sfociò nella Seconda Guerra mondiale. A livello diplomatico il regime nazista si strinse in alleanza con Benito Mussolini, che dopo due incontri ufficiali con il Fuehrer, nel 1938 appoggiò il piano di invasione tedesca nel territorio cecoslovacco. Hitler appoggiò le truppe franchiste durante la guerra di Spagna (1936-1939), inviando uomini e mezzi in aiuto al regime del generale Francisco Franco. Dal 1939, la politica di guerra messa da Hitler, culminò conil manifestarsi della seconda guerra. L'alleanza di Hitler con Mussolini creò l'asse Roma - Berlino, che fu artefice del Secondo conflitto, anche se l'allargamento della guerra su dimensioni mondiali, portò anche l'intervento del Giappone a fianco dell'Asse diventando Roma-Berlino-Tokyo. Il nazismo finì ufficiamente il 30 aprile 1945, quando persa la guerra, Hitler si suicidò con un colpo di pistola nel suo bunker.
Adolf Hitler
Monti Guadarrama
Full transcript