Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Pessimismo: il male di vivere

No description
by

Giulia Battaglini

on 30 June 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Pessimismo: il male di vivere

"Così tra questa immensità s'annega il pensier mio:
e il naufragar m'è dolce in questo mare."
Arthur Schopenhauer
Il grido
Pessimismo : "Il male di Vivere"
Giacomo Leopardi
"Il mondo è una mia rappresentazione"
Giacomo Leopardi
Esame di Stato 2012-2013
Liceo scientifico "Ettore Majorana"
Giulia Battaglini 5L
Condizione infelice dell'uomo, appartenente ad una natura maligna, che lo porta a desiderare un piacere infinito.
La natura fornisce all'uomo una via di fuga: le illusioni.
Nascita della tedio: malattia spirituale dei romantici

Gli studiosi divisero il pessimismo leopardiano in tre fasi:
Pessimismo storico:
"Discorso di un italiano sulla poesia romantica"
si basa sulla "Teoria delle Illusioni"
la vera felicità in età primitiva
volendo abbandonare la beata ignoranza, l'uomo iniziò ad usare la ragione, soprendo il dolore.
Pessimismo psicologico
Piccoli idilli
si basa sulla "Teoria del Piacere."
l'"amor proprio" porta a desiderare un piacere infinito, che non può essere soddisfatto, condannando l'uomo ad un'infelicità più radicale
Pessimismo cosmico
Operette morali e Grandi idilli
si basa sulla "Teoria del patimento"
l'uomo può raggiongere il piacere desiderato, ma questo sarebbe vano per la quantità di mali reali con cui la natura mette in atto il provesso di creazione e di distruzione.
la causa del dolore è la natura
dublice atteggiamento nei confronti di essa
rivaluta la ragione
Vita
nasce a Recanati nel 1798 e muore a Napoli nel 1837
all'età di dieci anni la vita solitaria lo porta a dedicarsi allo studio
dai primi "setta anni di studio matto e diseratissimo" ne esce con una costituzione fisica rovinata, e con i primi segni della malattia.
nel 1816, conversione poetica, "Dal tutto al bello", con la produzione del "Discorso di un italiano intorno alla poesia romantica" (1818)
1819, conversione filosofica, "Dal bello al Vero". Segna la crisi poetica di Leopardi ed il fallimento dell'evasione da Recanati.
tra il 1819-1822, produsse: i Piccoli idilli, le Canzoni
nel 1822 soggiorna a Roma da uno zio, la vacanza non ebbe l'effetto sperato, scrive le Operette morali.
tra il 1825 e il 1828 soggiorna a Milano, Bologna, Firenze e Pisa, per poi tornare a Recanati.
nel 1833 si trasferì a Napoli con l'amico Ranieni. Qui scoppia un epidemia di colera ed i due si spostarono ai piedi del Vesuvio, dove Leopardi compone la Ginestra (testamento letterario)
aspetti della rappresentazione: soggetti rappresentanti ed oggetti rappresentati.
negazione del materialismo e dell'idealismo fictiano
fenomeni inqudrati in tre forme apriori: spazio, tempo e casualità
fenomeno come il "Velo di Maya"
uomo considerato un animale metafisico
corpo è volontà e vita, quando l'uomo di accorge di essere volontà, scuarcia il velo di Maya e si rende conto di far parte di un univa Volontà.
critica le teorie ottimistiche ed è polemico nei confronti delle religioni e filosofie che pongono alla base di tutto Dio.
l'uomo si può liberare dalla volntà grazie a tre vie: arte, compassione ed ascesi
Caratteristiche della
Volontà:
al di là del fenomeno
inconscia
unica
eterna
cieca
Ottimismo cosmico
visione consolatrice falsa, perchè la vita è un insime di forze irrazionali ed il mondo è il teatro dell'illogicità e della sopraffazione
Ottimismo sociale
i rapporti umani sono caratterizzati dalla sopraffazione reciproca, basta poco, quindi, per dimostrare che anche l'individuo più mansueto ha una natura di felino rabbioso.
Ottimismo storico
Critica la storia, poichè non è una vera e propria scienza, ma è costretta a catalogare l'individuo. Infatti, ritiene, che il destino dell'uomo presenta dei tratti immutabili. Quindi l'unico compito della storia è quello di offrire all'uomo una coscienza di sé e del proprio destino.
Rispetto alle religioni che mettono alla base di tutto un Dio, afferma che sono espressione del dobbio bisogno che spinge l'uomo verso la ricerca d'aiuto e verso l'occupazione ed il
passatempo
rifiuta il suicidio, perchè lo cosidera la dimostrazione più alta della Volontà
Arte
riferimento alle idee, sottrae l'individuo dai bisogno e dai desideri quitidiani.
tragedia, che è autorappresentazione del dramma della vita.
musica, immediata rappresentazione della volontà
Compassione
"patire con"
con essa si tenta di superare l'egoismo e l'ingiustizia
si concretizza in due virtù : giustizia e amore o carità.
Ascesi
primo passo è la castità, successivamente troviamo la povertà, il sacrificio e il digiuno .
è caratterizzato dall'esperienza del nulla (nirvana buddista)
si rimuove il dolore con la purificazione da ogni desiderio.
l'uomo si libera dall'egoismo
"astenersi da tutto ciò che viene dal corpo".
Vita
nasce a Danzica, nel 1788 e muore a Francoforte nel 1860
nel 1805 si trasferì con la madre a Weimer, qui la donna aprì un salotto letterario che ospitava le personalità più illustri del tempo
Schopenhauer si dedicò a molte discipline ma alla fine decise di laurearsi in filosofia all'università di Jena.
1818 pubblicò "Il mondo come volontà e rappresentazione".
decise di dedicarsi all'insegnamento, ma l'intentò fallì e si trasferì a Francoforte.
l'urlo disperato che esce dalla bocca dell'essere serpentiforme si propaga nelle pieghe del cielo e del fiordo.
uomo: individualità e il dramma collettivo dell'umanità
ponte: mille ostacoli della vita
amici: falsità dei rapporti umani
Fa parte della raccolta "Il fregio della vita", suddivisa in quattro grandi temi: "la nascita dell'amore", "la fioritura e la dissoluzione dell'amore", "la paura di vivere" e "la morte"
Edvard Munch
Nasce a Loten nel 1863, muore nel 1944 ad Oslo
la sua vita è segnata da numerose perdite, che lo porteranno ad avere una visione negativa rispetto all'esistenza
studia alla Scuola Reale di Pittura di Oslo, prendendo un'impronta assai naturalistica
venne a contatto con gli impressionisti dai quali riprese i luminosi colori della tavolozza e la pittura "en plein air"
1882 espone per la prima volta a Berlino, ma i suoi dipinti vengono considerati un insulto all'arte.
partecipa a numerose mostre avanguardiste, espone al Salon des Artistes Indépendants.
1937 conosce le prime perseguzioni naziste. le sue opere vennero definite arte degenerate e ne venne obbligata la distruzione.
la sua arte era influenzata dalla filosofia esistenzialistica di Kierkegard, dai drammi di Ibsen, dalla visione della realtà comandata dalla morte di Strindberg
alla sua morte lascia tutti i beni al comune di Oslo, che aprirà in onore del centenario della sua nascita il Munch Museet
Samuel Beckett
developed the "Theatre of the Absurd"
masterpiece is "Waiting for Godot", that talk about four person, Vladimir, Estragon, Pozzo and Lucky
Vladimir and Estragon waiting for Godot on a country road; Pozzo and Lucky make purposeless journey to fill their existence.
the narrations is caracterized by a cyclical time.
Beckett pessimism is identified by his perception of the meaningless human life and by the series meaningless events.
Life
Beckett was born in Dublin in 1906
studied at Trinity College
he took B.A. degree in French and Italian
he started wrote in French
Droghe
la droga è una sostanza, naturale o sintetica, che agisce sul comportamento del soggetto modificandone le sensazioni ed il comportamento
le sostanze stupefacento comprendono una vasta gammadi sostanze legali, alcool e tabacco, ed illegali, cannabis (e derivati), l'oppio (e derivati), e l'ecstasy.
Cannabis:
produce marijuana ed hashish.
stato euforico e semiconfusionale
non vi è dipendenza fisica, ma psichica
Oppio:
produce morfina ed eroina
Cocaina:
prodotta dalle foglie essicate della Coca, si assume per inalazione.
effetti fisici pericolosi
Ecstasy:
droga sintetica in compresse o pasticche.
elimina la stamchezza
se consumata nelle discotete potenzia gli effetti
Sostanze stupefacenti legali:
Caffè:
pianta originaria dell'Etiopia.
deriva dai semi del frutto
provoca un intossicazione che da vertigini, tachicardia ed invecchiamento della pelle.
Tabacco:
pianta erbacea originaria dell'America.
deriva dalle foglie essicate al sole.
contine sostanze pericolose come la nicotina
effetti devastanti sull'organismo
Alcool:
effetti sul sistema nervoso
ha azioni tossiche su tutti i tessuti, sulle cellule del fegato
si combatte con la prevenzione
Trasformazione dell'alcool
nel fegato
la velocità di assorbimebto dipende da fattori come: lo stomaco vuoto, presenza di bevande gassate, in caso di gastrite ecc.
trasportato dal sangue raggiunge gli organi del nostro corpo fino a raggiungere i muscoli e il tessuto adiposo.
metabolizzato nel fegato per diventare inoffensivo
l'alcool viene metabolizzato per mezzo dell'ossidazione (aceldaide, per opera del' ADH, si unisce alla dopamina, forma tetraidrosochinoline)
il fegato trasforma il 90-98% di alcool il resto è eliminato attraverso l'urina, l'urina, le feci, il latte materno, il sudore e l'aria espirata.
Bell'Epoque
tra il 1870 e il 1900 l'economia mondiale sperimentò dei cambiamenti importanti
la nuova fase in inizio nel 1873 con la prima crisi di sovrapproduzione, le conseguenze furono disastrose
entrò il crisi la libera concorrenza integrale, poichè: il mercato internazionale era in grande crescita e caratterizzato da molta concorrenza, un calo esponenziale dei prezzi, gli investimenti dovevano aumentare di anno in anno.
iniziò così una collaborazione tra imprenditori e banchieri, con la nascita delle Holding, dei Trust e dei Cartelli.
la razionalizzazione produttiva avvenne soprattutto in Gemania e negli Stati Uniti
nascita del Taylorismo e del Fordismo
Nelle zone più evolute, i progressi tecnici determinarono un aumento della produttività, soprattutto negli Stati Uniti.
L'agricoltura statunitense in Europa determinò un brusco abbassamento dei prezzi. Gli effetti di questo furono scontati dall'economie agricole più arretrate.
la crisi dei prezzi agricoli determinò due effetti:
Holding
Società finanziaria che controlla un gruppo di aziende attraverso il possesso di uan quota diretta o non di un pacchetto azionario di ciascuna
Trust
insieme d'imprese indipendenti e concorrenti
Trust verticali:
industrie specializzate con diversa fase di lavorazione di un prodotto
Trust orizzontali
industrie dello stesso settore produttivo
Cartelli
industrie dello stesso settore si univano e si dividevano il mercato
Taylorismo
Taylor, studiò i tempi e i modi del lavoro operaio in fabbrica, per aumentare la produttività
aspirava ad essere una riforma del mondo industriale, con la volontà di eliminare il conflitto tra lavoratori ed imprese
Taylor fisso norme e tempi che impedivano il controllo dell'operai sulla lavorazione del prodotto, ma davono la possibilità alla direzione dell'impresa di intervenire sul lavoro operaio.
Fordismo
sperimentazione della catena di montaggio
pezzi d'assemblare scorrono su un bancone e l'operaio non deve far altro che montarlo
con la catena di montaggio si ridussero drasticamente i tempi di assemblaggio di una vettura.
Tensioni sociali nelle campagne, con scioperi ed idee rivoluzionarie che per la prima volta si diffusero nelle campagne
Emigrazione, interna ai singoli paesi, dalle citta alle campagne e dall'Europa verso gli Usa.
i governi risposero alla crisi con politiche protezionistiche, alzando i dazi
questo portò all'aumento dei prezzi del pane e dei cereali
i gravi squilibri interni portarono alla nascita di movimenti a sostegno dei lavoratori:
1864 Prima Internazionale
1863 associazione generale degli operai tedeschi , che assumerà il nome di Partito socialdemocratico nel 1875
1889 Seconda Internazionale
1891 Partito dei lavoratori italini
1878 movimento cattolico a sostegno dei lavoratori, che non metteva però in discussione il capitalismo e la proprietà privata
Approfondimenti fuori tesina:
fisica: Carica elettrica
matematica: Integrale
Full transcript