Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Untitled Prezi

No description
by

emanuela alessio

on 21 March 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Untitled Prezi

STRUMENTI MUSICALI
DELL' ANTICHITA' La lyra era formata da una cassa di risonanza, solitamente il carapace
di una tartaruga, alla quale venivano fissati due bracci uniti all’apice mediante una
traversa dove venivano avvolte le corde (Fig. 8). Queste erano tese sino al ponticello
collocato nella parte inferiore della cassa (Fig. 9). Lo xilofono è costituito da due file di barrette di legno disposte come la tastiera di un pianoforte, cioè le note naturali nella fila inferiore e quelle alterate nella fila superiore. Questo per quanto
riguarda la versione moderna dello strumento, perché
in passato era dotato di una sola fila.

Al di sotto delle barrette, in corrispondenza di ciascuna di esse vi sono dei tubi aperti che fanno da cassa di risonanza, cioè filtrano il suono. L'altezza delle note dipende dalla lunghezza delle barrette: più sono lunghe e più il loro suono è grave e viceversa. Il fondo è a doghe, bombato come quello di un mandolino napoletano, di cui è parente stretto. Possiede tre o quattro cori di doppie corde, di cui i due più alti sono solitamente coppie di cantini, mentre le corde basse sono accordate a coppie di ottave.

La tecnica tradizionale del bouzouki è basata sul virtuosismo e la velocità dell'esecutore; esempio celebre è il sirtaki, danza greca divenuta famosa grazie al film Zorba il greco (1964), con Anthony Quinn, e caratterizzata da questa rapidità di tocco, spesso riguardante gruppi irregolari di note. si tratta di due pezzi di legno o di altro materiale, uniti fra loro mediante
una cerniera (Fig. 17); le due parti venivano percosse l’una contro l’altra,
producendo il suono. Agli idiofoni appartenevano anche i kymbala (Fig. 18),
strumenti musicali di bronzo con una forma a cupola (Fig. 19). Come i krotala, erano
usati per dare il ritmo alla danza nei riti religiosi legati a Dioniso.17 Campane Tibetane in lega di 7 metalli,impiegate nei rituali del Buddhismo Mahayana, hanno la doppia funzione di tradizionale campana a battaglio,e di Singin' bowls impiegate con il batacchio di legno e frizionate sul bordo creano un bordone armonico continuo e meditativo. Sistri in legno con cembali in metallo, decorazione piroincisa, tradizionali dell'area mediterranea e mediorientale, usati per accompagnare la musica popolare, le percussioni e il ballo.
Disponibili in 3 misure 12/20/28 piattini. Il flauto di Pan (o siringa) è uno strumento musicale aerofono, costituito da più canne, il cui numero può variare, di lunghezza diversa e legate o incollate tra loro.

Il flauto di Pan è composto da una serie di canne tagliate in diverse lunghezze e unite tra loro come a formare una zattera. Per ottenere il suono si soffia trasversalmente sulle aperture superiori delle canne.
Full transcript