Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Giulio Natta

Il Capolavoro Per La Presentazione UTEF
by

Luca Anastasi

on 1 December 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Giulio Natta

Giulio Natta
L'Uomo, lo Scienziato e le due facce di una Importante Scoperta
IV secolo a.C.
"La conoscenza nasce dalla meraviglia"
[Aristotele]
Si vuole conoscere ciò che ci può accadere per prepararci.
Indagare sulla natura per scoprire le leggi che la regolano
Conoscendo il potere e la forza
della natura, l'uomo può usarli
a proprio vantaggio e diventare
padrone e possessore di essa.
Platone
Per sopperire alla sua debolezza naturale l'uomo cominciò a sviluppare l'intelligenza e l'ingegno, il fuoco è da intendersi come il simbolo dello sviluppo tecnologico
Il dono permise agli uomini di diventare simili agli dei
III secolo a.C.
I secolo a.C
VII secolo d.C.
X secolo d.C.
XVI secolo d.C.
1954: Realizzazione del polipropilene isottattico
ASPETTI POSITIVI
1979: Giulio Natta muore a Bergamo all'età di 76 anni
1923: Nasce il primo Centro di Studi, dedicato alla determinazione della struttura
delle sostanze chimiche sia organiche che inorganiche mediante raggi X
Giulio Natta
Scoperta del DNA

Verso il nucleo e oltre...
ASPETTI NEGATIVI



La radioattività o decadimentoradioattivo è la capacità di un atomo chimicamente instabile di emettere radiazioni.


Radioattività
Energia nucleare
L’importanza di Einstein
Successivamente i coniugi Curie scoprono alcuni elementi radioattivi come polonio e radio.
Rutherford afferma che esistono tre tipi di radiazioni: α, β e γ.
La radioattività viene scoperta da Becquerel studiando l'uranio
E=mc²
Principali centrali nucleari nel mondo
Radiazioni
Scorie Nucleari
Testate Nucleari
Sicurezza
Zero
impatto sull'atmosfera
Energia alternativa al petrolio
Rutherford
Bohr
Heisenberg
Schrodinger
1903: Giulio Natta nasce ad Imperia
1924: Si laurea in chimica. Successivamente diventa docente di chimica generale
Dopo il 1945: Natta entro in contatto con il mondo industriale degli U.S.A.
1954: Inizia la collaborazione tra i gruppi di lavoro di Natta, Ziegler e la Montedison;
che conduce alla realizzazione del propilene isotattico
10 dicembre 1963: Giulio Natta riceve il premio Nobel a Stoccolma
1973: Ultimo anno come professore ordinario di Chimica industriale e direttore
dell'omonimo istituto
1956: A Natta viene diagnosticato il Parkinson
Scoperta del
DNA
LA CLASSE 3°K E I DOCENTI RINGRAZIANO PER LA CORTESE ATTENZIONE.
Le isole di plastica…

Dagli anni ‘70 si ebbe una prima sensibilizzazione verso le problematiche legate all’ambiente, compresa la plastica.
Questo aspetto è rimasto però sottovalutato tanto che, oggi, si scoprono sempre più di frequente discariche interrate spesso frutto della criminalità organizzata.

Dal ‘68 ai giorni nostri

Per Jonas, bisogna quindi seguire un
IMPERATIVO ETICO-ECOLOGICO
, sintetizzato con la frase:
“Agisci in modo che le conseguenze della tua azione siano compatibili con la permanenza di un’autentica vita umana sulla terra”

Nel mondo attuale l’uomo considera la natura come
OGGETTO DIRETTO DEL SUO POTERE
, intervenendo nel suo ciclo naturale, attuando ad esempio modificazioni genetiche e clonazioni.

Mentre nel mondo pre-tecnologico c’era un sacro rispetto della natura, che era un limite all’azione umana e quindi immodificabile e scarsamente manipolabile dall’uomo…
Sugli obblighi, doveri e responsabilità che sono debiti alla sfera extraumana, cioè al mondo animale e all’ambiente.

“Invece di continuare a non occuparci delle conseguenze concrete dei nostri atti sull’ambiente e sulla natura, che vengono continuamente provati dalle nostre azioni, dovremmo saper prevedere le conseguenze dirette dei nostri comportamenti sul futuro dell’umanità”.
Il corretto smaltimento necessita procedimenti elaborati e costosi, in questo modo la plastica viene abbandonata. Questa pratica costituisce un serio pericolo alla salute di molte specie animali (compreso l’uomo).
In seguito all’invenzione del polipropilene isotattico ad opera di Giulio Natta, la plastica è stata un insostituibile ausilio per l’uomo. La sua commercializzazione (avvenuta con il nome di Moplen), è stata solo l’inizio di una rapida diffusione su scala globale.

Riflessione di Hans Jonas sull’ uso/abuso dell’ambiente.
LA PLASTICA
Ma vi sono anche altri “problemi”:

ETICA DELLA
RESPONSABILITÀ
Essa è basata:
Sulla consapevolezza di una possibile autodistruzione causata dalla tecnologia.
Il filosofo tedesco

Hans Jonas
Novamont S.p.A è una azienda chimica italiana fondata nel 1990 , con sede a Novara.
E’ una leader mondiale nel settore delle bioplastiche, con un fatturato di 89 milioni di euro, unico produttore italiano di materia prima bioplastica.

Un periodo di grandi tensioni…



Novamont produce e commercializza un’ampia famiglia di bioplastiche innovative, ottenute grazie a tecnologie proprietarie nel campo degli amidi, delle cellulose e delle loro combinazioni. Il Mater-Bi® è infatti degradabile in qualsiasi ambiente.

Mater-Bi®

Le correnti oceaniche infatti, formano vortici che permettono alle particelle di rifiuti di aggregarsi fra di loro, formando un cocktail micidiale che viene spesso ingerito dai pesci e ne causa la morte per asfissia. L’unica cosa che si potrebbe fare, come afferma Charles Moore, è quella di prevenire l’eventuale ampliamento, perché cercare di pulire l’oceano da questi minuscoli pezzi di plastica: “Sarebbe come setacciare il deserto del Sahara”.

sono realtà attuali

Nel 1997 il miliardario americano Charles Moore, mentre navigava in una zona poco battuta del Pacifico si imbatté in un vera e propria isola di spazzatura di plastica. Centinaia di tonnellate di plastica sminuzzata che galleggiavano a qualche metro di profondità; ciò la rendeva invisibile ai satelliti.
Moore lo definì sesto continente poiché si trattava di due isole di rifiuti di 2500 chilometri di diametro ciascuna.
A partire dalla sua invenzione, la plastica ha dato origine ad una miriade di varianti, usate in campi molteplici per diversi usi:


16 marzo – Guerra del Vietnam;
4 aprile – Memphis, Stati Uniti: Martin Luther King viene assassinato a colpi di pistola.
15 gennaio – Sicilia: il Terremoto del Belice causa la morte
di 370 persone;
Utilizzi della plastica
Smaltimento dei rifiuti
La plastica in mare
La Novamont
Imballaggi
Agricoltura
Edilizia
Medicina
Abbigliamento
Tavola Periodica Moderna
Grazie alla Regola di Cannizzaro propone la prima tavola periodica…
In ordine crescente di massa.
Mendeleev (1834-1907)
Lavoisier (1743-1794)
Nascita della chimica moderna: si indaga la natura più intima della materia;
Prima legge ponderale: In una reazione la massa dei reagenti è uguale alla massa dei prodotti;
Dà importanza all’ossigeno: Scopre il suo ruolo nella respirazione e nella combustione.
3 Principi della Dinamica:

considerati la nascita della Fisica Moderna;
Legge di Gravitazione Universale:


Newton (1642-1727)
Nei primi dieci anni del seicento introduce le orbite ellittiche e propone le tre leggi che descrivono il moto dei pianeti in base alla loro velocità.
Keplero (1571-1630)
Personaggi e tappe fondamentali dal 1500 al 1900

Innovazione del pensiero
Dal 1500 emergono numerose figure emblematiche che fanno parte di una svolta razionalista che dura due secoli
Stravolgimenti dal punto di vista culturale.
La Rivoluzione Scientifica
Da Copernico a Rutherford

L’ introduzione del Metodo Sperimentale di Galileo Galilei
Se l’esperimento non riesce si procede a ritroso nella ricerca dell’errore
Il Metodo Sperimentale introdotto da Galileo

Osservazione ed intuizione
Raccolta dati bibliografici
Formulazione dell’ ipotesi
Esperimenti
Invenzioni:

Le quattro principali lune di Giove (Io,Europa,Callisto e Ganimede)
Il peso dell’ aria
Velocità della luce
Scoperte:

Galilei (1564-1642)
Bacone “sapere è potere”
L’uomo usa la scienza per studiare la natura e modificarla a suo vantaggio.

Scienza
Sapere sperimentale matematico con lo scopo di conoscere il mondo circostante
Natura
Ordine oggettivo e strutturato di relazioni governate da leggi
Nuova concezione
Modifiche al pensiero
Antropocentrismo
Sistema Copernicano
Eliocentrico
Sistema Tolemaico Geocentrico

Copernico (1473-1543)

Cannochiale
Microscopio
Compasso Geometrico Militare
Formulazione di una legge
... come uomo
...come scienziato
James Watson e Francis Crick nel 1953 scoprirono la struttura del DNA.
« Non ho particolari talenti, sono solo appassionatamente curioso. »
Cosa ha fatto?
1896
1902

La biodegradabilità non deve essere usata,
in ogni caso, come pretesto per
abbandonare i rifiuti nei boschi o in mare!
IL MITO DI PROMETEO
Ma... Perchè il Mito?
Perchè
il mito
può esser visto come grande visione che può tornare a essere uno straordinario supporto al pensiero umano;



Il mito di Prometeo ha drammatizzato nella coscienza dell'uomo il problema della sua sopravvivenza, resa possibile dai doni del fuoco e della tecnica.
Le nostre riflessioni
partono dal tempo in cui l'uomo, per sopravvivere inizia a rendere artificiale il suo ambiente ma in maniera ancora
debole
,
subalterna e rispettosa della natura
...
...e giungono all'epoca della forte artificializzazione, resa possibile dalla moderna tecnoscienza.
RIASSUNTO DEL MITO
Ma il sapere tecnico non bastava ad assicurare una vita serena e felice agli uomini: occorre che essi imparino a rispettarsi e a non commettere ingiustizie.
Perciò Ermes venne incaricato da Zeus per portare le virtù proprie della vita sociale per
costituire le condizioni minime del vivere civile.
Giulio Natta
Movimento del Sessantotto
Nel 1968 si arriva a creare una coscienza di massa...
... legata fortemente al problema ambientale
1954: Giulio Natta realizza il polipropilene isotattico
C'è bisogno di educare dunque a una saggia ecologia che significa amore e custodia sia dell' umanità e sia del pianeta che ci è stato dato in prestito e che dobbiamo restituire a chi verrà dopo di noi.
Il pensiero pian piano si è liberato della sua componente magica/mitica che lo legava alla natura.
Con il distacco dell'uomo dalla natura il pensiero si è trasformato sempre più in pensiero di dominio e di controllo della natura.
Per la filosofia si trattava di togliere il velo, quindi s-velare il mistero della realtà.
Come abbiamo visto, il rapporto dell'uomo con la natura è mutato notevolmente durante il tempo. Questo perché l'uomo scopre sempre più di essa; le scoperte, scientifiche e geografiche, hanno cambiato la concezione della natura. Nello specifico, quando Colombo provò che la Terra fosse tonda, cambiò la concezione, letteralmente, dell'intero mondo; da quel momento la chiesa si divise dalla scienza.
1492 d.C.
A questo proposito diventa significativo il riferimento al processo di sviluppo tecnologico scientifico che si afferma prepotentemente nel mondo occidentale a partire dalle scoperte geografiche della fine del 1400 fino ad arrivare alla rivoluzione scientifica su cui poggerà il processo di industrializzazione.
Ed è proprio grazie a questa unione sempre più inscindibile tra mondo della ricerca e dell'industria che ogni settore dell'attività umana viene attraversato da trasformazioni epocali destinate a rivoluzionare totalmente il modo di vita dell'uomo.
Cambiamento del rapporto scienziato-natura dai tempi antichi ai giorni nostri
Perché può aiutarci a costruire una visione globale dei nostri problemi e del loro senso.
Il
pensiero conoscitivo diventa
, con la scienza moderna, pensiero sia
quantitativo
, sia
sperimentale
, che si serve del modello matematico e del calcolo probabilistico.
(1903-1993)
Tempi di smaltimento di
alcuni oggetti contenenti plastica.
Secondo noi questo processo di educazione alla politica, intesa come l'agire teso al bene comune, soprattutto nell'epoca contemporanea, deve intendersi anche come il prendersi cura della natura, finalizzato al suo rispetto e alla sua conservazione.
Full transcript