Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

THE DUTCH EMBASSY

No description
by

Greta Allegretti

on 18 December 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of THE DUTCH EMBASSY

THE DUTCH EMBASSY
STRUTTURA
POETICA
URBANISTICA OMA
MATERIALI
Opacità diverse per permeabilità/accessibilità diverse



RAPPORTO CON IL PAESAGGIO
Legame molto forte, grazie a TRE elementi
OMA _ Berlin 2003

Particolari di progetto

Progetto _ Ambasciata olandese Berlino

Condizione _ Commissione 1997,
Completamento 2003

Cliente _ Ministero degli'Affari Esteri olandese
Dienst Gebouwen Buitenland, L'aia

Posizione _ Berlino-Mitte, Rolandufer/Klosterstrae

Luogo _ Angolo di strada, parco e lungofiume del rivestimento

Principale _ Rem Koolhaas

Architetto di progetto _ Michelle Howard
Gro Bonesmo

Struttura _ Haskoning/Arup reali Berlino

Servizi _ Huygen Elwako/Arup Berlino

Illuminazione _ OVI, Washington DC, Berlino
Lotto nel quartiere Mitte
QUALITA' DEI MATERIALI
PRESTAZIONI ENERGETICHE
SOSTENIBILITA' AMBIENTALE
MANIFESTO degli alti risultati olandesi nell' ARCHITETTURA e nell' INTERIOR DESIGN
RELATIVA NEUTRALITA'
Architetto come surfista sull'onda:
intuire la futura evoluzione della città per padroneggiarla
L'impatto positivo si ottiene con ELEGANZA compositiva ed adattamento al CONTESTO
Irregolarità che non traspare dall'involucro
INVOLUCRO
L'involucro è concepito puramente come filtro interno/esterno

No funzione ornamentale

Acciaio e vetro
I tagli sulla facciata permettono di osservare dall'interno alcuni elementi esterni ritenuti di interesse
PROMENADE
TAGLI IN FACCIATA
Percorso che attraversa l’edificio e ne sfiora l’involucro in alcune parti, stabilendo un legame con ciò che c’è all’esterno
Le viste attraverso i tagli si susseguono lungo la promenade, evitando la percezione di un percorso claustrofobico.
dinamismo
percorso
tappe

1975

Rem Koolhaas
Madelon Vriesendorp
Elia e Zoe Zenghelis

funziona come una collaborative partnership
David Gianotten
entra in OMA nel 2008
attiva l'ufficio di Hong Kong nel 2009
partner in charge dei progetti in Asia
Ellen Van Loon
entra in OMA nel 1998
attualmente lavora sul De Rotterdam ed un centro culturale a Copenhagen

Iyad Alsaka
entra in OMA nel 2008
partner in charge per i progetti in Medio Oriente e Nord Africa

Shohei Shigematsu
entra in OMA nel 1998
dal 2006 dirige l'ufficio di New York ed è responsabile dei progetti del Nord America
Reinier de Graaf
entra in OMA nel 1996 come direttore di progetto del De Rotterdam
dal 2002 direttore di AMO
Rem Koolhaas
fonda Oma del 1975
Architectural Association di Londra

1978 Delirious New York: A Retroactive Manifesto for Manhattan
1995 S,M,L,XL "a novel about architecture" che sintetizza il lavoro di OMA

Pritzker Architecture Prize in 2000
Golden Lion for Lifetime Achievement at the 2010 Venice Biennale
Professore alla Harvard University, Project on the City
Direttore di OMA ed AMO

ramo di ricerca di OMA

"not architectural work"

media, politica, energie rinnovabili, moda

COLORE
Lungo un corso d'acqua, la Sprea. Evocazione del paesaggio olandese
Edificio precedente distrutto nella seconda Guerra Mondiale

1997 concorso, vinto da OMA

2003 completamento

2005 Premio per architettura contemporanea - Mies van der Rohe Award di Unione Europea
"It is not a spectacular project, but modest, severe, that departs from the assumption that the Netherlands has traditionally been a peaceful country that has lived with the agony of war throughout its history, and now established its embassy in Berlin, a Berlin city so mired in war"
REM KOOLHAAS
Full transcript