Loading presentation...
Prezi is an interactive zooming presentation

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Presentazione Economia Aziendale

No description
by

barb salomone

on 5 December 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Presentazione Economia Aziendale

ECONOMIA AZIENDALE
E’ la scienza che studia l’ azienda e:
Come si organizza
come si pianificano le operazioni
come si programma l’attività
come si amministra
come si compilano e tengono i documenti
come si finanzia
come si controlla la gestione
come si fa
MARKETING
………………………………………….
e tanti altri “come”

Divertente come...
Il 13 settembre 1985 viene
lanciato in Giappone il “padre”
di tutti i videogiochi del futuro:
Super Mario, il baffuto idraulico.
Super Mario e suo fratello Luigi,
dovevano salvare la principessa del
regno Peach Toadstool e riportare
la pace nel Regno dei Funghi.

Ma Super Mario iniziò la sua
carriera salvando la NINTENDO.
Studiarla è "impresa" dolce come...Il cioccolato!!
La Fabbrica di cioccolato!
E buona come un...
La grande idea
I bambini, essendo
bambini, amano giocare
con le caramelle: le
prendono, le tirano fuori
dalla bocca per
esaminarle, le rimettono
in bocca, le nascondono
mettendole in tasca ........

L’associazione
BAMBINI –CARAMELLE diventa una “miscela appiccicaticcia”

Ci sono loghi che sono costati una fortuna, altri sono stati creati a titolo gratuito e hanno fatto la fortuna di alcuni marchi celebri. Esempio?

Una scelta vincente!
Thank you!
Ma è difficile!!
<<Aprite i cancelli!! Entrate, prego. Venite avanti. Chiudete i cancelli. Benvenuti nella mia fabbrica! Chi sono io? Beh...>> (Willy Wonka)
ll proprietario di una fabbrica di dolci bandisce un concorso:
I cinque bambini che troveranno il biglietto d'oro nelle barrette di cioccolato da lui prodotte potranno entrare nella sua favolosa fabbrica per scoprirne i segreti.

Alla fine degli anni ’50 un
certo Enric Bernat
osservando questo rituale
ebbe una grande idea:
creare un prodotto che
“sarebbe equivalso a mangiare
un dolce con la forchetta” .
Nacque così
la pallina sullo
“stecchino”

Ciò che diede l’impronta del successo
al chupa fu l’intuizione geniale di
Salvador Dalì
, che ideò un involucro a forma di margherita.
Luminoso, allegro e originale, si è dimostrato universalmente apprezzato ed è diventato l’icona definitiva per un brand famoso in tutto il mondo
Il marchio
Il caso della
NIKE
.
Nel 1971 Phil Knight, fondatore di una piccola azienda di abbigliamento sportivo, non aveva ancora idea dell’impero a cui avrebbe dato vita di lì a pochi mesi. Per 35 miseri dollari Knight commissionò ad una giovane studentessa di design di nome Carolyn Davidson la realizzazione del logo , diventato famoso in tutto il mondo.
In seguito Phil Knight ha “ringraziato” la Davidson regalandole uno stock di 500 azioni della Nike.

Il
logo
è
la parte leggibile
, che indica il nome del prodotto o dell'azienda (Nike, chupa chups ...)
Il
marchio
è

l'insieme di logo e pittogramma
(la parte simbolica)
Il
brand
(o marca) è
l'insieme dei valori che l'azienda trasmette all'esterno
, è il soggetto della comunicazione.

Logo = marchio = brand?
Alcuni brand famosi
nasce come azienda produttrice di carte e figurine.
Negli anni 80 inizia la produzione dei primi videogiochi.
Fu Shigeru Miyamoto ad ideare il videogioco: dopo l’insuccesso del primo gioco “Radarscope” con
Super Mario riuscì a salvare l’azienda dal fallimento.


La
IDEA
L'IMPORTANZA DEL NOME
Ma che nome dare al personaggio?
Il proprietario dell’azienda, Mario Segale, irruppe durante la riunione indetta per dare un nome al personaggio e fece una scenata in quanto reclamava il pagamento del dovuto affitto.
Al termine della sfuriata di Segale il team decise di battezzare il personaggio con il suo nome:
MARIO
e da lì
SUPER MARIO BROS

Il videogiochi ha venduto oltre 40 milioni di copie nel mondo, record superato solo nel 2009 da Wii Sport.

MISSION AZIENDALE
Obiettivo, strategia, successo!
Quale strategia usa il maestro Shifu per addestrare Po?
Perché? Avrà successo?

Come farsi conoscere?
Si può fare!!
Alcune idee
Full transcript