Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Il cinema Italiano

No description
by

Adriana Toppazzini

on 22 March 2017

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Il cinema Italiano

1927
1939-45
1914-1918
Il Cinema Italiano
L'Italia Fascista
Gli anni '30
1930
Registi e "telefoni bianchi"
Luchino Visconti (1906-1976)
Roberto Rossellini (1906-1977)
Vittorio De Sica (1901-1974)
Cesare Zavattini

Antonioni e Fellini
L'Italia Fascista e il Neorealismo
1922

La Grande Guerra
Il Sonoro
La canzone dell'amore
di Gennaro Righelli
Alessandro Blasetti
Resurrectio
1932
MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA
1924
Istituzione della
UNIONE CINEMATOGRAFICA EDUCATIVA
ISTITUTO LUCE
http://www.archivioluce.com/archivio/
https://www.youtube.com/user/CinecittaLuce

http://www.cinecitta.com/IT/it-it/cms/1/home.aspx

1926
Proiezione obbligatoria
CINEGIORNALI
DIREZIONE GENERALE PER LA CINEMATOGRAFIA
1934
1919-1923
U.C.I. Unione Cinematografica Italiana (Giuseppe Barottolo e Alberto Fassini). Lo scopo era risollevare le condizioni dell'industria cinematografica per riportarla ai fasti dell'anteguerra.
Itala Film
Gloria Film
D'ambra Film
Fert Film
Caesar Film
Ambrosio Film
1926 Stefano Pittaluga (1887-1931) e la Nuova Cines
Alessandro Blasetti (1900-1987)
http://www.treccani.it/enciclopedia/cines_(Enciclopedia_del_Cinema)/
1935
Cinema
fondata da Hoepli
Diretta dal '38 da Vittorio Mussolini
1936
www.lasecondaguerramondiale.com/
LEGGI PROTEZIONISTICHE
http://www.labiennale.org/it/cinema/storia/
http://www.cinesfilm.com/Storia.htm
LUIGI FREDDI
Incendio della Cines
Nasce CineCittà
Supervisore dell'Ufficio Propaganda del Partito fascista
Atteggiamento liberista: lo Stato doveva incoraggiare e guidare l'industria cinematografica
Incrementò un cinema di 'distrazione' vicino allo spirito holywoodiano
Il CENTRO SPERIMENTALE DELLA CINEMATOGRAFIA
http://www.fondazionecsc.it/context.jsp?ID_LINK=111&area=7
La Rivista
BIANCO E NERO
La rivista Cinema
ENIC
ENTE NAZIONALE INDUSTRIE CINEMATOGRAFICHE
Aveva l'autorità di intervenire in ogni settore del cinema
Rilevò la Società Pittaluga
Produsse e co-produsse diversi film
Assorbì alcune catene di sale
Iniziò a distribuire film

1931-33

sussidi sulla base degli incassi
obbligo di proiezione di un dato numero di film italiani
tassa sui film stranieri
istituzione di un fondo per premi di alta qualità
finanziamenti film alto budget
incoraggia le banche ad investire
a sostegno dell'industria cinematografica
LEGGE ALFIERI
1938
diede ai produttori un aiuto diretto commisurato ai biglietti venduti
LEGGE SUL MONOPOLIO
Controllo su tutti i film importati
1930 12 film italiani
1931 13
1939 45
1941 83 lungometraggi
1942 119
Mussolini guardava personalmente ogni film realizzato in Italia, vietandoli raramente. L'industria italiana rimase in passivo per tutti gli anni '30. Di fatto il regime si limitava a sovvenzionare un settore fragile, lasciandolo in mano ai privati.
CAMICIA NERA
, 1932
di Gioacchino Forzano
Alessandro Blasetti
Vecchia Guardia, 1933
1860, 1934
Intervista a Blasetti
Augusto Genina
Lo Squadrone Bianco,
1936
Carmine Gallone
SCIPIONE L'AFRICANO,
1937
1960
http://www.ovo.com/michelangelo-antonioni/

http://www.ovo.com/vittorio-de-sica/
Rossellini e Roma città aperta
CINEMA ANTROPOMORFICO
http://www.luchinovisconti.net/visconti_al/cinema_antropomorfico.htm
IL LAVORO CON GLI ATTORI
http://www.luchinovisconti.net/visconti_al/visconti_attori.htm
CINEMA E TEATRO
http://www.luchinovisconti.net/visconti_al/visconti_palcoscenico_studio.htm
UNE PARTIE DE CAMPAGNE
http://www.luchinovisconti.net/visconti_al/visconti_notti_bianche.htm
https://www.youtube.com/playlist?list=PLj6scCrMED3m0hzIaZCUxKuScnPvBRuOA
LUCIANO SERRA PILOTA
, 1938
Goffredo ALESSANDRINI
T'AMERO' SEMPRE
Mario Camerini, 1933
Mario Soldati
CAMPO DE' FIORI
, 1943
Mario Bonnard
Mario Mattoli
http://www.treccani.it/enciclopedia/roma-citta-aperta_(Enciclopedia-del-Cinema)/
La teoria del pedinamento
o del buco della serratura
o del coinquilino
1954
TV
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-1e9cd68c-09fe-4eda-a9e5-f32e6d9427ca.html
3 gennaio 1954
I bambini ci guardano
Miracolo a Milano
Ladri di Biciclette
http://www.luchinovisconti.net/cinema_neorealismo/vittorio_de_sica.htm
http://www.luchinovisconti.net/cinema_neorealismo/roberto_rossellini.htm
http://wayback.archive.org/web/20140325064848/http://www.italica.rai.it/scheda.php?monografia=cinema&scheda=cinema_schede_neorealismo1
" Melodramma romantico che combinava il montaggio
rapido e i complessi movimenti di macchina con
tecniche sonore sperimentali "
Bordwell, Thompson,
Storia del Cinema e dei Film
"Prototipo dei film dei Telefoni Bianchi
ambientati tra gente ricca e ambienti moderni e scintillanti"
Primo film sonoro della rinascita cinematografica italiana.
"In mancanza di una giuria e dell'assegnazione di premi ufficiali, introdotti solamente più tardi, un referendum indetto dal comitato organizzatore, presieduto da Attilio Fontana dell'ICE (Istituto del Commercio Estero), svolto tra il pubblico accorso alla rassegna decreta miglior regista il sovietico Nikolaj Ekk per il film Il cammino verso la vita, mentre il film di René Clair A me la libertà viene eletto come il più divertente, come migliore attrice è premiata Helen Hayes, come miglior attore Fredric March, il film "più commovente" risulta essere la pellicola americana Il fallo di Madelon Claudet di Edgar Selwyn"
it.wikipedia.org/wiki/Mostra_internazionale_d'arte_cinematografica
Neorealismo....
NASCITA DEL DIBATTITO TEORICO -> NEOREALISMO
PROPAGANDA
PROPAGANDA
PROPAGANDA
PROPAGANDA
PROPAGANDA
Tra le pellicole più rappresentative del "cinema dei telefoni bianchi", si ricordano "La segretaria privata" (1931, con Elsa Merlini e Nino Besozzi)
"Gli uomini che mascalzoni" (1932)
di Mario Camerini
Full transcript