Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

LA RIFORMA E LA CONTRORIFORMA

No description
by

Francesca Venturoli

on 30 October 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of LA RIFORMA E LA CONTRORIFORMA

I CARDINI DEL PENSIERO LUTERANO
Tre erano i principi fondamentali della dottrina di Lutero
-principio del libero esame
-principio della salvazione per mezzo della sola fede
-rifiuto della chiesa come organismo.
LUTERO E LA SCOMUNICA
A favorire le idee di Lutero furono i principi tedeschi che facevano di tutto pur di poter sconfiggerere la Chiesa.
Lutero, per far capire alla Chiesa e a tutto il popolo che quello che stava facendo era totlmente contrario a quello che dice Dio nella bibbia, scrisse 95 tesi, che non sono altro che 95 modi per cui la chiesa non si deve comportare così. L'imperatore di quel tempo che eraLeone X decise che questoLutero si stava allargando un po troppo e riscava veramente di perdere la sua carica di imperatore allora decise di scomunicarlo.
LA RIFORMA CATTOLICA. I NUOVI ORDINI RELIGIOSI
L'Italia restò fedele alla tradizione cattolica perchè
considerava la Germania un paese arretrato riusciva ad accettare un tipo fede senza il culto della Vergine Maria e dei santi.Per la Spagna la religione cattolica rappresentava l'edentità nazionale.Si formarono numerosi movimenti popolari e ordini religiosi volevano rinnovare la vita cristiiana con purezza dei costumi e solidarietà verso i più deboli. Inoltre i Gesuiti o Compagnia di Gesù presero le difese della religiona cattolica.Tutte queste iniziative prendono il nome di Riforma Cattolica.
LA RIFORMA E LA CONTRORIFORMA
I sovrani dei nuovi Stati nazionali di Francia Spagna ed Inghilterra e i principi locali in Germania cercarono di limitare l'autorità di Roma e limitarla al solo capo spirituale due primcipali ragioni:
-vi erano vantaggi, legati agli antichi feudi e benefici ecclesiastici
-c'era il desiderio dei principi tedeschi di sottrarsi alla tutela e al controllo dell'imperatore
ai primi del XVI secolo questo desiderio era stato emesso dal fatto che l'imperatore Carlo V di Asburgo nutriva un ambizionso progetto: riunire sotto la sua autorità l'intero territorio germanico, inoltre era anche molto legato alla Chiesa.
IL PROBLEMA DELLE TASSE ECCLESIASTICHE
La corte Pontificia era malvista dai principi tedeschi anche per motivi economici essa faceva pagare in vari modi tasse e tributi, le accrescute necessità militari e organizzative dei principati abbisognavano di maggiore afflusso nelle loro casse. Così una motivo politico si univa a quello religioso, per accentuare il contrasto dei principi tedeschi con Roma.
UN CLERO IGNORANTE E CORROTTO
In questo periodo la vita della Chiesa era molto corrotta
il livello di istruzione del clero era molto basso, inolte i celibato ecclesiastico, cioè l'obbligo dei sacerdoti di non sposarsi era apertamente trasgredito. La Chiesa poi aveva possedimenti terrieri che compravano con i soldi che dovevano essere utilizzati a beneficio dei poveri, molti vescovi non risedevano neanche nelle loro dimore anzi viveno a Roma o in altre città ad ocuuparsi di questioni politiche senza sapere quello che sta succedendo nella Chiesa e continuando a prendere soldi dalle tasse.
LA CONTRORIFORMA
INSOFFERENZA PER IL PAPATO E CONFLITTO CON L'IMPERO
LA COMPRAVENDITA DELLE INDULGENZE
Un grave scandalo fu quello della vendita da parte del clero dei mezzi di salvezza, per questo la chiesa continuava ad accumulare soldi grazie alla vendita del Paradiso.
MARTIN LUTERO
Martin Lutero (1483-1545) era un frate agostignano professore all'università Wittemberg. Martin Lutero fece numerose imprese come quella di tradurre dal latino al tedesco la Bibbia, a finche tutti capissero che cosa dicevano gli ordini della Chiesa.
L'espressione più importante della controriforma si ebbe nel concilio di trento convocato da papa Paolo III nel 1545.
i padri conciliari chiarirono:
-che la verità non è solo nella bibbia, ma anche nella tradizione
-che il diritto di interpretare la materia di fede era riservato esclusivamente alla Chiesa
-che per salvarsi non bastava la sola fede , ma occorevano anche le opere buone.
Nel concilio di trento vennero inoltre decisi importanti provvedimenti relativi al clero:
-vennero istituiti i seminari
-fu imposto a vescovi, parroci l'obbligo drlla residenza nella propria sede
-proibizione del matrimonio per gli ecclesiastici
-lezioni di catechismo
-l'uso del latino
Full transcript