Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Lo ubiquitous computing (in italiano: computazione ubiqua) o

No description
by

Barbara Insegnante

on 1 February 2017

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Lo ubiquitous computing (in italiano: computazione ubiqua) o

Pervasive Systems
Lo ubiquitous computing (in italiano: computazione ubiqua) o ubicomp è un modello post-desktop di interazione uomo-macchina o IUM (corrispondente all'inglese human-computer interaction o HCI), in cui l'elaborazione delle informazioni è stata interamente integrata all'interno di oggetti e attività di tutti i giorni (Wikipedia)
Mark Weiser è il padre dell'
ubiquitous computing
(1988)

http://www.ubiq.com/weiser/
Opposto al paradigma del desktop (letteralmente: «scrivania»), in cui un utente individuale aziona consciamente una singola apparecchiatura per uno scopo specifico, chi "utilizza" lo ubiquitous computing aziona diversi sistemi e apparecchiature di calcolo simultaneamente, nel corso di normali attività, e può anche non essere cosciente del fatto che questi macchinari stiano compiendo le proprie azioni e operazioni. (Wikipedia)





Questo paradigma quando riguarda principalmente gli oggetti coinvolti, è anche detto calcolo fisico,
Internet of Things
(letteralmente: Internet delle cose)
Nel 1991 Weiser intuì le tre proprità che avrebbero dovuto avere i Sistemi pervasivi
to be networked, distributed and transparently accessible
to be more hidden
to be aware of environment contex
Ubiquitous Computing is about interconnected hardware and software that are so ubiquitous and so spread in the environment that no one notices their presence

MRK WEISER The computer for the 21st century”, 1991







DISPOSITIVI COMUNI

Cellulari Smartphone
Computer palmari
Computer portatili

DISPOSITIVI SPECIALI

Occhiali con display incorporato
T-Shirts con sensori nascosti nel tessuto

DOMOTICA







Creato by Barbara

CreativeCommons: Attribution – Share alike.
Siete liberi di utilizzare, modificare e distribuire questa presentazione a patto che citiate l’autore originario e che manteniate gli stessi diritti sul prodotto risultante.

















Il concetto di Ubiquitous Computing è diametralmente opposto a quello della Realtà Virtuale in quanto In quest'ultima
gli utenti si immergono in un mondo generato dal computer mentre la Ubiquitous Computing obbliga il computer ad operare nel mondo degli utenti
Ma la Ubiquitous Computing e la Realtà Virtuale sono la stessa cosa?






Come siamo arrivati ai Sistemi Pervsivi?
Anni ’60-’70
Mainframe computing

Si hanno computer molto potenti che permettono di eseguire processi su grandi quantità di dati ma ci sono
pochi computer per molti utenti








Anni ’70-’90 personal computing

Computer collegati in intranet, collegati ad internet
un computer per persona










Anni '90-'00 mobile computing

Le dimensioni ridotte dei computer li rendono trasportabili e usabili in mobilità anche perché connessi attraverso reti cellulari
Più dispositivi per ogni utente








anni ’00-oggi ubiquitous computing

Le capacità di calcolo sono cresciute, i dispositivi sono hidden e integrati nell'ambiente
Più dispositivi per ogni utente









Full transcript