Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

UDL - Universal Design for Learning - Argomento 3

Vilnius / SENnet / April 2012
by

Silvia Panzavolta Panzavolta

on 4 February 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of UDL - Universal Design for Learning - Argomento 3

Principi dell'UDL UDL Cos'è l'UDL? E' un modello di riferimento che intende guidare la pratica educativa, identificando e rimuovendo le barriere presenti nei metodi educativi e nei materiali didattici curricolari.
Prendendo spunto da ricerche effettuate sull'attività cerebrale e utilizzando i nuovi media, il modello UDL propone agli educatori di garantire 3 tipi di flessibilità:

rappresentare l'informazione in molteplici formati e su media diversi.
garantire agli studenti percorsi multipli e diverse possibilità di espressione.
fornire modalità diversificate per motivare gli studenti e suscitare il loro interesse.
i 3 principi dell'UDL, supportati dai nuovi media, possono aiutarci ad impostare meglio gli obiettivi educativi, individualizzare l'apprendimenteo e valutare i progressi dei ragazzi. (in http://www.cast.org) Origine del concetto "Design for All" (in http://www.cast.org) La progettazione universale ("Design for all") proviene da discipline quali l'ingegneria civile e la progettazione industriale.

Considerare i diversi bisogni della popolazione aumenta l'usabilità per tutti. A…

Recuperare informazione
Esprimere informazione
Dimostrare di aver capito processi, concetti e idee
Mostrare di sapere attraverso formati accessibili Possiamo pensare in modo diverso rispetto alla partecipazione scolastica? Passare da…

•LEGGERE
•ASCOLTARE
•SCRIVERE
•PARLARE
•FARE CALCOLI
•RICORDARE CONCETTI
•RICORDARE PROCEDURE Usiamo i canali:

auditivo
visuale
tattile
cinestetico
multisensoriale
manipolativo
creativo
ecc. Quali variabili possiamo usare?
AL FINE DI:

•Recuperare informazione
•Esprimere informazione
•Dimostrare di aver capito processi, concetti e idee
•Mostrare di sapere attraverso formati accessibili Teoria dell'apprendimento
associata Teoria dell'intelligenza multipla
Howard Gardner Come la tecnologia aiuta l'accesso e trasforma il setting Consente la manipolazione e il controllo del formato
Offre alternative di accesso
Supporta istruzioni multisensoriali
Consente una maggiore autonomia personale
TIC e ausili insieme = garanzia di accesso all'apprendimento! Universal Design for Learning La progettazione universale è un approccio etico che richiede un certo grado di flessibilità, nel senso che progetta per la maggioranza, tuttavia dovrebbe prevedere anche i bisogni della minoranza (Bergman, Johnson, 1995) "il fatto che un utente non senta, perché sta parlando con qualcun'altro al telefono, perché è disattento, perché è concentrato, perché è in un ambiente rumoroso o perché è sordo è meno importante del fatto che le persone in queste circostanze necessitano di fonti alternative di informazione" (Bergman, Johnson, 1995)
Full transcript