Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

LA NASCITA DELLA SOCIETA' IN RETE di Manuel Castells

La Rivoluzione della Tecnologia dell'Informazione
by

Anna Priante

on 15 October 2012

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of LA NASCITA DELLA SOCIETA' IN RETE di Manuel Castells

Manuel Castells LA NASCITA DELLA SOCIETA' IN RETE La Tecnologia
dell'Informazione TECNOLOGIA E SOCIETA' IL PARADIGMA DELLA TECNOLOGIA DELL'INFORMAZIONE E’ un sociologo spagnolo naturalizzato statunitense.
Dopo gli suoi studi a Barcellona e alla Sorbona di Parigi, ha iniziato la carriera accademica.
È stato professore di sociologia presso l'Università della California, Berkeley. Oggi è Professore in Comunicazione all'Annenberg Center, presso l'University of Southern California (USC).
Ha scritto circa venti libri, tradotti in più lingue. La sua opera più nota è la trilogia intitolata «L'età dell'informazione»:
La nascita della società in rete
Il potere delle identità
Volgere di millennio Manuel Castells
Hellín, 9 febbraio 1942 La tecnologia è "l'impiego della conoscenza scientifica al fine di specificare modi di fare le cose in maniera riproducibile" (H.Brooks e D. Bell)

"Viviamo in un mondo che è diventato digitale" (N.Negroponte) È un artefatto delle attività umane. TECNOLOGIA COME «CULTURA MATERIALE» LE TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE La peculiarità dell'attuale rivoluzione tecnologica sta nell’applicazione della conoscenza e dell'informazione su dispositivi per la generazione della conoscenza e per la comunicazione dell'informazione, in un ciclo di feedback cumulativo tra innovazione e usi dell'innovazione. L’ATTUALE RIVOLUZIONE TECNOLOGICA Caratteri di questa rivoluzione:
La diffusione pervasiva delle tecnologie
L’orientamento al processo: la mente umana come forza produttiva diretta
Le tecnologie sono considerate come un’estensione della mente umana: la quarta discontinuità (Bruce Mazlish) L’immediata applicazione: collegare il mondo attraverso la tecnologie dell'informazione
Tecnologie e società: diffusione tecnologica selettiva? THE PATH DEPENDENCY:
LE RIVOLUZIONI INDUSTRIALI L’innovazione tecnologica non è un fenomeno in isolamento: infatti vi è un’

interazione tra sistemi d'innovazione tecnologica e una loro dipendenza da certi milieux di scambi di idee, problemi e soluzioni

in un’ottica di learning by doing e learning by using. Specifiche condizioni sociali promuovono l'innovazione tecnologica che a sua volta si inserisce in un sentiero di sviluppo economico e di ulteriore progresso.








È nelle rivoluzioni industriali che sta il processo di espansione della mente umana: si diffusero attraverso l'intero sistema economico e influenzarono l'intero tessuto sociale. RIVOLUZIONI INDUSTRIALI
(Briggs & Burke) Ogni nuova scoperta è dipendente dal passato: un’innovazione tecnologica è tale perché comparata ad esso. | | | | | | | | | | | | | 1971 Microprocessore
Servizio di posta elettronica 1946-7 ENIAC
Transistor (chip) 1975 Microcomputer 1976-7 Apple e Apple II 1984 Macintosh
FIDONET 1969 Commutatore elettonico
ARPANET DALLA MICROINGEGNERIA AD INTERNET INTERNET 1990 1978 Modem
WWW Microsoft 1997 Cellulari
Nokia Ericsson TECNOLOGIE PER LA VITA L’ingegneria genetica crea la possibilità di agire sui geni, permettendo all’umanità non solo il controllo materiale di alcune malattie, ma anche l’identificazione delle predisposizioni biologiche e l’intervento su tali predisposizioni, così da consentire la potenziale alterazione del destino genetico. 1977: clonazione del primo gene umano
1988: primo brevetto per un topo transgenico
1997: Dolly
1990: La Celera Genomics e il Progetto del Genoma Umano
2003: termina la mappatura del genoma (con due anni di anticipo). «Le nuove tecnologie e i supercomputer accelerarono notevolmente le ricerche» da Il Corriere della Sera (14/04/2003) È proprio l’interfaccia tra programmi di macroricerca e ampi mercati sviluppati dallo stato, da un lato, e innovazione decentralizzata stimolata di creatività tecnologica e modelli di comportamento di rapido successo personale, dall’altro, che ha fatto sì che le nuove tecnologie dell’informazione sbocciassero. L’INFLUENZA DEL MERCATO RELAZIONE STOCASTICA: Sviluppo delle nuove tecnologie dell'informazione e il tentativo della vecchia società di darsi nuovi strumenti usando il potere della tecnologia per servire la tecnologia del potere. La rivoluzione tecnologica dell’informazione è stata tecnologicamente indotta più che socialmente determinata. IL CONTESTO SOCIALE Un milieux, una volta consolidato, tende a produrre una propria dinamica e ad attirare sapere investimento e talento da tutto il mondo.
Sono concentrazioni di saperi, istituzioni e imprese scientifico-tecnologiche, nonchè di lavoro qualificato. Lo sviluppo della rivoluzione della tecnologia dell'informazione contribuì alla formazione di milieux d'innovazione, dove le scoperte e le applicazioni potevano interagire ed essere testate, attraverso un continui learning by doing. SILICON VALLEY: un milieu d’innovazione BUENOS AIRES SAN PAOLO CITTA’ DEL MESSICO SHANGHAI PECHINO TOKYO YOKOHAMA MONACO LONDRA PARIS-SUD L’elemento decisivo sta nella capacità di creare sinergia sulla base di conoscenza e informazione, legandole in modo diretto a produzione industriale e applicazioni commerciali. LA FORZA CULTURALE ED ECONOMICA DELLA METROPOLI «Il riconoscimento che lo sviluppo delle macchine, culminato nel computer, rende inevitabile la consapevolezza che le stesse teorie utili per la spiegazione del funzionamento di dispositivi meccanici risultano utili anche per la comprensione dell’animale umano».
(Bruce Mazlish) L’informazione è la materia prima.
Diffusione pervasiva degli effetti delle nuove tecnologie.
La logica a rete.
La flessibilità.
La crescente convergenza di tecnologie specifiche in un sistema altamente integrato. I TRATTI DISTINTIVI DEL PARADIGMA Il paradigma della tecnologia dell’informazione si evolve verso l’apertura in quanto rete multisfaccettata.
«La tecnologia non è né buona né cattiva, nemmeno neutrale» propone Melvin Kranzberg.
È infatti una forza che penetra al cuore vita e mente. CONCLUDENDO… IBRIDAZIONE INTELLETTUALE DI SCIENZA E TECNOLOGIA Promuove la comprensione della nascita di strutture autorganizzantesi che creano complessità a partire dalla semplicità e ordine superiore al caos, attraverso ordini diversi d’interazione tra gli elementi base del processo. LA SCUOLA DELLA COMPLESSITA’ 1981 PC Tuttavia è stata proposta una diversa logica a rete sulla base della formazione di "piccoli mondi", ossia nel vasto insieme di connessioni tra natura e società tra elementi che, seppur non in collegamento diretto, sono comunque legati di intermediari "a grappolo". (D. Watts)
Full transcript