Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Il saggio breve

No description
by

Marica Carone

on 16 November 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Il saggio breve

Destinazione
il candidato deve precisare dove si ipotizza la sua pubblicazione: un quotidiano di informazione di carattere nazionale o regionale, un giornale specializzato, un settimanale ad alta tiratura, delle pubblicazioni periodiche di associazioni, non necessariamente esistenti
Lunghezza
al massimo 4 colonne di un foglio protocollo (diviso a metà)
Stile
Lineare, adatto ai lettori contemporanei, eventualmente corredato da interviste, e adeguato al tipo di sede giornalistica in cui il testo è collocato. Usa frasi brevi e coincise ma non essere banale.
Riferimento all'attualità
perché sia credibile la sua pubblicazione, è necessario trovare un collegamento anche immaginario purché realistico, a circostanze vicine nel tempo, che possono essere una ricorrenza, una mostra, una scoperta
Titoli
Tipi
Articolo di CRONACA (registra avvenimenti di attualità):
- articoli di cronaca politica
- articoli di cronaca giudiziari (processi, indagini)
- cronaca nera (delitti)
- cronaca rosa (eventi mondani/sentimentali)

Articolo D'OPINIONE (commento dei fatti e possono riguardare la politica, il costume, gli eventi culturali...)

Articolo SPECIALISTICO (l'argomento viene trattato con un'ottica molto specialistica e con un linguaggio settoriale molto definito: possono riguardare lo sport, l'economia, le scienze naturali)

Articolo di CULTURA (riguardano la letteratura, l'arte, la storia, la filosofia, le scienze, la storia, oppure anche varie forme di spettacolo: vengono di norma pubblicate negli inserti del giornale o in pagine interne)
Lunghezza
Ha una lunghezza prestabilita,al massimo 5 colonne di un foglio protocollo (diviso a metà): il candidato deve attenersi a questa indicazione perché il saggio, inserito in una rivista, deve adeguarsi ad un "taglio" medio, né troppo corto né troppo lungo
Argomentazione
L'argomento da sviluppare è riferito a fatti, eventi, fenomeni determinati e contiene in sé una impostazione problematica, argomentata e dialetticamente condotta
I documenti
Deve contenere citazioni del corredo documentario fornito: dati statistici, brani di documenti, anche figurativi vanno attinti e rielaborati secondo il "taglio" che si intende dare alla propria trattazione.
Bisognerà scegliere le citazioni funzionali alla dimostrazione della propria tesi e integrarle con cura nel testo
Titoli e paragrafi
Il testo può essere suddiviso in paragrafi, opportunamente titolati per evidenziare la successione delle idee. E' necessario anche inserire un titolo.
Fasi di elaborazione
Leggi i testi individuando i concetti chiave
Rifletti sul problema da analizzare e cerca di capire come i dati possano essere utilizzati e presentati in un saggio
Elabora una scaletta e individua il destinatario
Scrivi il testo con un registro linguistico adeguato al destinatario scelto
Fai una revisione di quanto scritto ponendo attenzione che tutte le tesi siano ben argomentate
Dividi in paragrafi e da' un titolo
Ricopia
Fai una revisione dell'ortografia e...
in bocca al lupo
Il saggio breve
E' una scrittura documentata, che appartiene al genere di scrittura argomentativa, con la quale gli studenti sono invitati a elaborare e discutere una certa tesi, motivata in modo rigoroso ed espressa per mezzo di argomentazioni logiche e coerenti.
Stabilisci fin dall'inizio il destinatario
Se il tuo saggio è lungo più di cinque colonne elimina le parti ridondanti
Se il saggio è troppo breve non allungare solo la parte finale, inserisci altre citazioni, amplia le precedenti argomentazioni o inseriscine di nuove.
Ogni volta che sostieni una tesi fai notare anche quali posizioni sono contrarie alla tua e corroborale con aromentazioni, esempi e/o citazioni
Bisogna fare scelte e “tagliare” i
materiali, inserendo solo quelli considerati interessanti, non è necessario citare tutti i testi ma è preferibile citarne almeno 3
Inserisci al massimo 3 o 4 paragrafi per non frammentare troppo il testo
Il primo e l'ultimo periodo sono la prima e l'ultima impressione cha darai al lettore, scrivili con attenzione.
Esempio di scaletta
INTRODUZIONE: presentazione del problema e delle sue caratteristiche generali
CORPO DEL TESTO: la tesi, le argomentazioni a sostegno della tesi , gli esempi , i dati, le citazioni, i confronti (tutto quello che serve per riuscire a presentare il problema in modo chiaro, completo e funzionale ai dati)
CONCLUSIONE: considerazioni generali riguardanti la conferma della tesi sostenuta o il problema trattato
Se anche voi non sapete come concludere, ispirandovi a Galileo, vi basterà fare un resoconto di tutte le argomentazioni addotte a sostegno della tesi ed enunciare la vostra tesi
Registro lingiustico
Il saggio presenta per lo più un linguaggio FORMALE e specifico, è importante evitare le espressioni gergali (es.: 'fregarsene', 'sono tutti ladri').

Non deve essere rivolto familiarmente a un 'tu' ma usare espressioni IMPERSONALI (es.: 'è importante considerare che'). Anche se il saggio breve deve presentare l'opinione di chi scrive, l'autore deve rimanere in qualche modo nascosto, per cui non bisogna utilizzare espressioni come 'secondo me', a mio parere', 'penso che', a favore di 'in base a quanto detto si può ritenere', 'è opportuno considerare che'
uno degli elementi in base a cui viene valutato il testo, oltre alla correttezza, è la coesione, per cui poni attenzione ad usare bene i CONNETTIVI (quindi, infatti, per cui, dunque, in primo luogo, in secondo luogo)
L'articolo
Se hai bisogno di allungarlo un po' fa' degli esempi di fatti cronaca o di avvenimenti culturali, è auspicabile che siano veri ma non è necessario, puoi anche inventarli
Si possono distinguere:
- titoli caldi (prevale la funzione emotiva e valutativa del linguaggio usato per trasmettere la notizia, con un ampio ricorso alle figure retoriche)
- titoli freddi (prevale la funzione informativa del linguaggio e non si ricorre a figure retoriche d'effetto)
il titolo da attribuire al brano può essere articolato in più parti:
- occhiello (un'introduzione al concetto esposto nell'articolo),
- titolo (la sintesi del concetto espresso nell'articolo),
- sommario (una sintesi più ampia del concetto di fondo)
E se tutto questo non basta, forse anche tu sei uno scrittore incompreso ;)
Full transcript