Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Europa: realtà culturale

No description
by

anna zampieri

on 22 May 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Europa: realtà culturale

Europa: realtà culturale
prima che geografica e politica
patrimonio mondiale dell'
unesco
Comprende attualmente
890 siti
dislocati in
138 Paesi
allo scopo di farli conoscere e preservarli.
Per essere scelti devono avere valori di:
universalità, unicità e insostituibilità.
diffusione culturale internazionale: le università
istruzione,
educazione
e scuola
pensiero scientifico moderno, ricerca e sviluppo
patrimonio culturale e artistico
L'Idea di Europa nasce nel Medioevo
con i regni romano-barbarici e Carlo Magno,
re dei Franchi che divenne Imperatore
del Sacro Romano Impero.

libri,
traduzioni
e fiere
Le università hanno contribuito a creare le radici culturali europee dall' XI secolo...

Le più antiche sono quelle di Bologna, Parigi e Oxford. Nel XV secolo erano diventate 80.
Erano istituzioni culturali formate da maestri e studenti provenienti da Paesi diversi e godevano di una certa autonomia rispetto alle autorità cittadine e statali perché costituivano una specie di comunità internazionale della ricerca e diffusione del sapere.
L'Europa vanta un ottimo livello medio di istruzione, specialmente nei Paesi del Nord:

il 78% ha un diploma di scuola superiore,
il 17% di questi continua gli studi all'università. I livelli più bassi di scolarizzazione sono in Spagna, Portogallo e Malta. I sistemi scolastici sono ancora diversi tra i vari Stati, ma ultimamente si sta impostando una politica comune per creare uno
spazio educativo europeo
.
La cultura si diffonde anche attraverso i libri.
In Europa ne circolano molti, soprattutto capolavori europei di narrativa e saggistica che vengono tradotti e diffusi nei vari Stati.

Alla circolazione dei libri contribuiscono
le
fiere del libro
che si svolgono ogni anno.
Vi partecipano scrittori ed editori di tutta Europa. Le più importanti sono quelle di Francoforte, Londra, Torino e
Bologna
.
Importante e di interesse internazionale è anche
l'ambito scientifico della ricerca e sviluppo.

Scienza e tecnologia sono nate in Europa nel XVII secolo
grazie a studiosi come Galileo, Cartesio, Leibniz e Newton che hanno posto le basi del
pensiero scientifico moderno.
Anche oggi in Europa ci sono centri ed enti importantissimi per la ricerca e sviluppo:
-
ESA
(agenzia spaziale europea): fondata nel 1975, coordina progetti spaziali di 17 Paesi
-
CERN
(centro europeo per la ricerca nucleare): nato nel 1954, unisce gli sforzi di 19 Paesi europei
Gallerie d'arte, chiese, palazzi, piazze e strade... sono testimonianze del nostro patrimonio culturale e artistico comune, accumulato nel corso dei secoli.
L'arte romanica e quella gotica ad esempio sono diffuse in tutta Europa e le testimonianze dell'arte italiana si possono ammirare nei molti musei delle principali città di tutta Europa:
gli Uffizi a Firenze, il Louvre a Parigi, la National Gallery e il British Museum a Londra, Kunsthistorisches Museum a Vienna, l'Eremitage a San Pietroburgo, i Musei Vaticani a Roma e il Prado a Madrid.
dedicata ai libri
per ragazzi
La ricerca è un investimento molto costoso e in Italia, nonostante la grande tradizione, scarseggiano i fondi per finanziarla, così i giovani ricercatori più promettenti emigrano all'estero, spesso negli USA, e non tornano più in Italia =
fuga dei cervelli.
Organizzazione dell'ONU per l'educazione, la scienza e la cultura.
Seleziona beni culturali o naturali da considerare
Patrimonio dell'Umanità
.
Se vengono danneggiati, è l'intera umanità a subire una perdita.
Quasi la metà dei siti si trova in Europa.
L'Italia è in cima alla lista con 45 siti.
Seguono la Spagna con 41 e la Cina con 38.
689 beni culturali
176 beni naturali
25 beni di tipo misto
Secondo l'UNESCO 30 siti sono in pericolo
a causa di: guerre, inquinamento, urbanizzazione incontrollata, turismo di massa, terremoti...
L'UNESCO s'impegna per la salvaguardia
favorendo la
cooperazione internazionale
.
Full transcript